Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Il latte materno cambia quando il tuo bambino è malato?

Il latte materno cambia quando il tuo bambino è malato?

0
16

Potresti aver sentito dire che l’allattamento al seno è uno dei modi migliori per rafforzare il sistema immunitario del tuo bambino e prevenire che si ammali. Ciò non significa che il tuo bambino non prenderà mai un virus. I bambini tendono ad essere piccole fabbriche di germi, che stiano allattando o meno.

Se il tuo bambino che allatta ha preso un insetto, potresti chiederti in che modo il tuo latte lo proteggerà. Il latte materno cambia in qualche modo quando il tuo bambino è malato? Dovresti continuare ad allattare il tuo piccolo quando è malato? E quando non ti senti bene? (Suggerimento: sì, sì e sì!)

Il latte materno cambia quando il tuo bambino è malato?

Anche quando il tuo bambino non sta combattendo un virus, il tuo latte materno ha una linea di base di elementi che aiutano a proteggere il tuo bambino da malattie e infezioni. Innanzitutto, il latte materno è pieno di anticorpi. Questi anticorpi sono più alti nel colostro, il latte che il tuo bambino riceve alla nascita e durante i primi giorni dopo. Gli anticorpi continuano anche ad essere presenti nel tuo latte per TUTTO il tempo in cui stai allattando il tuo bambino, anche se allatti bene fino all’infanzia o oltre.

Il tuo latte contiene anche una miscela di proteine, grassi, zuccheri e globuli bianchi che agiscono per combattere le infezioni. Altri elementi di potenziamento immunitario includono lattoferrina, lattaderina, antiproteasi e osteopontina — antivirali e antinfiammatori che aiutano a mantenere forte il sistema immunitario del tuo bambino.

Secondo l’Academy of Breastfeeding Medicine (ABM), ci sono anche prove evidenti che il latte materno cambia quando sei malato. Quando un genitore che allatta è in difficoltà, gli anticorpi contro quell’infezione iniziano a essere prodotti immediatamente e si trovano nel latte materno.

E quando è il tuo bambino a catturare per primo l’insetto? ABM osserva che anche in questo caso gli elementi che combattono le malattie iniziano ad aumentare nel latte materno. Quindi la risposta a “Il tuo latte materno cambia quando il tuo bambino è malato” è “Sì!”

Suggerimenti per allattare un bambino malato

L’allattamento può essere più difficile quando il tuo bambino è malato. Il tuo bambino potrebbe essere più esigente del solito. Potrebbero voler allattare più o meno frequentemente. Potrebbero anche essere troppo congestionati per essere allattati. Ecco alcuni suggerimenti per superare questo momento difficile.

  • Se il tuo bambino è troppo imbottito per essere allattato, prendi in considerazione uno spray salino o l’uso di una siringa a bulbo per eliminare il muco prima dell’allattamento.
  • Tieni l’umidificatore in funzione per sciogliere il muco; puoi anche allattare il tuo bambino in un bagno pieno di vapore.
  • Allattare in una posizione più eretta può anche aiutare con un bambino congestionato.
  • Spesso i bambini malati vorranno allattare più frequentemente; cerca di seguire il flusso, sapendo che puoi tornare alla routine una volta che il tuo bambino starà meglio.
  • Se il tuo bambino dorme più del solito e allatta di meno, offri il seno non appena si sveglia o anche nel mezzo di un pisolino.
  • Se il tuo bambino sembra troppo letargico per essere allattato, dovresti chiamare il suo pediatra: è molto importante che il tuo bambino rimanga idratato mentre è malato.

Come cambia il latte materno quando il tuo bambino è malato?

Sono necessarie ulteriori ricerche per avere un quadro più completo, ma ci sono prove che il latte materno cambia in risposta alla malattia di un bambino.

Primo, uno studio dal 2012 hanno scoperto che quando un bambino ha un’infezione attiva, il contenuto di globuli bianchi (macrofagi) nel latte materno dei genitori aumenta, così come altri fattori protettivi. Ciò supporta l’idea che la difesa immunitaria fornita dai bambini che allattano sia attiva e reattiva.

Successivamente, un studio nel 2013 ha esaminato cosa è successo alle quantità basali di leucociti (un tipo di globuli bianchi) nel latte materno durante i periodi di malattia per il genitore che allatta o il loro bambino allattato. I ricercatori hanno scoperto che i leucociti aumentavano “in modo significativo” quando il genitore che allattava o il loro bambino erano malati.

Una volta che la malattia è passata, il livello dei leucociti è tornato ai livelli normali di base, suggerendo una relazione tra malattia e livelli di leucociti nel latte materno. I ricercatori dello studio hanno concluso che esiste probabilmente una forte associazione tra la salute del genitore che allatta e i livelli di lattanti e leucociti del loro latte materno.

Domande per il tuo medico o operatore sanitario

È comprensibile che tu possa avere dubbi sull’allattamento mentre il tuo bambino è malato. Ecco alcune domande che potresti chiedere a un operatore sanitario per rilassarti:

  • Devo cambiare la frequenza dell’allattamento mentre il mio bambino è malato?
  • Cosa devo fare se il mio bambino è troppo stanco o congestionato per allattare?
  • Quali sono alcuni segni che dovrei portare il mio bambino dal pediatra?
  • Va bene se il mio bambino sembra voler allattare “tutto il tempo” mentre è malato?

Perché il latte materno cambia colore?

Potresti aver visto alcuni post virali sui social media che descrivono cambiamenti di colore nel latte materno durante i periodi di malattia. Sebbene questi siano certamente affascinanti, non ci sono ancora prove pubblicate che dimostrino che questi cambiamenti di colore siano il risultato diretto del cambiamento del latte materno in reazione a un’infezione da un bambino allattato o da un genitore che allatta.

Ciò non significa che non sia possibile, solo che al momento non ci sono ricerche a supporto. Tuttavia, ci sono prove che il latte materno cambi colore per altri motivi, anche in reazione a qualcosa che un genitore che allatta ha mangiato, una vitamina che ha assunto o altri cambiamenti esterni che possono influenzare il colore del loro latte.

Un esempio è questo caso clinico del 2012 di una madre che allatta il cui latte materno è diventato verde a causa di un multivitaminico che stava assumendo. È noto che il latte materno a volte diventa marrone ruggine a causa di qualcosa chiamato sindrome del “tubo arrugginito”, che è dove si trova un po ‘di sangue nel latte durante l’allattamento al seno, ma presto si risolve.

Altre cause note dei cambiamenti di colore del latte materno includono il fatto che il latte cambia dal colore giallastro/dorato del colostro quando il bambino è nato per la prima volta al colore biancastro del latte maturo. Anche il latte maturo cambia colore nel corso della giornata e da un pasto all’altro. Il “latte anteriore” più acquoso che arriva all’inizio di una poppata o quando il tuo seno è molto pieno ha una tonalità più bluastra. Il “latte posteriore” più grasso che arriva quando il seno si svuota di solito appare più cremoso e giallastro.

Se noti cambiamenti nel tuo latte che non possono essere facilmente spiegati, dovresti contattare un operatore sanitario o un consulente per l’allattamento per chiarimenti.

Il tuo latte materno cambia se il tuo bambino ha il COVID-19?

In questi giorni, la malattia di cui i genitori dei piccoli sono probabilmente più preoccupati è il COVID-19. Per fortuna, c’è ricerca suggerendo che è sicuro allattare al seno se si dispone di COVID-19 e il Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda ai genitori che allattano con COVID-19 di continuare ad allattare i loro bambini.

Ci sono anche alcune ricerche che suggeriscono che l’allattamento può proteggere i bambini dalla SARS-CoV-2 grave (l’infezione che causa COVID-19). Un studio osservazionale hanno scoperto che i bambini allattati avevano meno probabilità di risultare positivi al COVID-19 rispetto ai bambini che non avevano ricevuto latte materno.

Inoltre, sono stati trovati anticorpi per COVID-19 nel latte materno dei genitori che avere il COVID-19 e i genitori che sono stati vaccinati contro il COVID-19. Ciò significa che un bambino allattato al seno può probabilmente avere una certa immunità contro COVID-19 anche senza ammalarsi o essere vaccinato.

Inoltre, non ci sono prove che il virus SARS-CoV-2 stesso possa essere trasmesso a un bambino attraverso il latte materno. In altre parole, se hai il COVID-19, non puoi darlo al tuo bambino attraverso il tuo latte. Tutti questi motivi sono il motivo per cui gli esperti esortano i genitori a continuare ad allattare al seno quando loro o i loro bambini sono malati di COVID-19.

Quali sono i vantaggi di allattare quando il tuo bambino è malato?

È stato scoperto che l’allattamento al seno impedisce in primo luogo di ammalarsi e protegge dai comuni disturbi infantili come infezioni alle orecchie, diarrea e vomito, polmonite e infezioni del tratto urinario. Anche quando il tuo bambino si ammala, l’allattamento al seno ha molti vantaggi per il tuo bambino:

  • È stato riscontrato che l’allattamento al seno riduce il decorso e la gravità della malattia
  • L’allattamento al seno mantiene il tuo bambino idratato ed è spesso l’unica cosa che i bambini possono tenere a bada quando vomitano o si ammalano
  • L’allattamento al seno conforta i bambini e li tiene vicini e legati ai loro genitori
  • L’allattamento al seno fa bene anche ai genitori: ti offre la possibilità di sederti e riposarti con il tuo bambino e ti riempie di ormoni del “sentirsi bene” come prolattina e ossitocina che ti mantengono emotivamente equilibrato durante i periodi di stress, come quando il tuo bambino è malato

I ricercatori hanno appena iniziato a scalfire la superficie dei modi in cui il latte materno cambia quando il tuo bambino è malato. Ci sono prove emergenti che il latte materno aumenta le sue proprietà protettive e di potenziamento immunitario quando il tuo bambino è malato. Inoltre, ci sono prove che il latte materno cambia quando un genitore che allatta al seno è malato.

Non dimentichiamo tutti i dati là fuori che mostrano i numerosi elementi protettivi presenti nel latte materno, indipendentemente dal fatto che il tuo bambino sia attualmente malato o meno. La conclusione è che se il tuo bambino è malato, il latte materno è uno dei modi migliori per aiutarlo a combattere la sua malattia.

Se hai domande sull’allattamento al seno durante i periodi di malattia, non esitare a contattare il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here