Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quando preoccuparsi del dolore al seno

Quando preoccuparsi del dolore al seno

0
9

Il dolore al seno può essere preoccupante, ma di solito non è motivo di preoccupazione.

Gli ormoni svolgono un ruolo importante nello sviluppo del tessuto mammario e nel dolore che può svilupparsi lì. Ciò è particolarmente vero nelle donne, poiché le fluttuazioni ormonali causano la crescita e la contrazione ciclica dei dotti e delle ghiandole del seno.

Questo articolo esplorerà le cause del dolore al seno, nonché quando contattare un medico e come diagnosticare i sintomi.

Cosa provoca tipicamente il dolore al seno?

Mentre chiunque può provare dolore al seno, è più comune nelle persone con ormoni sessuali femminili come estrogeni e progesterone. Questi ormoni svolgono un ruolo importante nella fluttuazione della struttura e delle dimensioni del tessuto mammario.

Durante cambiamenti ormonali significativi come la gravidanza e l’allattamento al seno, ci si aspetta effettivamente dolore o tenerezza al seno.

La maggior parte dei tipi di dolore al seno rientra in due categorie: dolore al seno ciclico e non ciclico.

Il dolore al seno ciclico è legato al ciclo mestruale e si ritiene che sia causato in parte da cambiamenti ormonali. Il dolore può svilupparsi in diversi punti di questo ciclo. Ma è più comune all’inizio del ciclo o durante l’ovulazione.

Il dolore al seno ciclico è appena percettibile per alcune persone e straziante per altre. Non è raro che questo dolore si senta solo in un seno o nell’altro. È spesso un dolore radiante che inizia vicino all’ascella.

Il dolore al seno non ciclico può verificarsi in qualsiasi momento e non è collegato al ciclo mestruale. Questo tipo di dolore è piuttosto raro. Può essere causato da tutti i tipi di cose, come traumi, lesioni al tessuto mammario o persino dolore artritico. Il tipo di dolore può variare, ma di solito è un dolore continuo che si sente in un’area specifica del seno. Può essere nitido, opaco o radiante.

Le cause cicliche e non cicliche del dolore al seno includono cose come:

  • lesione traumatica
  • determinati farmaci come anticoncezionali o antidepressivi
  • infezioni come mastite o un ascesso mammario
  • gravidanza
  • menopausa
  • allattamento al seno
  • mancanza di un sostegno adeguato da un reggiseno o da un esercizio che non calzano bene
  • lesioni alle costole
  • dolore muscolare
  • infiammazione
  • cisti
  • tessuto fibrotico
  • cancro al seno

Dolore al seno: cancro o disturbo comune?

Quanto è comune il dolore al seno? Ecco i fatti:

  • Una revisione del 2020 lo stima 70 per cento delle donne provare dolore al seno ad un certo punto della loro vita.
  • Secondo la Society of Breast Imaging, tra il 75 e l’88% delle donne che si sottopongono a mammografie o ecografie per il dolore al seno ottengono risultati normali.
  • Una causa non cancerosa o benigna viene diagnosticata in circa il 10% di questi casi.
  • Solo tra l’1 e il 2 percento richiede test o interventi aggiuntivi.

Quando dovresti contattare un medico per il dolore al seno?

La maggior parte delle cause del dolore al seno scompaiono da sole con il tempo, i farmaci o i cambiamenti dello stile di vita. Tuttavia, se stai riscontrando uno dei seguenti sintomi, fissa un appuntamento con un medico per una valutazione e una diagnosi:

  • la febbre
  • scarico dai capezzoli
  • improvvisi aumenti del dolore o cambiamenti del dolore
  • un nodulo o una massa dolorosa
  • scolorimento o alterazioni della pelle
  • dolore in un’area specifica
  • dolore non associato al ciclo mestruale

Usiamo “donne” e “uomini” in questo articolo per riflettere i termini che sono stati storicamente usati per indicare le persone di genere. Ma la tua identità di genere potrebbe non essere in linea con il modo in cui il tuo corpo sperimenta il dolore al seno. Il tuo medico può aiutarti meglio a capire come le tue circostanze specifiche si tradurranno in sintomi, diagnosi e trattamento.

Come farà un medico a diagnosticare il dolore al seno?

Il medico inizierà un esame per il dolore al seno chiedendoti informazioni sulla tua storia medica personale e familiare. Vorranno sapere quale dei tuoi parenti, se ce ne sono, ha avuto un cancro al seno ea quale età.

I test genetici utilizzando il sangue o la saliva potrebbero fornire indizi sul rischio di cancro. Ma ci sono anche altre considerazioni nella tua storia familiare.

Il medico può suggerire una mammografia una tantum o regolare per esaminare più da vicino il tessuto mammario. La US Preventive Services Task Force raccomanda che tutte le donne di età compresa tra 50 e 74 anni ricevano una mammografia almeno una volta ogni 2 anni. Prendine uno più spesso se hai un rischio maggiore di cancro al seno.

Altri strumenti che possono aiutare a identificare cambiamenti tissutali, cancro al seno o altre condizioni possono includere:

  • analisi del sangue
  • ecografia
  • TAC
  • biopsia mammaria

Le biopsie sono lo strumento di scelta quando si tratta di diagnosticare i noduli mammari, che sono spesso associati a un rischio più elevato di cancro.

Una mammografia è solitamente lo strumento di riferimento quando si tratta di diagnosticare il dolore al seno e altri problemi, ma l’ecografia a volte è più accurata nelle persone di età inferiore ai 30 anni. Tuttavia, le mammografie sono molto accurate nel rilevare il cancro, specialmente negli anziani.

Fattori di rischio per il cancro al seno

Conoscere i rischi per il cancro al seno è importante quando si tratta di salute del seno. La tua storia familiare contribuisce molto al tuo rischio complessivo. Tu e il tuo medico dovreste essere a conoscenza di qualsiasi storia familiare o mutazione genetica che potrebbe aumentare la possibilità di sviluppare un cancro al seno.

Al di fuori della famiglia e della genetica, altri fattori di rischio per il cancro al seno includono:

  • avere 50 anni o più
  • mestruazioni precoci
  • menopausa tardiva
  • aumento della densità del seno
  • precedente radioterapia
  • determinate esposizioni ai farmaci
  • obesità
  • terapia ormonale

Cosa puoi fare per alleviare il dolore al seno?

Il trattamento del dolore al seno dipende dalla causa. Il trattamento del cancro al seno è complesso e dipende dal tipo e dallo stadio del cancro.

La maggior parte del dolore al seno, tuttavia, può essere affrontata con farmaci o cambiamenti nello stile di vita. Alcune cose che puoi fare per alleviare il dolore al seno:

  • Rivedi i tuoi farmaci, incluso il tipo di controllo delle nascite che usi.
  • Assicurati di avere una buona vestibilità per il tuo reggiseno.
  • Riduci l’assunzione di cibi salati o grassi.
  • Riduci l’assunzione di caffeina.
  • Usa antidolorifici da banco o farmaci antinfiammatori.
  • Applicare ghiaccio, un impacco freddo o piastre riscaldanti.
  • Utilizzare tecniche di riduzione dello stress o di rilassamento.

Il dolore al seno è comune e di solito non grave. La maggior parte delle donne sperimenterà dolore al seno ad un certo punto della propria vita, ma solo a poche verrà diagnosticato un problema serio come il cancro.

Se hai dubbi sul dolore al seno, parla con un medico dei tuoi sintomi. Assicurati di seguire i loro consigli per le proiezioni regolari.

Discutere i tuoi fattori di rischio, inclusa la storia familiare e genetica, può aiutare te e il tuo medico a prendere le decisioni migliori riguardo alla salute del tuo seno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here