Recensione e-bike Gocycle G4 – Move Electric

0
84

L’ultima versione della Gocycle crea una superba e-bike pieghevole di ispirazione automobilistica…

Quanto costa?

£ 3399

Che cos’è?

La Gocycle G4 è una delle più recenti edizioni della pluripremiata gamma Gocycle di Karbon Kinetics. Fondata nei primi anni 2000 dall’ex designer industriale McLaren Richard Thorpe, l’azienda ha migliorato la Gocycle originale per quasi 20 anni. Quest’ultimo modello è un perfetto esempio di innovazione dove necessario senza aver paura di mantenere le stesse parti migliori.

Il G4 si trova appena sotto il G4i nella gerarchia di Gocycle, ma è ancora incredibilmente ricco di tecnologia. Il motore si inserisce nella ruota anteriore, cosa insolita ma non inaudita. In una delle tante caratteristiche di ispirazione automobilistica, la bici ha il controllo della trazione integrato nella ruota anteriore. Proprio come in un’auto, funziona per ridurre qualsiasi perdita di controllo della ruota anteriore quando la bici rileva una perdita di trazione. Lo fa riducendo la potenza del motore fino a quando non viene ripristinata la trazione, e ha funzionato bene sulle patch di ghiaia su cui è stato testato.

È anche una bicicletta pieghevole, il che significa che è l’ideale per metterla nel bagagliaio di un’auto o su un treno o un autobus. Gocycle è, tuttavia, desideroso di evitare di essere incasellato nel club dell'”ultimo miglio” come tante altre biciclette pieghevoli. In sostanza, vogliono che questa bici non venga utilizzata solo per l’ultimo miglio del tuo tragitto giornaliero, dalla stazione dei treni all’ufficio per esempio, ma anche come strumento quotidiano che può essere portato fin dove le tue gambe possono pedalare.

Lato GoCycle G4

Com’è?

Parliamo di quegli sguardi. Le biciclette pieghevoli hanno la reputazione di essere meno esteticamente gradevoli rispetto alle biciclette normali, ma la Gocycle ha qualcosa di je ne sais quoi al riguardo. Come ci si potrebbe aspettare da un’azienda guidata da un ex uomo della McLaren, dal telaio centrale in fibra di carbonio alle ruote a cinque razze in magnesio, tutto è stato accuratamente progettato non solo per avere un bell’aspetto ma anche per funzionare bene.

Un’altra cosa da notare è che la maggior parte della meccanica interna è stata progettata internamente. Dai pneumatici ispirati alla Moto GP al motore del mozzo anteriore proprietario di Gocycle, il team di ingegneri dedicato ha creato questa bici da zero. Ed è qui che la Gocycle mostra la sua forza. Piuttosto che dover fare affidamento su fornitori esterni e specifiche del produttore su motori e posizionamento delle batterie, hanno costruito la bici secondo il proprio progetto.

Un aggiornamento dei modelli G3/Gx è l’introduzione della coppia da fermo. In precedenza questo era disponibile solo da 4mph, ma aggiungendolo a quando parti, puoi allontanarti più velocemente e con meno sforzo. Ciò è eccezionalmente utile quando si parte da un semaforo o su una collina. E se questo non è abbastanza per te, Gocycle ha un pulsante “boost” nascosto sul manubrio, per un ulteriore aiuto di potenza per farti accelerare quando ne hai più bisogno.

La qualità di guida del G4 è eccellente. È liscio e c’è un piccolo accenno di sospensione per prendere il peggio dalle strade. A differenza di altre bici pieghevoli in cui i punti di piegatura rendono la bici un po’ meno incerta sulle buche, la G4 è abbastanza rigida da farti dimenticare che ha delle giunture. Ciò potrebbe essere dovuto alle ruote da 20 pollici o al fatto che la geometria è così simile a quella di una bici normale. Come un’auto, la taglia unica sul G4 è regolabile per ottenere la posizione di guida perfetta.

GoCycle G4 anteriore

Gocycle ha scelto di utilizzare un grip-shifter da abbinare al suo cambio microshift a tre velocità. Funziona in modo molto simile al cambio di un’auto, in quanto arrivando a un arresto devi cambiare nella marcia più bassa e partire da essa, altrimenti pedalerai attraverso la melassa per farlo ripartire.

Il cruscotto del G4 è costituito da un piccolo schermo che chiamano “indicatore del carburante”, perché mostra il livello della batteria all’avvio. Questo da solo è sufficiente per alcuni motociclisti, ma per coloro che desiderano i dati di telemetria, puoi collegare l’app GocycleConnect sul tuo telefono e avere informazioni in tempo reale mentre guidi. Si adatta perfettamente al supporto da manubrio del telefono incluso e l’app è estremamente intuitiva. Puoi persino controllare le modalità di assistenza regolando a quale livello di potenza il motore entra effettivamente in azione.

Ovviamente più usi il motore, più velocemente la batteria si scarica, ma Gocycle suggerisce che un’autonomia fino a 40 miglia è la norma, e i nostri test lo hanno confermato. La ricarica è davvero veloce: il marchio suggerisce che un modesto tre ore lo caricherà da zero, ma nella nostra esperienza, è stato più veloce, a circa due ore e mezza.

Anche piegare la bici è un processo rapido, poiché tutto su di essa è realizzato con una tale attenzione ai dettagli che è un processo snello e facile da fare. Ci sono due principali punti di piegatura: il manubrio e il telaio centrale. Una volta piegato, puoi utilizzare il reggisella per aiutarlo a spostarlo o trasportarlo con il reggisella abbassato.

Le ruote sono un altro punto intuitivo su questa bici. Sono le stesse ruote usate in un precedente record di velocità su terra, e forse la parte più ingegnosa è che sono montate su un solo lato. Ciò significa che in caso di foratura, non è necessario rimuovere la ruota per sostituire la camera d’aria. E se hai bisogno di altra assistenza meccanica, il G4 è assemblato in modo modulare in modo che tutto sia facilmente accessibile e riparabile se necessario.

La G4 è una bici entusiasmante a tutto tondo da guidare. Fedele alla sua fatturazione, è troppo bello per essere utilizzato esclusivamente come bici da viaggio veloce o solo nell’ultima parte del tuo tragitto giornaliero. La maneggevolezza e la qualità di guida ispirano fiducia e il pulsante boost e il design di ispirazione automobilistica stabiliscono un innegabile fattore di divertimento che manca su alcune altre bici pieghevoli.

Comandi GoCycle G4

Dove posso comprarlo?

Puoi acquistarlo direttamente da Gocycle o rinomati negozi di biciclette e rivenditori online.

Come arriva?

Non capita spesso che la scatola in cui arriva la bici sia così eccitante. È facile estrarre la bici e piegarla in modo che sia pronta per l’uso e le istruzioni sono stampate sulla scatola. C’è anche un link per guardare i video didattici per i controlli pre-corsa e tutto ciò che devi sapere sulla bici. Viene fornito con la chiave a brugola necessaria per stringere il tubo sella e un caricatore a muro.

Borsa GoCycle G4

Verdetto Gocycle G4: 4,5 su 5 stelle

Ha perfettamente senso il motivo per cui la Gocycle è così desiderosa di evitare il badge “ultimo miglio”. Tutto in questa bici è intuitivo e non smette di sorprenderti, giro dopo giro, con le sue capacità. La G4 è una bici pieghevole con la potenza e la finezza di una normale e-bike e incarna il meglio del mondo automobilistico in un pacchetto ben progettato.

Gocycle G4 a colpo d’occhio

Costo £ 3399
Dimensioni del telaio testate Taglia unica
Peso della bici 17,1 kg
Gruppo Freni a disco idraulici Microshift a 3 velocità meccanici
Ruote/pneumatici Magnesium PitstopWheels, pneumatici Gocycle (406-60, 20 x 2,25 pollici)
Il motore Motore del mozzo anteriore proprietario di Gocycle, G4drive con controllo di trazione, 250 W UE continui
Batteria Ioni di litio a rimozione rapida: 8,1 Ah, 36 V, circa 300 Wh
Gamma di chilometraggio Fino a 40 miglia
Livelli di assistenza Regolabile tramite l’app Gocycle
Tempo di ricarica 3 ore
Extra inclusi Indicatore livello carburante LED, connettività App GoCycleConnect, supporto per telefono sul manubrio, cavalletto, borsa laterale con supporto, parafanghi anteriori e posteriori, chiave a brugola inclusa nel supporto reggisella.

Parole e immagini di Rebecca Bland

Per tutte le ultime recensioni, consigli e offerte per nuove auto, iscriviti a suoggi newsletter qui

.