Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tutto quello che vuoi sapere sulla batteriemia

Tutto quello che vuoi sapere sulla batteriemia

0
68

La batteriemia è quando ci sono batteri presenti nel flusso sanguigno. Un altro termine che potresti aver sentito per batteriemia è "avvelenamento del sangue", tuttavia questo non è un termine medico.

In alcuni casi, la batteriemia può essere asintomatica, il che significa che non ci sono sintomi. In altri casi, i sintomi possono essere presenti e c'è un potenziale rischio di gravi complicanze.

Continua a leggere per saperne di più sulla batteriemia, i suoi sintomi e come può essere curata.

Batteriemia contro sepsi

Potresti aver sentito parlare di batteriemia associata a condizioni come setticemia e sepsi. Questi termini sono tutti strettamente correlati, ma hanno significati leggermente diversi.

A rigor di termini, la batteriemia si riferisce alla presenza di batteri nel flusso sanguigno. I batteri a volte possono entrare nel flusso sanguigno a causa di cose come la pulizia dei denti o sottoposti a una procedura medica minore.

In molte persone sane, la batteriemia si risolverà da sola senza causare malattie. Tuttavia, quando viene stabilita un'infezione all'interno del flusso sanguigno, questo tipo di batteriemia si differenzia come setticemia.

Se non trattata, un'infezione del flusso sanguigno può portare a complicazioni più gravi. Uno di questi è la sepsi, che è causata da una forte risposta immunitaria all'infezione.

La sepsi e lo shock settico possono causare insufficienza d'organo e persino la morte.

Le cause

Una varietà di batteri diversi può causare batteriemia. Alcuni di questi batteri possono continuare a stabilire un'infezione nel flusso sanguigno.

Esempi di tali batteri includono:

  • Staphylococcus aureus, incluso MRSA
  • Escherichia coli (E. coli)
  • pneumococcica batteri
  • Gruppo A Streptococco
  • Salmonella specie
  • Pseudomonas aeruginosa

Alcuni modi comuni in cui si verifica la batteriemia includono:

  • attraverso una procedura dentale come una normale pulizia dei denti o attraverso un'estrazione dei denti
  • da un intervento chirurgico o una procedura
  • un'infezione che si diffonde da un'altra parte del corpo nel flusso sanguigno
  • tramite dispositivi medici, in particolare cateteri interni e tubi respiratori
  • attraverso gravi lesioni o ustioni

Sintomi

Alcuni casi di batteriemia sono asintomatici. In questi casi, il tuo sistema immunitario spesso cancella i batteri senza che tu lo sappia.

Quando la batteriemia provoca un'infezione del flusso sanguigno, è probabile che si verifichino sintomi come:

  • febbre
  • brividi
  • tremore o brividi

Diagnosi

La batteriemia può essere diagnosticata mediante emocoltura. Per fare questo, un campione di sangue verrà prelevato da una vena del braccio. Verrà quindi inviato a un laboratorio per essere testato per la presenza di batteri.

A seconda della presunta causa dell'infezione, il medico potrebbe voler eseguire test aggiuntivi. Alcuni esempi includono:

  • coltura dell'espettorato se sembra avere un'infezione respiratoria o se si utilizza un tubo respiratorio

  • ferita se sei stato ferito, bruciato o hai subito di recente un intervento chirurgico
  • prelievo di campioni da cateteri interni o altri dispositivi

Possono anche essere utilizzati test di imaging come una radiografia, una TAC o un'ecografia. Questi possono essere utilizzati per identificare potenziali siti di infezione nel corpo.

Trattamento

Il trattamento per un'infezione del flusso sanguigno richiede l'uso rapido di antibiotici. Questo può aiutare a prevenire complicazioni come la sepsi. Verrai ricoverato in ospedale durante il trattamento.

Quando i batteri sono confermati nel sangue, probabilmente inizierai con antibiotici ad ampio spettro, in genere tramite IV. Questo è un regime antibiotico che dovrebbe essere efficace contro molti diversi tipi di batteri.

Durante questo periodo, è possibile identificare il tipo di batteri che causano l'infezione e completare i test di sensibilità agli antibiotici.

Con questi risultati, il medico può adattare i tuoi antibiotici per essere più specifici di ciò che sta causando l'infezione.

La durata del trattamento può dipendere dalla causa e dalla gravità dell'infezione. Potrebbe essere necessario assumere antibiotici per 1-2 settimane. Durante il trattamento possono anche essere somministrati liquidi per via endovenosa e altri farmaci per aiutare a stabilizzare le condizioni.

Rischi e complicanze

Se un'infezione del flusso sanguigno non viene trattata, sei a rischio di sviluppare complicazioni potenzialmente letali come sepsi e shock settico.

La sepsi si verifica a causa di una forte risposta immunitaria a un'infezione. Questa risposta può innescare cambiamenti nel tuo corpo come l'infiammazione. Questi cambiamenti possono essere dannosi e possono causare danni agli organi.

Quando si verifica uno shock settico, la pressione sanguigna diminuisce drasticamente. Può verificarsi anche un fallimento dell'organo.

Sintomi di sepsi e shock settico

Se un'infezione del flusso sanguigno progredisce in sepsi o shock settico, potresti anche manifestare sintomi più gravi, come:

  • respiro veloce
  • battito cardiaco accelerato
  • pelle sudata o appiccicosa
  • una diminuzione della minzione
  • bassa pressione sanguigna
  • cambiamenti nello stato mentale, come sentirsi confusi o disorientati

Fattori di rischio per sepsi e shock settico

Alcuni gruppi sono maggiormente a rischio di sviluppare sepsi o shock settico da un'infezione del flusso sanguigno. Questi gruppi includono:

  • bambini di età inferiore a 1 anno
  • adulti di età superiore ai 65 anni
  • persone con sistema immunitario indebolito
  • soggetti con patologie di base come diabete, patologie renali o tumori
  • quelli che sono già molto malati o ricoverati in ospedale

Altre potenziali complicanze

Oltre alla sepsi e allo shock settico, la batteriemia può causare altre complicazioni. Ciò può accadere quando i batteri nel flusso sanguigno viaggiano in altre aree del corpo.

Ulteriori complicazioni possono includere:

  • Meningite: un'infiammazione dei tessuti che circondano il cervello e il midollo spinale.

  • Polmonite: un'infezione respiratoria potenzialmente grave.

  • Endocardite: un'infiammazione del rivestimento interno del cuore.

  • Osteomielite: un'infezione ossea.

  • Artrite infettiva: un'infezione che si verifica in un'articolazione.

  • Cellulite: un'infezione della pelle.

  • Peritonite: un'infiammazione del tessuto che circonda l'addome e gli organi.

Quando vedere un dottore

I segni di un'infezione del flusso sanguigno possono spesso essere vaghi e possono imitare altre condizioni. Tuttavia, consulta prontamente il medico se avverti febbre, brividi o tremori che si manifestano all'improvviso.

Ciò è particolarmente vero se sei stato in una situazione che potrebbe metterti a rischio di un'infezione del flusso sanguigno. Queste situazioni includono se:

  • stanno attualmente combattendo un'infezione in altre parti del corpo, come un'infezione del tratto urinario (UTI) o polmonite
  • ha recentemente subito un'estrazione del dente, una procedura medica o un intervento chirurgico
  • sono stati recentemente ricoverati in ospedale

La linea di fondo

La batteriemia è quando ci sono batteri presenti nel flusso sanguigno.

A volte, la batteriemia può non avere sintomi e manifestarsi da sola. Altre volte, può causare un'infezione del flusso sanguigno che può svilupparsi in gravi complicazioni.

Molti batteri diversi possono causare batteriemia. Spesso può verificarsi a causa di un'altra infezione esistente, un intervento chirurgico o utilizzando un dispositivo come un tubo respiratorio.

Il trattamento tempestivo delle infezioni del flusso sanguigno con antibiotici è necessario per prevenire le complicanze. Se ritieni di avere un'infezione del flusso sanguigno, assicurati di consultare immediatamente un medico.