Spiegazione dell’AR persistente: perché è la chiave del Metaverso

0
15
Un display dello smartphone che mostra un'esperienza di mappe in realtà aumentata.
Zapp2Photo/Shutterstock.com

La realtà aumentata (AR) sovrappone immagini e suoni digitali al mondo reale, fondendo il virtuale con il reale. La realtà aumentata persistente estende l’esistenza dei contenuti AR oltre quando li stai utilizzando, dando loro un posto permanente nel mondo.

AR Cloud o Web spaziale

Immagina che il mondo reale abbia un gemello digitale. Per ogni posizione fisica sulla Terra, c’è una mappa virtuale corrispondente che è sovrapposta al mondo reale. Questa mappa viene mantenuta nel cloud e chiunque disponga di una connessione di rete può accedere a tali dati.

Questo è il cloud AR o “web spaziale”. Significa che qualsiasi dispositivo con l’hardware e il software giusti può vedere questo mondo di realtà aumentata. Utenti diversi possono condividere l’esperienza e vedere le stesse cose accadere in tempo reale.

Naturalmente, possono esserci più cloud AR che appartengono a host diversi. È come aggiungere più dimensioni al mondo reale, permettendoti di passare da una all’altra.

Oggetti AR persistenti

Cloud AR e l’idea del web spaziale sono diversi da un altro tipo di AR che a volte viene anche definito “persistente”. L’altro tipo di persistenza significa semplicemente che se distogli lo sguardo da un oggetto AR, come uno schermo virtuale su un muro, sarà ancora lì quando guardi indietro. Questo tipo di persistenza degli oggetti AR è una caratteristica chiave delle API AR mobili (Application Programming Interfaces) come ARKit di Apple e ARCore di Google.

Quali sono i framework di realtà aumentata ARCore e ARKit?

IMPARENTATOQuali sono i framework di realtà aumentata ARCore e ARKit?

Ciò che rende un po’ più confuso è che anche le applicazioni Cloud AR che fanno parte del Web spaziale utilizzano questo tipo di persistenza locale, ma sono concetti diversi. Uno riguarda la mappatura e il monitoraggio dello spazio locale in cui si trova l’utente e l’altro riguarda la conservazione di un registro degli spazi nel mondo reale e la mappatura dei contenuti AR, quindi la messa a disposizione di tali informazioni su Internet.

AR persistente e il Metaverso

La parola “metaverso” è emersa frequentemente in questi giorni, alimentata da aziende come Facebook, che ha deciso di rinominarsi come “Meta” per dimostrare che il loro obiettivo è ora la costruzione di questi mondi virtuali metaversi.

Cos'è il Metaverso?  È solo realtà virtuale o qualcosa di più?

IMPARENTATOCos’è il Metaverso? È solo realtà virtuale o qualcosa di più?

L’idea classica di un metaverso, come per le rappresentazioni di fantasia Schianto di neve e Giocatore pronto unoè un mondo di realtà virtuale (VR) in cui l’utente si immerge completamente. Fuggi completamente dal mondo reale, piuttosto che vedere il contenuto del mondo virtuale integrato con il mondo reale.

Questo ha lo stesso problema fondamentale che la VR nel suo insieme ha quando si tratta di adozione. Rendendo l’esperienza discreta che le persone devono attivare o disattivare consapevolmente, rende difficile entrare a far parte della vita quotidiana. Le persone possono passare facilmente dal controllo della propria vita digitale al coinvolgimento nel mondo reale.

Un metaverso a cui si accede attraverso la realtà aumentata o mista può diventare parte della vita quotidiana in un modo che la realtà virtuale non può eguagliare. Il mondo reale diventa potenziato dal metaverso, piuttosto che richiedere che le persone sfuggano alla realtà per visitare il metaverso.

La fine degli schermi (e altro)?

Se il mondo ha contenuti Web spaziale o di realtà aumentata che tutti possono sperimentare in modo persistente allo stesso tempo, perché avresti bisogno di schermi discreti? Puoi avere display virtuali che possono vedere tutti coloro che indossano occhiali per realtà mista. Mettendo da parte fino a che punto la tecnologia delle cuffie deve avanzare per eguagliare la qualità tecnica dei nostri display e supponendo che eguagliiamo o superiamo quella, potremmo andare in un mondo senza schermo.

Google sta lavorando su un visore AR (e non è un paio di occhiali)

IMPARENTATOGoogle sta lavorando su un visore AR (e non è un paio di occhiali)

Ancora più radicalmente, anche altri pilastri della vita moderna potrebbero spostarsi nella nuvola spaziale. Perché avere cartelloni pubblicitari giganti o pubblicità fisica? Perché dipingere o decorare qualcosa? Abbiamo ancora bisogno di costruire installazioni artistiche fisiche? Pensa a qualsiasi cosa nel mondo reale di oggi che sia stata solo guardata e mai toccata, e che può probabilmente essere sostituita da un’AR persistente.

Annuncio

Il mondo del futuro potrebbe sembrare molto blando a chiunque non indossi un paio di occhiali AR (o eventualmente protesi) ma potrebbe assomigliare a qualcosa di Blade Runner o Cyberpunk 2077 quando li metti.

Non dobbiamo nemmeno condividere gli stessi mondi AR persistenti. Persone diverse possono avere preferenze estetiche diverse per i loro ambienti e l’AR persistente consente la personalizzazione dell’esperienza dell’utente.

L’AR persistente ha degli svantaggi?

Pensa a questo: tutti hanno con sé uno o più dispositivi GPS in questi giorni, ma puoi comunque acquistare una mappa cartacea in una stazione di servizio. Nessuna tecnologia digitale può promettere un tempo di attività del 100% e qualcosa non può essere lasciato al caso. Quindi i segnali di pericolo, i segnali stradali di navigazione e altri elementi visivi mission-critical probabilmente rimarranno sempre fisici o avranno un’opzione fisica di ripiego.

C’è anche molto lavoro da fare per garantire che gli esseri umani che esplorano il web spaziale possano farlo in sicurezza. Non vuoi che le persone pensino che un oggetto reale sia virtuale o viceversa!

L’AR persistente ha il potenziale per essere più dirompente di qualsiasi delle grandi tecnologie web che abbiamo sperimentato finora, ma non c’è dubbio che sarà interessante!

IMPARENTATO: Le migliori app di realtà aumentata per iPhone e Android

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here