Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Qual è il legame tra vampate di calore e cancro al seno?

Qual è il legame tra vampate di calore e cancro al seno?

0
39

Le vampate di calore sono sintomi comuni a lungo termine associati alla menopausa.

Sebbene le vampate di calore possano essere scomode e dirompenti per molte persone, possono anche avere un collegamento inaspettato: un ridotto rischio di cancro al seno.

In questo articolo, discutiamo di ciò che dice l’ultima ricerca sul possibile legame tra vampate di calore e un minor rischio di cancro al seno. Diamo anche un’occhiata alle opzioni per il trattamento delle vampate di calore.

Le vampate di calore riducono il rischio di cancro al seno?

Le vampate di calore si sviluppano quando i livelli di estrogeni e progesterone iniziano a cambiare prima e durante la menopausa. Si pensa che questi fluttuazioni ormonali può interrompere il centro di termoregolazione nel cervello, portando a cambiamenti nella produzione di calore.

Mentre le vampate di calore aumentano di frequenza durante i 2 anni dopo l’inizio della menopausa, possono durare Da 7 a 11 anni o più.

Uno recensione 2016 ha rivelato un aumento del rischio di cancro al seno in coloro che avevano livelli di estrogeni più elevati. Inoltre, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione fino al 50% del rischio di cancro al seno nelle persone che hanno manifestato sintomi vasomotori della menopausa (VMS) come vampate di calore e sudorazioni notturne.

Anche un Studio 2018 delle donne in postmenopausa con VMS persistente ha riscontrato un rischio più elevato di diagnosi di cancro al seno ma un rischio ridotto di morte correlata. Ciò può suggerire una presenza più lunga di ormoni che influenzano il successivo sviluppo del cancro al seno.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche cliniche per determinare se le vampate di calore possano fornire un indicatore concreto di un ridotto rischio di cancro al seno, tali sintomi della menopausa indicano una diminuzione dell’esposizione per tutta la vita agli ormoni (estrogeni e progesterone) che possono essere associati con questo cancro

È anche importante notare che ricercatori hanno trovato VMS in individui dopo la diagnosi di cancro al seno. In questi casi, l’insorgenza di VMS può anche essere attribuita al tamoxifene, un tipo di modulatore degli estrogeni utilizzato nel trattamento del cancro al seno.

Quali sono le opzioni di trattamento per le vampate di calore?

Sebbene le vampate di calore possano essere associate a un minor rischio di cancro al seno, ci sono ancora opzioni di trattamento se si desidera ridurne l’insorgenza.

Se sei interessato al trattamento per le vampate di calore, il medico probabilmente consiglierà prima i metodi non ormonali. Questi possono includere:

  • antidepressivi a basso dosaggio, con il Food and Drug Administration (FDA) approvando la paroxetina (Paxil) come trattamento per le vampate di calore
  • clonidina, un tipo di farmaco per la pressione alta

  • alcuni farmaci usati per trattare l’epilessia e il dolore, come gabapentin e pregabalin
  • terapia cognitivo comportamentale (CBT), un tipo di psicoterapia

In alcuni casi, la terapia ormonale sostitutiva (TOS) può essere raccomandata se le vampate di calore e altri sintomi della menopausa hanno un impatto significativo sulla qualità della vita complessiva.

Terapia ormonale sostitutiva (TOS)

Tuttavia, la terapia ormonale sostitutiva non è adatta a tutti. Esso può aumenta il tuo rischio di sviluppare il cancro al seno così come il seguente:

  • coaguli di sangue
  • malattia del cuore
  • colpo
  • malattia della cistifellea
  • osteoporosi
  • demenza

Se il medico consiglia la terapia ormonale sostitutiva, loroProbabilmente inizierò con la dose più bassa e più efficace. È importante discutere tutti i potenziali rischi rispetto ai benefici con il proprio medico.

Terapie complementari

Oltre alle cure mediche, puoi chiedere al tuo medico alcune terapie complementari per le vampate di calore. Questi includono:

  • agopuntura
  • aromaterapia
  • massaggio
  • riflessologia

Rimedi e integratori a base di erbe

Mentre alcuni rimedi erboristici e fitoestrogeni sono commercializzati per le persone che soffrono di vampate di calore, è importante discuterne con il medico prima di usarli.

Erbe e integratori possono potenzialmente interagire con i farmaci che assumi e mancano prove cliniche a sostegno della loro efficacia. Inoltre, alcuni rimedi erboristici può causare danni al fegato.

Cambiamenti dello stile di vita

A aiuta a gestire vampate di calore, puoi anche:

  • cerca di mantenere un peso moderato
  • vestirsi a strati
  • portare un ventilatore portatile
  • limitare l’alcol e la caffeina
  • evitare cibi piccanti
  • prova a smettere di fumare, se fumi

Quali sono i fattori di rischio noti per il cancro al seno?

Mentre lo sviluppo del cancro al seno dipende da una varietà di fattori, il rischio di ricevere una diagnosi di cancro al seno potrebbe essere più alto se tu:

  • sono state assegnate femmine alla nascita
  • portano alcune mutazioni genetiche, che compongono circa Dal 5 al 10 percento di tutti i casi di cancro al seno
  • avere una storia familiare di cancro al seno
  • avere una storia personale di condizioni mammarie benigne (non cancerose) o maligne (cancerose).
  • in precedenza erano stati sottoposti a trattamenti con radiazioni nella zona del torace
  • iniziato le mestruazioni prima dei 12 anni
  • sono stati esposti dietilstilbestrolo (DES) durante la gravidanza
  • iniziato la menopausa dopo i 55 anni

Fattori dello stile di vita che possono aumentare il rischio

Alcuni fattori dello stile di vita che possono anche aumentare il rischio di sviluppare il cancro al seno include il seguente:

  • avere sovrappeso o obesità, in particolare dopo la menopausa
  • bevendo alcool
  • non fare abbastanza attività fisica
  • prendendo il controllo delle nascite ormonale
  • prendendo la terapia ormonale sostitutiva per la menopausa
  • mai allattare

Altri potenziali – ma non dimostrati – fattori di rischio

Altro possibile, ma non ancora provatoi fattori di rischio per il cancro al seno possono includere:

  • mangiare una dieta ricca di grassi
  • lavoro notturno
  • esposizione a sostanze chimiche ambientali, come pesticidi e plastica
  • esposizione al fumo di tabacco

Le vampate di calore si verificano prima, durante e dopo la menopausa quando gli ormoni estrogeni e progesterone iniziano a diminuire.

Sebbene l’esatta relazione richieda ancora ulteriori ricerche cliniche, alcuni studi hanno rivelato un legame tra vampate di calore e un ridotto rischio di sviluppare il cancro al seno.

Le vampate di calore da sole non riducono il rischio di sviluppare il cancro al seno, ma possono indicare una minore esposizione per tutta la vita agli ormoni che contribuiscono al rischio di cancro.

Nel frattempo, se stai attualmente riscontrando vampate di calore, potresti considerare di parlare con un medico delle opzioni di trattamento che potrebbero aiutarti a trovare sollievo senza contribuire al rischio complessivo di cancro al seno.

È anche importante comprendere i rischi personali del cancro al seno per ridurre le possibilità del suo sviluppo.