Un viaggio estivo nel Parco nazionale della Valle della Morte

0
83
Se sei a Las Vegas durante l'estate e hai bisogno di una pausa dal caldo della città e dalla follia della Strip, dove vai? Perché a Death Valley, ovviamente! Ho desiderato a lungo vedere la Death Valley e scoprire cosa ha reso questo posto così famoso, ma l'ho evitato perché mi sembra di essere nella zona di Las Vegas solo durante l'estate. In passato, il caldo leggendario mi ha tenuto lontano, ma questa volta ho deciso che stavo andando comunque. Quindi in un giorno che sarebbe stato di almeno 110 gradi Fahrenheit (43 gradi C) a Las Vegas, mi sono diretto verso il posto più secco, più basso e più caldo del Nord America.

Ho pensato che sarebbe stato meglio viaggiare con un piccolo gruppo, dal momento che non avevo una macchina e non pensavo di avere abbastanza conoscenze di base per pianificare completamente una gita di un giorno. Fortunatamente, una compagnia turistica offriva viaggi estivi nella Death Valley, quindi senza esitazione, ho prenotato un'escursione. Una domenica molto calda alla fine di giugno, un gruppo di 8 anime avventurose e la nostra guida turistica, Jennie, si diressero verso il deserto del Mohave.

La mia unica altra incursione in questa zona degli Stati Uniti è avvenuta due anni fa quando ho fatto un viaggio da Las Vegas al Grand Canyon. Posso onestamente dire che ho trovato lo scenario del deserto del Mohave assolutamente mozzafiato. Mi sono goduto i panorami lungo ogni miglio che abbiamo percorso. Ogni catena montuosa e formazione rocciosa sembravano avere una forma e una storia uniche. Lo scenario era diverso da qualsiasi cosa io abbia mai visto in cui vivo sulla costa orientale degli Stati Uniti. Il contrasto tra la severità del paesaggio e la maestosità delle formazioni montuose è stato impressionante.

2_ZabriskiePoint

Il nostro viaggio è iniziato viaggiando sull'area nazionale di conservazione del Red Rock Canyon fino alla città di Pahrump, Nevada. Dopo questo, ci siamo diretti attraverso il Ash Meadows National Wildlife Refuge verso la città di Death Valley Junction e infine nel Parco nazionale della Death Valley. Ho notato chiaramente che mentre ci avvicinavamo al parco c'era sempre meno vegetazione. Ho anche iniziato a notare aree piane coperte di sale. Per me, il paesaggio sembrava essere su un altro pianeta.

La nostra prima fermata all'interno del Parco Nazionale è stata una vedetta sulla terrazza a 5.476 piedi (1669 m) sul livello del mare chiamata Dante’s View. La strada ebbe molte curve e divenne ripida in cima, ma i panorami valgono la pena. Da questa altezza, abbiamo avuto una vista spettacolare sul bacino meridionale della Death Valley. È stato un ottimo modo per iniziare la nostra visita perché ci ha fornito un forte quadro visivo dell'ampiezza della Death Valley e della rigidità dell'ambiente. Siamo stati anche in grado di ottenere una prospettiva sulla posizione dei luoghi che visiteremmo durante il nostro viaggio. In lontananza, abbiamo visto i grumi verdi della vegetazione trovati a Furnace Creek, le saline del fondovalle e sotto di noi il punto basso del bacino di Badwater.

1_DantesView

Durante il nostro viaggio, la nostra guida ha raccontato molte storie sulla storia della Valle per aiutarci a capire cosa era accaduto nella regione durante la preistoria e il periodo in cui gli Indios Shoshone di Timbisha si stabilirono nell'area. Era una ricchezza di informazioni e siamo diventati rapidamente esperti nelle operazioni di estrazione del borace e nella trasformazione dell'area in un Parco Nazionale.

La nostra prossima fermata è stata Zabriskie Point, nota per il suo paesaggio unico formato da forze erosive. Ho continuato a essere stupito dal paesaggio dei calanchi e dalle formazioni uniche. Mi resi anche conto che ci fu un notevole aumento della temperatura mentre scendevamo più vicino al fondovalle. Alla fine arrivammo al livello del mare e poi ci dirigemmo al di sotto del livello del mare a Furnace Creek Ranch. L'area del ranch ha un centro visitatori, museo, alloggio, campeggi e persino un campo da golf (che sostiene di essere il più basso del mondo, a 214 piedi sotto il livello del mare). Al ranch, il termometro legge 120 gradi Fahrenheit (49 gradi C).

Non scoraggiato dal caldo, ho fatto una pausa pranzo rinfrescante all'aperto, ho visto alcune reliquie della Death Valley Railroad, ho scattato foto di un vecchio carro di buex e visitato il Museo del Borace.

Tutti erano interessanti, ma ero più incuriosito dal campo da golf che è aperto tutto l'anno e sembrava essere in ottime condizioni considerando il caldo intenso. Sono stato anche sorpreso dal numero di visitatori della Death Valley che avevamo visto finora. Ho pensato che potremmo essere gli unici turisti, ma c'erano un discreto numero di altri visitatori. Ho il sospetto che il parco non sia mai molto affollato e, per molti versi, potrebbe essere stata una giornata normale.

4_20MuleWagonTrain-1

Dopo un'ora di pausa, ci siamo diretti al campo da golf del diavolo, una formazione grossolana di cristalli di sale di halite nel mezzo del fondovalle. Quando abbiamo visto per la prima volta quest'area dall'alto di Dante's View, sembrava essere un'area molto piatta di sale. Sono rimasto scioccato nel constatare che l'area non era piatta, ma piuttosto una superficie molto accidentata costituita da roccia salata. Apparentemente ha ricevuto il suo nome da una prima guida che dichiarava che "solo un diavolo poteva giocare a golf" qui. La cosa più affascinante per me è stato il modo in cui il paesaggio è cambiato mentre andavamo in mezzo al fondovalle. Ogni area della Death Valley sembra avere le sue formazioni rocciose uniche che sono state modellate da forze vulcaniche, acqua e vento. Ho trovato affascinante ogni piccola area di questo posto.

La nostra prossima fermata è stata Badwater Basin, la più bassa altitudine in Nord America a 86 metri sotto il livello del mare. In realtà c'è una piccola piscina alimentata a molla nel bacino di Badwater, ma fedele al suo nome, l'acqua è pessima da bere. Le passerelle di recente costruzione ci hanno permesso di vedere la primavera e di uscire in un appartamento salato molto fitto. Era affascinante osservare una scogliera vicina e vedere un cartello molto più in alto che indicava la posizione del livello del mare. Questa è stata l'unica volta in cui mi sono sentito infastidito dal caldo. Sono sicuro che a Badwater le temperature erano ben superiori ai 120 gradi e, a questo punto, mi sentivo leggero e logoro. Sono stato molto felice di tornare al nostro veicolo con aria condizionata.

7_BadwaterBasin

Questa non è la prima volta che ho sperimentato calore come questo. Qualche anno fa ero a Marrakech, in Marocco, durante l'estate quando la temperatura raggiunse i 122 gradi Fahrenheit (50 gradi Celsius). Vivo sulla costa orientale degli Stati Uniti. Le nostre estati sembrano calde, ma le temperature superano solo i 90 gradi per alcuni giorni nei mesi di giugno, luglio e agosto. Raramente superano i 100 gradi. C'è sicuramente una differenza tra il caldo secco del deserto e il caldo umido della costa orientale degli Stati Uniti. Come si confrontano i livelli di comfort? Faceva caldo nella Death Valley, 120 gradi con o senza umidità è caldo, ma non era necessariamente scomodo. Il nostro clima umido e caldo è spesso scomodo. Data la scelta tra calore secco e caldo umido, preferisco il calore secco. Ma 120 gradi cadono nella zona pericolosa e sono stato attento a limitare la mia esposizione durante la mia visita nella Death Valley.

Il nostro viaggio non era finito e l'ultima parte era affascinante come la prima parte. Percorremmo una strada asfaltata a una corsia chiamata Artist's Drive che ci portò sulla cima di un fan alluvionale, un deposito di sedimenti a forma di cono, sul lato est della Death Valley. La nostra destinazione era un affioramento chiamato Palette dell'Artista a causa delle diverse tonalità trovate nelle rocce. L'ossidazione del metallo nella roccia ha creato un esempio colorato e magistrale della bellezza della natura. Alcuni membri del nostro gruppo si arrampicarono sulle rocce colorate, ma io mi sono arrampicato verso l'alto per avere una vista panoramica della tavolozza dell'artista e dei canali di lavaggio erosi che si trovano nella zona. Volevo semplicemente trovare un posto alto dove da solo potessi godermi un'ultima vista della vastità e della pura bellezza del luogo.

5_DevilsGolfCourse

Avevo visto molto oltre ciò che avrei potuto immaginare, ma volevo ancora vedere di più. Sfortunatamente, dovrebbe aspettare un altro giorno. Era tempo di tornare al rumore e alle luci di Las Vegas. Ho fatto una lista mentale che la prossima volta visiterei le dune di Stovepipe Wells, il castello di Scotty, il cratere di Ubehebe, la città fantasma di Rhyolite e, si spera, l'ippodromo Playa (sede delle misteriose rocce mobili della Death Valley).

Se hai l'opportunità di vedere Death Valley, non lasciarlo passare. Fai un giro o guida te stesso, ma assicurati di programmare un ampio periodo di tempo per vedere tutta la bellezza naturale. Se è una calda giornata estiva, non lasciarti scoraggiare dalle alte temperature; sii realistico su ciò che puoi realizzare. La bellezza di cui godrai supererà di gran lunga qualsiasi disagio che il calore possa offrire. Per lo meno, sarai in grado di rivendicare i diritti di vantarti di resistere a temperature più calde di qualsiasi della tua famiglia o dei tuoi amici.

Un viaggio estivo nel Parco nazionale della Valle della Morte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here