Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cos'è lo stadio sensomotorio?

Che cos'è lo stadio sensomotorio?

0
155

Hai mai sentito che il tuo bambino ha le mani addosso qualunque cosa? O che tutto finisce nella loro bocca – incluso, osiamo dirlo, le cose più poco appetibili che si possano immaginare?

Indovina un po ': questo è esattamente ciò che i bambini dovrebbero fare.

Lo stadio sensomotorio è il primo stadio della vita di tuo figlio, secondo la teoria dello sviluppo del bambino di Jean Piaget. Inizia alla nascita e dura fino all'età di 2 anni.

Durante questo periodo, il tuo bambino impara a conoscere il mondo usando i propri sensi per interagire con l'ambiente circostante. Toccano le cose, le leccano, le sbattono insieme (con gioia, potremmo aggiungere) e le mettono in bocca. Cominciano anche a sviluppare le capacità motorie.

L'apprendimento in questa fase della vita avviene attraverso l'esperienza: una cosa meravigliosa e divertente da guardare.

Chi era questo Piaget e perché è importante?

Jean Piaget aveva una delle prime voci nel campo della psicologia infantile. È noto soprattutto per le sue idee che aiutano a spiegare come i bambini si sviluppano intellettualmente. Questa teoria cognitiva prevede quattro fasi: sensomotoria, preoperatoria, operativa concreta e operativa formale.

Fondamentalmente, ha fatto queste ipotesi:

  • I bambini usano la loro esperienza personale per sviluppare le proprie conoscenze sul mondo.
  • I bambini possono imparare da soli, anche quando non sono insegnati o influenzati da altri bambini o adulti.
  • I bambini hanno una motivazione interna per l'apprendimento, quindi in genere non sono necessarie ricompense per l'apprendimento.

Mentre alcune critiche al lavoro di Piaget sono emerse nel corso degli anni, gli esperti generalmente sostengono i principi di base della teoria di Piaget. La sua ricerca ha contribuito a una maggiore comprensione di come i bambini imparano e si sviluppano dalla nascita fino all'adolescenza. Gli educatori usano ancora ampiamente il lavoro di Piaget per aiutare i bambini a imparare e crescere in classe.

Sottostadi dello stadio sensomotorio

Piaget ha diviso il periodo sensomotorio in sei diversi palcoscenici che coinvolgono specifici traguardi dello sviluppo.

Riflessivo

Il tuo prezioso neonato generalmente risponderà in modo riflessivo al tocco o ad altre stimolazioni, spesso succhiando e afferrando (o anche sorridendo!). Queste azioni alla fine diventeranno intenzionali.

Reazioni circolari primarie

Questo sottostage include il periodo tra 1 e 4 mesi. Il tuo bambino inizierà a fare movimenti specifici per il proprio divertimento. Se emettono un determinato suono o movimento senza significato e apprezzano come ci si sente, lo proveranno ancora e ancora.

I comportamenti comuni a questa fase includono succhiare il pollice, calciare, sorridere (intenzionalmente questa volta!) E cooing. Sappiamo che sei privato del sonno, ma goditi queste adorabili pietre miliari.

Reazioni circolari secondarie

Dai 4 agli 8 mesi di età, il tuo bambino piccolo inizierà a usare gli oggetti per conoscere il mondo. Questo processo generalmente inizia per caso, ma quando il bambino inizia a godere della sua capacità di far accadere le cose, continuerà ancora e ancora queste attività.

Potrebbero lanciare o far cadere un giocattolo (Uh Oh!), agita un sonaglio o batti insieme gli oggetti per emettere suoni deliziosi (almeno per loro). Saranno anche in grado di produrre più suoni da soli. Ad esempio, ridono, emettono suoni simili a parole e usano il suono per esprimere felicità, eccitazione o infelicità.

Coordinamento di reazioni circolari secondarie

Quando il tuo bambino ha tra 8 mesi e un anno, inizierà a combinare le capacità e i riflessi acquisiti per raggiungere gli obiettivi. Ad esempio, potrebbero strisciare per raccogliere un giocattolo attraverso la stanza o mettere da parte i giocattoli che bloccano quello specifico che desiderano. A questo punto, il tuo bambino è in grado di pianificare e coordinare le azioni in risposta ai pensieri – così intelligente!

Possono anche:

  • divertiti con giochi semplici
  • girati e guarda quando sentono qualcosa
  • riconoscere alcune parole e rispondere ad esse
  • dì qualche parola o imita il tuo discorso (anche se comunicano ancora principalmente con gesti come agitare o raggiungere)

Reazioni circolari terziarie

Questo palcoscenico si verifica tra 12 e 18 mesi, l'inizio dell'infanzia. A questo punto, tuo figlio può esplorare il proprio mondo e imparare ancora di più su di esso attraverso il coordinamento motorio, la pianificazione e la sperimentazione.

Potrebbero smontare le cose per rimetterle insieme e svolgere certe attività ancora e ancora per vedere cosa succede ogni volta. Ora è possibile che tuo figlio esegua una serie di azioni pianificate per completare un'attività.

Cominceranno anche a capire e rispondere a semplici indicazioni o domande e potrebbero iniziare a usare frasi. Possono ascoltare o mostrare una preferenza per alcuni racconti e canzoni.

Pensiero simbolico / rappresentativo

Quest'ultimo stadio secondario comporta lo sviluppo del pensiero simbolico, ed è un grande salto. Secondo la teoria di Piaget, a 18 mesi i bambini iniziano a capire che i simboli possono rappresentare oggetti. Questo si espande sul concetto di permanenza degli oggetti: la consapevolezza che gli oggetti continuano ad esistere anche quando non possono essere visti.

In questa fase, il bambino può ricordare e ripetere parole o azioni dei giorni precedenti. Il gioco fantasioso inizia in genere durante questo periodo e il vocabolario di tuo figlio si svilupperà in modo significativo. Potrebbero porre brevi domande e fare richieste con una o due parole.

La stella del palcoscenico: la permanenza degli oggetti

Questa pietra miliare dello sviluppo è un obiettivo primario della fase sensomotoria. È la capacità di tuo figlio di capire che oggetti e persone continuano a esistere anche quando non riescono a vederli. È quando tuo figlio inizia a realizzare le cose – e le persone, come te! – la creazione del loro mondo esiste anche quando non interagiscono con loro.

I bambini di solito iniziano a comprendere questo concetto all'età di 8 mesi, secondo la teoria di Piaget. Tuttavia, ciò può verificarsi già 6 mesi per alcuni bambini. (Ma non stressarti se il tuo piccolo non è in anticipo o esattamente in orario. Non significa che ci sia qualcosa di sbagliato.)

Se stai giocando con tuo figlio prima che capiscano la permanenza degli oggetti, potresti nascondere un animale di peluche preferito dietro la schiena o sotto un cuscino. Il tuo bambino potrebbe sembrare orribilmente confuso dalla scomparsa del giocattolo – per un secondo o due – ma poi sembra dimenticare il giocattolo e passare felicemente a un altro.

Un bambino che sa che il giocattolo esiste ancora, lo cercherà. Potrebbero strisciare dietro di te per trovarlo o spingere verso il cuscino per scoprirlo.

La permanenza degli oggetti implica anche la consapevolezza che i genitori esistono ancora quando escono temporaneamente dalla stanza. Se tuo figlio piange quando esci dalla stanza, rispondere alla sua angoscia può aiutarli a rendersi conto che non sei scomparso e che tornerai quando avranno bisogno di te.

Una volta che il bambino capisce la permanenza degli oggetti, potrebbe non preoccuparsi quando lasci la stanza, poiché capiscono che alla fine tornerai. (D'altra parte, se sanno che sei nei paraggi e vogliono che tu torni adesso… ne sentirai parlare.)

Attività da provare con il tuo bambino durante questa fase

La ricreazione ti aiuta a legare con il tuo bambino supportando allo stesso tempo una crescita cognitiva sana. Molte attività di gioco diverse possono aiutare a massimizzare lo sviluppo durante la fase sensomotoria.

Ecco alcune semplici attività che puoi provare con tuo figlio:

Gioco di permanenza dell'oggetto

Giocare a peekaboo o giochi a nascondino può aiutare tuo figlio a sviluppare la comprensione della permanenza degli oggetti attraverso i giochi. Questo può anche aiutarli a imparare la causa e l'effetto.

Per i bambini più piccoli, prendi una piccola coperta o un panno e tienilo sul viso. Se il tuo bambino è abbastanza grande da afferrare e tirare, mostra loro come possono tirare via la sciarpa per rivelare il tuo viso.

Quindi prova a coprire il viso del bambino. Battere le mani e incoraggiare quando tirano via la coperta può aiutare a incoraggiare la loro eccitazione per l'attività. Puoi ripetere questo gioco con un libro o un giocattolo preferito.

Con un bambino puoi giocare a una versione più completa di nascondino. Nascondersi dietro una porta o altrove possono trovarti facilmente. Chiama: "Dove sono?", Esulta e applaude quando ti trovano. Quindi incoraggiali a nascondersi.

Gioco tattile

Lasciare che il tuo bambino giochi con sostanze che è in grado di manipolare aiuta a conoscere le diverse sensazioni e sviluppare le proprie capacità motorie e creatività.

Le sostanze sicure e divertenti includono pasta per giocare, pittura con le dita, acqua o palline di schiuma. Assicurati di supervisionare tuo figlio durante queste attività.

  • Prova a dare al tuo bambino una grande ciotola vuota, una tazza piccola e una ciotola più piccola piena d'acqua. Incoraggiali a versare l'acqua da una ciotola all'altra. (Potresti voler fare questo nella vasca da bagno.)
  • Dai al tuo bambino diversi colori di pasta da gioco. Dimostrare come possono fare le palle e appiattirle, oppure rotolare le palle più piccole in quelle più grandi.
  • Mostra a tuo figlio come mescolare i colori e usare la pittura con le dita su carta. Insegna loro come possono fare impronte digitali o impronte di mani. (E non dimenticare di incorniciare una delle loro creazioni o esporre sul frigorifero!)
  • Insegnare a tuo figlio come le palle rimbalzano e rotolano possono aiutare a migliorare la coordinazione motoria e le capacità motorie. Prova palline di diverse forme e colori o palline con campane o altri produttori di rumori all'interno. Incoraggiateli a prendere le palle e rotolarle indietro.

Suggerimenti per i genitori per la fase sensomotoria

Durante questa fase, è fondamentale trascorrere del tempo interagendo con il bambino. Tenere, nutrire e fare il bagno a tuo figlio sono tutte attività essenziali che promuovono il legame e lo sviluppo, ma puoi anche prendere altre misure per aiutare a massimizzare la crescita cognitiva del tuo bambino.

Parla spesso con tuo figlio

Parlare con tuo figlio, anche prima che possano rispondere, li aiuta a sviluppare le abilità linguistiche e ad aumentare il loro vocabolario. Puoi parlare con tuo figlio delle cose di tutti i giorni, leggere a loro, cantare per loro e descrivere cosa succede durante il gioco e le attività quotidiane.

Fornire stimolazione ambientale

Durante la fase sensomotoria, i bambini imparano usando i loro sensi per esplorare i loro ambienti. Fornire una serie di attività che coinvolgono i cinque sensi li aiuta a sviluppare le loro capacità sensoriali mentre si muovono attraverso i palcoscenici. Offri a tuo figlio:

  • giocattoli con diverse trame e tessuti (carta, pellicola, tessuto)
  • giocattoli o attività che producono suoni (campane, pentole e padelle, fischietti)
  • libri morbidi o di cartone con alette o pop-up
  • giocattoli in diverse forme, colori e dimensioni
  • attività che incoraggiano il movimento (allungamento, raggiungimento, gattonare, afferrare)

Fornire supervisione

Alcune attività sono perfettamente sicure per consentire a tuo figlio di esplorare da solo. Ti consigliamo di rimanere nelle vicinanze, ma potrebbe non essere necessario monitorare tutti secondo di gioco.

Ad esempio, se vuoi mezz'ora per piegare la biancheria al tavolo della cucina, potresti aprire l'armadio della cucina in cui riponi pentole e padelle e lasciarli sbattere via con un cucchiaio di legno. (Ma assicurati che la situazione sia sicura e che non possano schiacciare un dito o un dito del piede da una pesante pentola di ghisa.)

Diverse attività potrebbero richiedere una maggiore supervisione. La pasta da gioco, ad esempio, può rapidamente finire nella bocca di un bambino.

In particolare, è molto probabile che i bambini mettano oggetti in bocca, quindi ti consigliamo di assicurarti che i loro giocattoli siano puliti e sicuri per leccare o dire in bocca.

E se tuo figlio continua a mettere qualcosa in bocca che non è sicuro, nascondilo e reindirizzalo con fermezza ma delicatamente a quello che è. Questo può aiutarli a capire che solo alcuni giocattoli sono sicuri da mettere in bocca senza scoraggiarli dal continuare a sperimentare sensazioni.

La linea di fondo

Nella teoria dello sviluppo cognitivo di Piaget, lo stadio sensomotorio segna i primi 2 anni di vita di un bambino.

Durante questa fase, tuo figlio imparerà:

  • per ripetere i comportamenti di cui godono
  • esplorare il loro ambiente e interagire intenzionalmente con gli oggetti
  • coordinare le azioni per raggiungere un obiettivo specifico
  • cosa succede quando ripetono la stessa attività (causa ed effetto)
  • che gli oggetti esistono ancora se non possono essere visti (permanenza degli oggetti)
  • risolvere i problemi, fingere, ripetere e imitare

Soprattutto, tuo figlio trascorrerà questa fase imparando a comprendere il proprio mondo attraverso le esperienze. Una volta che i bambini hanno la capacità di pensare in modo rappresentativo o simbolico – che generalmente si verifica intorno all'età di 2 anni – sono passati alla fase successiva di Piaget, la fase preoperatoria.