Gli omicidi degli operatori umanitari da parte di Israele suscitano richieste globali di “piena responsabilità”

0
13
  • Condanna internazionale e richiesta di un’indagine urgente dopo l’attacco israeliano che ha ucciso sei operatori umanitari stranieri e il loro autista palestinese a Gaza.
  • Il gruppo umanitario con sede negli Stati Uniti World Central Kitchen afferma che personale proveniente da Australia, Polonia, Regno Unito e un cittadino statunitense-canadese sono stati uccisi in un “attacco mirato israeliano”. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ammette che l’esercito israeliano è responsabile dell’attacco.