Road Trip di 4 giorni in Israele – Siti biblici, rovine, castelli e amp; Humus

0
82

Dove altro puoi vedere un castello crociato prima di pranzo, un villaggio di 9.000 anni nel pomeriggio e concludere la giornata dormendo vicino alla casa dove è cresciuto Gesù?

Israele è un piccolo paese, che lo rende ideale per un viaggio. Con una guida sorprendentemente ridotta e un tempo sorprendentemente breve, puoi vedere gran parte del paese. Questa è una buona cosa perché durante il nostro viaggio in Israele abbiamo avuto quattro giorni e molto da vedere. Ecco alcuni consigli per un itinerario un po 'frettoloso:

Sommario: (Nascondere)

Gerusalemme

Abbiamo iniziato il nostro viaggio a Gerusalemme, dove avevamo già trascorso un paio di giorni a visitare i siti, tra cui il mercato di Machane Yehuda e la città vecchia (vedi Tour a piedi senza guida della città vecchia di Gerusalemme).

tel Aviv

Gerusalemme si trova al confine orientale di Israele, dove incontra l'Autorità palestinese, e Tel Aviv si trova al confine occidentale sul mare, ma le due città sono così vicine che condividono un aeroporto. Abbiamo fatto un giro in aeroporto da un amico e abbiamo preso un'auto a noleggio. Per impostazione predefinita, un'auto a noleggio in Israele sarà una trasmissione standard ma siamo riusciti a passare a un robot automatico piuttosto strano e clandestino.

La nostra prima fermata è stata Tel Aviv, dove siamo rimasti vicino alla spiaggia e siamo arrivati ​​in tempo per vedere il tramonto sul Mediterraneo. Siamo stati all'Abratel Suites Hotel che è stato piacevole con un servizio eccellente. Eravamo lì venerdì sera, quando alcuni ristoranti erano chiusi all'inizio del sabato ma avevano un buon pasto all'Olive Korner.

La casa di Simone il Conciatore

La casa di Simone il Conciatore

Al mattino abbiamo camminato lungo la splendida spianata a sud fino alla città vecchia di Giaffa. Tel Aviv è una città relativamente moderna ma Giaffa risale ai tempi biblici. Fu a Giaffa che Pietro l'apostolo ricevette una visione che portò all'accettazione dei gentili come me nella chiesa paleocristiana. C'è ancora una casa a Giaffa che sostiene di essere la casa dove soggiornò Pietro (La casa di Simone il Conciatore). È proprio dietro una chiesa dedicata a Pietro.

Panetteria Abouelafia

Panetteria Abouelafia

Abbiamo visitato Jaffa sabato o Shabbat quando molte cose a Jaffa e altrove in Israele sono chiuse. Abbiamo fatto una passeggiata nel centro storico dopo alcuni dei negozi colorati con fermate appropriate in una caffetteria e una deliziosa panetteria profumata, la pasticceria Abouelafia, dove abbiamo preso alcuni prodotti da forno per il pranzo.

Parco Nazionale di Cesarea

Circa un'ora a nord di Tel Aviv si trova il Parco Nazionale di Cesarea, che protegge una serie di rovine romane risalenti al tempo di Cristo. La città fu costruita attorno al palazzo di Erode il Grande, che in seguito divenne il quartier generale dei governatori romani. L'apostolo Paolo era in prigione qui. La visione che Pietro vide a Giaffa lo condusse qui a casa di un centurione romano.

Il Parco Nazionale di Cesarea è una cosa curiosa. Mentre cammini nella porta nord, raggiungi una serie di negozi e ristoranti e un parco situato tra le rovine romane. Ma se ti dirigi più a sud lungo la costa arrivi a un secondo ingresso dove devi mostrare il tuo biglietto, con un costo aggiuntivo, per visitare le rovine principali. Qui vedrai rovine di bagni e case, un ippodromo in cui si svolgono le corse delle bighe e un teatro ricostruito che è ancora utilizzato per gli spettacoli di oggi.

Quando abbiamo comprato i nostri biglietti abbiamo scelto di ottenere un pacchetto di sei ingressi ai parchi nazionali che è stata una decisione saggia. Ci ha dato un incentivo a cercare altri parchi nazionali lungo il nostro percorso che potremmo aver perso. Se rimarrai in Israele più a lungo, puoi acquistare un pass per il parco nazionale illimitato valido per 2 settimane.

Nelle vicinanze di una spiaggia pubblica si trovano i resti di un acquedotto romano, che ora fa ombra ai picnic;

Haifa

Baha'i Gardens

Baha’i Gardens

Più a nord lungo la costa, vieni nella città di Haifa, che è costruita sulle pendici del Monte Carmelo. I Giardini Baha’i, che sono un sito UNESCO, scalano il versante settentrionale del Monte Carmelo. Puoi camminare o piuttosto fare escursioni nei giardini o semplicemente goderti la splendida vista dall'alto o dal basso. Abbiamo alloggiato all'Haifa Bay View Hotel in cima al Monte Carmelo, non lontano dal bordo superiore dei giardini. Come suggerisce il nome, l'hotel aveva una vista eccellente.

Per ulteriori informazioni su tutti i siti patrimonio mondiale dell'UNESCO di Israele, ascoltare i siti patrimonio mondiale dell'UNESCO di Israele e Palestina – episodio di viaggiatore amatoriale 558

Acre / Akko

antica fortezza dei Cavalieri Ospitalieri - Acri / Akko

antica fortezza dei Cavalieri Ospitalieri – Acri / Akko

Il prossimo parco nazionale e sito UNESCO che abbiamo visitato era la città crociata di Acri o Akko. Quando i Mamelucchi ripresero le terre sante dai Crociati nel 1200, il sovrano, Sultan Baibars, costruì il suo castello sulla vecchia fortezza dei Cavalieri Ospitalieri. Ha appena riempito il castello di terra e lo ha usato come base. Nel processo è riuscito a preservare gran parte di quel castello per le generazioni successive, anche se non era certo questo il suo intento.

Gli Ospitalieri si prendevano cura dei malati e dei poveri di tutte le religioni di Acri, quando non erano impegnati a litigare con i loro vicini Cavalieri Templari. Dovresti visitare il loro grande e imponente castello. Consiglio l'audioguida, che fa un buon lavoro nel spiegare quello che stai vedendo anche se non sapevi nulla (come ho fatto io) dei Cavalieri Ospitalieri.

Vecchio Akko

Vecchio Akko

Hummus ha detto

Hummus ha detto

La città vecchia ha più di una popolazione araba, quindi ha alcuni ottimi ristoranti di hummus che sono sia gustosi che economici. Abbiamo trovato Hummus Said su Yelp e l'ho rintracciato nel vicolo delle strade che è Old Akko.

Vicino al vecchio porto, c'è un tunnel costruito dagli Ospitalieri per accedere al porto. Non c'è molto da vedere qui come nella fortezza, e certamente non è qualcosa che consiglierei ai claustrofobici.

Parco nazionale di Tel Megiddo (Armageddon)

Cisterna - Parco nazionale di Tel Megiddo (Armageddon)

Cisterna – Parco nazionale di Tel Megiddo (Armageddon)

Più tardi quel pomeriggio abbiamo visitato un altro parco nazionale / sito UNESCO Tel Megiddo. Gli scavi archeologici su questo tumulo hanno trovato non una città ma una città costruita su città costruite su città nel corso di 9000 anni. La caratteristica più impressionante di Tel Megiddo è la cisterna che è stata scolpita con utensili a mano nella roccia, a una profondità di oltre 100 piedi e con un tunnel lungo oltre 300 piedi alla sorgente d'acqua.

Cisterna - Parco nazionale di Tel Megiddo (Armageddon)

Cisterna – Parco nazionale di Tel Megiddo (Armageddon)

Questo sito è meglio conosciuto come Armageddon, il suo nome greco. Armageddon appare nella Bibbia come il luogo dell'ultima battaglia nel tempo. Le pianure fuori Armageddon hanno visto molte battaglie nel corso degli anni, poiché questa era la rotta dall'Egitto al resto della fertile mezzaluna.

Nazareth

Fauzi Azar Inn (di Abraham Hostels) a Nazareth

Fauzi Azar Inn (di Abraham Hostels) a Nazareth

Abbiamo alloggiato al Fauzi Azar Inn (presso gli ostelli di Abraham) a Nazareth, che è la vecchia casa di un nobile. È un bellissimo edificio (anche se mostra la sua età). Abbiamo alloggiato in una stanza privata in cima o al terzo piano. L'ostello si trova nella parte pedonale del centro storico, quindi dovrai essere in grado di trasportare, rotolare o trascinare i bagagli qui. Se rimani più a lungo di noi, gli Ostelli Abraham organizzano anche i loro tour in Israele che vale la pena esaminare. L'ostello è circondato da negozi interessanti e si trova a pochi passi dal mercato della città vecchia con i suoi numerosi piccoli negozi e ristoranti. Puoi sicuramente trovare souvenir qui anche se viene utilizzato anche dai locali per i loro normali acquisti.

Chiesa della Grotta dell'Annunciazione

Chiesa della Grotta dell'Annunciazione

Chiesa dell'Annunziata

Chiesa dell'Annunziata

Una delle chiese più belle che abbiamo visto in Israele, e probabilmente la mia preferita, era la chiesa dell'Annunciazione a Nazareth. È costruito sulla cima di una casa che si credeva fosse il luogo in cui Giuseppe e Maria vivevano con Gesù da bambino. I costruttori lasciarono le rovine della casa in piedi nella grotta e costruirono intorno a loro una chiesa moderna. La chiesa è decorata con opere d'arte di molti paesi che descrivono l '"Annunciazione" (quando a Maria viene detto che avrà un figlio e quel bambino sarà Gesù).

Siamo rimasti meno colpiti dalla stessa città di Nazaret. È sicuramente una città frenetica. Essere non impressionati da Nazaret non è un nuovo problema, Natanaele nel Vangelo di Giovanni, quando sente che Gesù viene da Nazaret, dice "può nascere qualcosa di buono da Nazaret?".

Parco Nazionale di Cafarnao

Peter's House Capernaum National Park

Peter´s House Capernaum National Park

Molti dei siti menzionati nel Nuovo Testamento come luoghi in cui Gesù ha svolto il ministero sono raggruppati in una piccola area dell'estremità settentrionale del Lago Kinneret (noto anche come Lago Gennesaret o Mare di Galilea). Qui troverai una casa che si presume sia la casa di Peter. Più precisamente, troverai una chiesa costruita su una chiesa costruita su una casa che si presume sia quella di Pietro. La casa si trova a pochi passi dal lago, il che sarebbe utile per un pescatore.

Alimentazione della 5.000 Chiesa

Alimentazione della 5.000 Chiesa

Sempre al Parco Nazionale di Cafarnao si trovano le rovine della sinagoga costruita sulle rovine di una sinagoga in cui probabilmente Gesù insegnò. In fondo alla strada c'è una chiesa situata nel punto tradizionale in cui avveniva l'alimentazione dei 5.000, proprio sotto la collina che è il luogo tradizionale per il Sermone sul Monte.

Jordan River Valley

Ci siamo fermati per i bagel al The Wisdom of the Bagel a Kinneret presso il centro Bet Gabriel sul bordo meridionale del lago.

Fortezza di Belvoir / Kochav HaYarden

Fortezza di Belvoir / Kochav HaYarden

Dopo pranzo, siamo saliti sulle colline sopra il fiume Giordano per visitare le rovine di un castello crociato nel Parco Nazionale di Belvoir. L'intero parco impiega solo circa un'ora per vedere ma ha delle splendide viste sulla valle del fiume Giordano.

Vista da Herb Farm Gilboa

Vista da Herb Farm Gilboa

Abbiamo trascorso quella notte al kibbutz di Ein Harod e abbiamo cenato sul Monte Gilboa, dove morì il re Saul, in un magnifico ristorante chiamato Herb Farm Gilboa.

Sito del battesimo di Gesù / Qasr el Yahud

Sito del battesimo di Gesù / Qasr el Yahud

Al mattino abbiamo visitato il sito del battesimo di Gesù sul fiume Giordano (Qasr el Yahud). C'è altro da vedere dal lato giordano che da quello israeliano nel sito battesimale (che avevo visitato in precedenza inclusa una visita che accompagnava il Papa). Ci sono un certo numero di chiese sul lato israeliano che sono storiche ma che si trovano ancora nei campi minati. Israele ha annunciato piani per liberare quei campi minati e riaprire l'accesso a quelle chiese.

Parco Nazionale Qumran

Parco Nazionale Qumran

Parco Nazionale Qumran

La nostra prossima fermata è stata al Qumran National Park. Qumran era la comunità in cui vivevano gli scrittori dei Rotoli del Mar Morto. Era una setta religiosa che si estinse misteriosamente nel primo secolo. Probabilmente si unirono a quei ribelli contro Roma e morirono lungo la strada di Masada. Particolarmente evidente qui nel deserto era il numero di piscine che la comunità aveva per il bagno rituale.

Il parco è una splendida vista della comunità e della storia, ma se vuoi vedere i Rotoli del Mar Morto stessi dovrai andare al Museo di Israele a Gerusalemme.

Parco nazionale delle antichità di Ein Gedi

Parco nazionale delle antichità di Ein Gedi

Parco nazionale delle antichità di Ein Gedi

Forse il più piccolo parco nazionale che abbiamo visitato era l'antichità di Ein Gedi che contiene le rovine di una singola antica sinagoga. Il parco impiega tutti i 15 minuti per vedere, e il momento clou è alcune delle eccellenti opere a mosaico dal pavimento della vecchia sinagoga.

La sorpresa inaspettata si imbatté in capre erranti di stambecchi che migravano oltre l'ingresso del parco.

Superammo la Riserva Naturale Ein Gedi, molto più popolare dell'area antica, ma per la quale non avevamo tempo per questo viaggio. È noto come uno dei luoghi migliori per le escursioni in Israele.

Parco Nazionale Masada

Parco Nazionale Masada

Parco Nazionale Masada

Masada è un antico palazzo, di nuovo costruito da Erode il Grande, su una mesa in questa parte desolata di Israele. Ha una splendida vista sul Mar Morto e sulla valle del fiume Giordano, ma Erode l'ha costruita più per la difesa che per lo scenario. Scolpì grandi cisterne nella roccia e immagazzinò forniture per anni. Questi furono utili nell'ultimo atto della ribellione ebraica contro Roma negli anni 70-80.

Accampamenti romani, la linea del muro d'assedio romano - Parco Nazionale Masada

Accampamenti romani, la linea del muro d'assedio romano – Parco Nazionale Masada

Dopo che le legioni romane avevano già invaso Israele, saccheggiato Gerusalemme e catturato il resto del paese, gli ultimi ribelli hanno resistito qui a Masada. Dall'alto, puoi ancora distinguere la disposizione quadrata dei campi romani, la linea del muro d'assedio romano e la rampa che i romani costruirono per catturare Masada.

Rampa d'assedio romana - Parco nazionale Masada

Rampa d'assedio romana – Parco nazionale Masada

La notte prima dell'ultimo assalto romano, la maggior parte dei difensori di Masada si uccise. Preferivano la morte come uomini liberi invece della vita in schiavitù. Per questo motivo, Masada non è solo un sito storico ma è stato un simbolo per Israele moderno e soprattutto per l'esercito israeliano. È probabile che durante la tua visita vedrai squallide squadre di soldati.

I viaggiatori ambiziosi possono salire sul sentiero tortuoso fino a Masada mentre i meno ambiziosi possono prendere la gondola.

Anche se la storia di Masada non era così memorabile, e anche se il sito non era così storico, la sola bellezza del sito da solo consiglierebbe di fare di tutto per visitarlo.

C'è una food court nel Parco Nazionale che è buona perché sei un po 'fuori mano a Masada proprio come piaceva a Erode.

Conclusione

Abbiamo trascorso di nuovo la nostra ultima notte a Tel Aviv, questa volta all'Olympia Tel Aviv Hotel di nuovo vicino alla spiaggia. Abbiamo lasciato l'auto a noleggio all'aeroporto e abbiamo preso un treno per la principale stazione ferroviaria di Tel Aviv, che è facile e veloce, ma al mattino abbiamo avuto un volo molto presto e abbiamo fermato un taxi per tornare all'aeroporto. Mi sorprende che non ci siano hotel vicino all'aeroporto stesso.

Puoi vedere un bel po 'di Israele in pochi giorni. Il nostro intero itinerario avrebbe impiegato poco più di 8 ore per guidare se l'avessimo guidato direttamente. Se avessimo avuto più tempo avremmo potuto visitare più siti nel sud o raggiungere le alture del Golan. Avremmo sicuramente visto più parchi nazionali e forse trascorso più tempo a Gerusalemme.

Il nostro viaggio è stato un po 'affrettato e fare lo stesso itinerario in sei giorni sarebbe probabilmente più comodo per la maggior parte delle persone. In inverno e in primavera, molti dei parchi nazionali chiudono alle quattro o alle cinque e spesso chiudono l'ingresso ai visitatori un'ora prima dell'orario di chiusura, il che ha limitato alcune delle nostre visite.

Abbiamo visto molte cose vecchie, abbiamo fatto molte foto e abbiamo mangiato un sacco di hummus, rendendolo quasi un viaggio perfetto.

Per ulteriori informazioni su Israele, ascolta Travel to Israel – Amateur Traveler Episode 167.

and Travel to Jerusalem – Amateur Traveler Episode 192

Road Trip di 4 giorni in Israele - Siti biblici, rovine, castelli e humus | Cosa vedere in Israele | Cosa fare in Israele #israel # road trip #itinerary # tel-aviv #jerusalem #acre #akko #haifa #nazereth #galilee #masada # what-to-do-in #cities #places #travel #trip #vacation # #storia della terra santa

Road Trip di 4 giorni in Israele - Siti biblici, rovine, castelli e humus | Cosa vedere in Israele | Cosa fare in Israele #israel # road trip #itinerary # tel-aviv #jerusalem #acre #akko #haifa #nazereth #galilee #masada # what-to-do-in #cities #places #travel #trip #vacation # #storia della terra santa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here