Recensione del libro: "Fast Times in Palestine" di Pamela Olson

0
70

"Fast Times in Palestine" è il potente e profondamente commovente racconto di Pamela Olson sulla vita in Palestina – sia gli eventi quotidiani che sono universali per tutti noi (feste in casa, concerti, barbecue e matrimoni) sia la violenza, il trauma e la politica tensioni che sono particolari per il paese. Dagli idilliaci uliveti alle birrerie all'aperto palestinesi, dalla Pasqua a Tel Aviv al Ramadan in un villaggio di Hamas, i lettori troveranno la narrativa di Olson sia piena di suspense che di discernimento. La sua irresistibile storia offre una comprensione sfaccettata della prospettiva palestinese sul conflitto Israele / Palestina, colmando un vuoto nella comprensione popolare occidentale della difficile relazione tra le due nazioni.

è importante ascoltare il primo account di qualcuno per darti un'idea della situazione diversa dalle fonti di notizie molto distorte. Soprattutto da quando stava filtrando la cultura araba, con la quale ho sempre più familiarità, in una prospettiva americana, sebbene diversa dalla mia. Ci sono aspetti politici del libro, come si potrebbe supporre. Non sono un esperto del conflitto palestinese / israeliano, ma quello che pensavo che la sig.ra Olson avesse fatto un buon lavoro nel presentare il punto di vista dei palestinesi. Le persone erano affascinanti. Ho imparato un bel po 'che non conoscevo la cultura della Palestina. Sembra bellissimo. È un peccato che la preziosa Terra Santa e i siti siano così sconvolti. Tutto quello che posso fare è pregare per la pace per tutte le parti. Forse è impossibile, ma si può sperare.

Delle 103 persone che hanno valutato questo libro su Goodreads.com 77 lo hanno valutato come un libro a 4 o 5 stelle. Penso che gli darò 4 stelle. Buon libro da leggere, perspicace sulla zona e non difficile da leggere come molti libri sul conflitto palestinese / israeliano.

Divulgazione: una copia gratuita del libro è stata consegnata al volontario con l'aspettativa che avrebbero scritto una recensione giusta e onesta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here