Home Notizia Mondo COVID-19: il vaccino di richiamo dell’mRNA offre la migliore protezione contro Omicron

COVID-19: il vaccino di richiamo dell’mRNA offre la migliore protezione contro Omicron

0
47

Una nuova ricerca suggerisce che una dose di richiamo di un vaccino mRNA COVID-19 può proteggere bene contro la variante Omicron. Sven Hoppe/picture alliance tramite Getty Images
  • Uno studio recente mostra che due dosi di mRNA (Pfizer-BioNTech o Moderna) e una dose di vaccini contro il COVID-19 del vettore virale (Johnson & Johnson) erano insufficienti per produrre un’immunità adeguata a una variante o pseudovirus di Omicron creato in laboratorio.
  • Lo pseudovirus Omicron ha infettato le cellule a una velocità maggiore rispetto ad altre varianti di pseudovirus.
  • I risultati hanno dimostrato che una dose di richiamo di un vaccino mRNA COVID-19 ha fornito la migliore protezione immunitaria dallo pseudovirus Omicron.

Dal suo primo rilevamento in Sud Africa e Botswana nel novembre 2021, la variante SARS-CoV-2 Omicron (B.1.1.529) si è diffuso rapidamente a livello globale. Attualmente, Omicron è il leader variante di preoccupazione negli Stati Uniti, rappresentando circa il 98% dei casi di COVID-19 nella settimana terminata l’8 gennaio 2022.

Tutti i virus, incluso SARS-CoV-2, cambiano o mutano costantemente per formare nuove varianti. Le mutazioni del virus possono comportare il declino della variante, mentre altre fanno prosperare il virus.

Il Dr. William Schaffner, professore di malattie infettive presso il Vanderbilt University Medical Center di Nashville, ha fornito alcune informazioni in un MNT icolloquio.

Ha spiegato: “Quando [SARS-CoV-2 viruses] mutare, possono, a volte, […] creare un virus variante che ha nuove caratteristiche, si potrebbe chiamare una nuova personalità, e l’Omicron […] è uno di quelli. Le sue composizioni proteiche di superficie sono simili alle varianti precedenti ma leggermente diverse”.

Il dottor Schaffner ha aggiunto: “Quindi, quando ciò accade, i vaccini […] progettato contro l’originale [SARS-CoV-2] ceppi producono anticorpi che […] [partially match] la struttura superficiale della variante Omicron. Di conseguenza, la protezione non è così completa”.

attualmente ci sono tre vaccini COVID-19 disponibile negli Stati Uniti La serie primaria consiste in due dosi di un vaccino mRNA (vaccini Pfizer-BioNTech o Moderna) o una dose di un vaccino vettore virale (Johnson & Johnson).

La risposta immunitaria ai vaccini COVID-19 potrebbe diminuire nel tempo e con l’evolversi di nuove varianti. I booster possono aiutare a combattere la diminuzione delle risposte anticorpali neutralizzanti, ma non si sa quanto bene gli attuali vaccini proteggano contro Omicron.

Ciò ha portato i ricercatori del Ragon Institute del Massachusetts General Hospital, del Massachusetts Institute of Technology e di Harvard a condurre uno studio per studiare l’efficacia della serie primaria di vaccini COVID-19 e una dose di richiamo di un vaccino mRNA.

I risultati dello studio appaiono nel diario Cellula. I ricercatori hanno utilizzato un test di laboratorio convalidato in studi precedenti chiamato test di neutralizzazione dello pseudovirus.

Saggio di neutralizzazione di pseudovirus

Gli scienziati hanno creato versioni innocue o pseudovirus del ceppo originale (tipo selvaggio), Delta e Omicron SARS-CoV-2. I ricercatori hanno quindi utilizzato il test per testare campioni di sangue di 239 partecipanti vaccinati (111 con Pfizer-BioNTech, 88 con Moderna e 40 con Johnson & Johnson).

Lo studio ha incluso persone che risiedono a Chelsea, MA, un’area con un alto tasso di COVID-19, e dipendenti del sistema sanitario del Massachusetts General Brigham. I partecipanti avevano un’età compresa tra 18 e 78 anni e il 63% erano donne.

Lo studio ha stratificato i partecipanti in cinque gruppi:

  • persone che hanno ricevuto la serie di vaccinazioni primarie negli ultimi 3 mesi e non hanno mai sviluppato COVID-19, vaccinate di recente
  • persone che hanno ricevuto la serie di vaccinazioni primarie negli ultimi 6-12 mesi e non hanno mai sviluppato COVID-19 — vaccinate a distanza
  • persone che hanno ricevuto la serie di vaccinazioni primarie negli ultimi 6-12 mesi e hanno sviluppato COVID-19 — vaccinate a distanza con l’infezione
  • persone che hanno ricevuto una dose di richiamo del vaccino Pfizer o Moderna negli ultimi 3 mesi e non hanno mai sviluppato COVID-19 — richiamo

I ricercatori hanno misurato la risposta anticorpale neutralizzante dei campioni di sangue dei quattro gruppi partecipanti rispetto agli pseudovirus wild-type, Delta e Omicron. I ricercatori hanno riscontrato una ridotta risposta anticorpale neutralizzante allo pseudovirus Delta e Omicron rispetto alla variante originale.

Con lo pseudovirus Delta, la neutralizzazione è stata leggermente ridotta nei gruppi vaccinati di recente, vaccinati a distanza con infezione e booster, ma non rilevabile nel gruppo vaccinato a distanza.

Booster ha fornito la migliore protezione

Tuttavia, solo i partecipanti che hanno ricevuto la vaccinazione di richiamo hanno dimostrato una robusta neutralizzazione dello pseudovirus Omicron, mentre gli altri gruppi hanno mostrato sostanziali diminuzioni nella capacità di neutralizzazione.

Quando i ricercatori hanno confrontato i campioni di sangue del gruppo che ha recentemente ricevuto la serie primaria dei vaccini COVID-19 con quelli che hanno ricevuto un vaccino di richiamo negli ultimi 3 mesi, hanno scoperto che coloro che hanno ricevuto i richiami avevano una portata e una reattività crociata maggiori nel neutralizzare la risposta anticorpale a lo pseudovirus Omicron.

I ricercatori hanno quindi testato la capacità degli pseudovirus di infettare le cellule con e senza i recettori ACE2. I recettori ACE2 sono necessari per l’ingresso cellulare di SARS-CoV-2 nel corpo.

Come previsto, nessuno degli pseudovirus ha infettato cellule senza recettori ACE2. Nelle cellule con recettori ACE2, lo pseudovirus Omicron ha infettato le cellule a una velocità quattro volte superiore rispetto al tipo selvaggio e doppia rispetto a Delta.

Messaggio chiaro: ‘Fai potenziare!’

Quando è stato chiesto di commentare i risultati dello studio, il Dr. Schaffner ha espresso che la mancanza di valutazione del ruolo dell’immunità cellulo-mediata era una potenziale limitazione, “ma certamente [the study offered] un […] spiegazione molto chiara sul lato anticorpale del sistema immunitario”.

Ha elaborato:

“Questo è uno studio elegante che […] [develops] alcune prove di laboratorio che ci aiutano a spiegare il comportamento del virus nel mondo reale. Rafforza il concetto […] che due dosi dei vaccini mRNA, sebbene suscitino buoni livelli di anticorpi, non sono molto efficaci nel neutralizzare il virus Omicron”.

Il Dr. Schaffner ha continuato: “Tuttavia, se ricevi un richiamo in aggiunta alle tue due dosi, […] ottieni più anticorpi e ottieni anticorpi più diversi con quel booster, [which] si è rivelato davvero molto efficace, in particolare [with] Omicron. Hanno scoperto […] che lo pseudovirus Omicron ha infettato le cellule in laboratorio in modo molto più efficiente […] rispetto agli pseudovirus con le altre varianti — [which] aiuta a spiegare la maggiore trasmissibilità di Omicron.

In una conferenza stampa della Casa Bianca sulla variante Omicron il 5 gennaio 2022, la dott.ssa Rochelle P. Walensky, direttrice dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), delinea le attuali raccomandazioni dell’organizzazione.

Afferma: “Vaccini e booster stanno proteggendo le persone dagli esiti gravi e tragici che possono verificarsi dall’infezione da COVID-19. Chiediamo a tutti di seguire questi quattro passaggi: vaccinati e potenziati, se sei idoneo, indossa una mascherina, stai a casa quando sei malato e fai un test se hai sintomi o cerchi maggiori rassicurazioni extra prima di te riunirsi con gli altri”.

Il dottor Schaeffner ha aggiunto: “Il punto da portare a casa è chiaro: vaccinati [with] il booster quando diventi idoneo immediatamente. Ciò fornirà la migliore protezione”.

Per aggiornamenti in tempo reale sugli ultimi sviluppi riguardanti il ​​nuovo coronavirus e COVID-19, fare clic su qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here