Quanto costa vivere e lavorare con un’auto elettrica? – Muovi elettrico

0
18

Per scoprire com’è usare un’auto elettrica per il proprio lavoro, abbiamo chiesto a Mike Nunn, che gestisce una scuola guida e insegna agli alunni al volante di una Mini Electric…

Ciao, sono Mike, istruttore di guida nel Lincolnshire, e da due anni e mezzo insegno lezioni di guida automatica su un’auto completamente elettrica, prima su una Renault Zoe e ora su una Mini Electric.

Move Electric mi ha chiesto di tenere un diario per una settimana per dare alcuni spunti su come è veramente la vita guidare un’auto elettrica ogni giorno, non solo per il mio tragitto giornaliero, ma per il mio lavoro. Mi sono concentrato sui costi, oltre a coprire alcuni vantaggi e preoccupazioni.

Ecco come è andata la mia ultima settimana di lavoro con un’auto elettrica:

Lunedì 27 settembre – costo di ricarica notturna £ 2,87

C’è una pioggia torrenziale stamattina e questo mi fa chiedere come sarà influenzata la mia Mini. Ho tre lezioni di guida prenotate oggi, tutte due ore ciascuna.

Per preservare l’autonomia – e per comodità – sono partito con la mia auto precondizionata; insomma, riscaldato e con le finestre sgombre mentre è ancora collegato alla corrente, per risparmiare l’elettricità. Una volta che le finestre sono libere, esco, anche se alzo un po’ la ventola di ventilazione.

Una buona parte di quel lavoro viene annullata quando il mio primo cliente si tuffa in più di un po’ di umidità. Non importa: è un’opportunità per mostrare quanto efficacemente una Mini E pulirà le sue finestre. È super veloce e in realtà non consuma molta energia. Torno a casa con il 74% di carica residua. La pioggia non ha avuto molto impatto sul consumo di energia.

Per la seconda lezione, il tempo è migliore e questo cliente è più vicino a casa e si sta preparando per un esame di guida questa settimana. Ci stiamo esercitando più vicino al centro esami di guida, identificando i pericoli nelle vicinanze. Dopo questa lezione di guida, arrivo a casa con il 48% di carica residua, quindi, secondo il contatore, abbiamo usato di nuovo la stessa quantità di energia.

La terza lezione della giornata è incentrata sulle rampe di accesso e sulle rotatorie più grandi sulla nostra vicina tangenziale. Questo consuma un po’ più di energia a causa della guida più veloce e di qualche chilometro in più. Torno a casa dopo aver guidato per altre 43 miglia e ora mi resta il 17%.

Dopo alcune commissioni, finisco la giornata con il 12% di carica rimasta e ho percorso 116 miglia.

Mini elettrica su strada

Martedì 28 settembre – costo pernottamento 4,46 £

Il tempo è molto meglio oggi e ho in programma altre tre lezioni. Il modello di consumo energetico è in realtà abbastanza simile a quello del giorno precedente e coerente con il tipo di guida che facciamo: la prima lezione riduce la mia carica al 71%, la lezione due al 51% e finisco la mia giornata al 27%.

Trovo che la batteria da 29kWh del Mini di solito gestisca una giornata di lavoro. Solo due settimane fa, non avevo un caricabatterie da casa e mi affidavo al “cavo della nonna”, un caricabatterie con presa a tre pin che è il modo più lento per caricare. Per iniziare con una carica completa, ero solito ricaricare fino al 50% su un caricabatterie rapido mentre tornavo a casa. Il caricatore della nonna avrebbe quindi riempito l’auto durante la notte.

In realtà andava bene, ma avere un caricabatterie da casa è più comodo e fa risparmiare un po’ di tempo. Di solito faccio pagare per circa quattro ore per riempire la Mini. Mi collego alla fine di oggi con il 27% di carica rimanente e dopo aver percorso 98 miglia.

Mercoledì 29 settembre – costo pernottamento £ 3,80

Oggi ho due prenotazioni: un esame di guida e una lezione serale. Iniziamo la giornata con il sole e la batteria completamente carica.

Dopo una mattinata tranquilla, vado dal primo cliente per l’esame di guida. È interessante notare che, dopo l’esame di guida, l’esaminatore mi dice che la consegna del loro veicolo elettrico è prevista a breve. Il mio allievo registra un primo passaggio e presto un nuovo guidatore di veicoli elettrici scenderà in strada. Torno a casa con l’80% di batteria residua.

Dopo una pausa, vado alla lezione serale. Oggi sarebbe stato sempre facile per la mia batteria, ma mentre tornavo a casa, mi sono ricordato di quanto siano buoni i fari a LED completi, con l’ulteriore vantaggio di consumare meno energia.

Termino la mia giornata con una carica del 49% e ho guidato per 71 miglia.

Mini Electric al punto di ricarica

Giovedì 30 settembre – costo pernottamento £2,65

Ho un’intera giornata di tre lezioni di guida oggi, con previsioni di pioggia e anche il tempo notevolmente più fresco. Sto iniziando a notare che la batteria scende dal 100% un po’ prima che durante l’estate.

Una cosa che amo è salire su una bella macchina calda al mattino. Oltre a impostare il timer di ricarica, ho impostato il precondizionamento per avere l’auto pronta per me. Il potere di rendere la mia macchina bella e calda viene da casa mia, quindi parto sempre con la batteria carica.

Termino la giornata con il 26% di carica e ho percorso 98 miglia.

Venerdì 1 ottobre – costo pernottamento £3,86

Questo doveva essere l’inizio del mio weekend. Di solito lavoro dalla domenica al giovedì. Ma con un cliente che sposta inaspettatamente il suo esame di guida, mi alzo alle 6 del mattino, godendomi il calore del precondizionamento. Dopo l’esame di guida, ho alcune commissioni da fare. Tanto per un giorno libero.

Una cosa che ho notato è come sta crescendo l’interesse per i veicoli elettrici. Sono in grado di fare un test drive a qualcuno che è curioso di EV e ama l’esperienza di guida. Un vantaggio di avere una polizza assicurativa ‘qualsiasi conducente’.

Termino la giornata con il 61% di carica e ho guidato per 48 miglia.

Mini elettrica su strada

Sabato 2 ottobre – costo pernottamento £2.03

Presumibilmente è un altro giorno libero… ma ho un cliente che vuole fare le prime sei ore di un corso intensivo di 20 ore di guida. Piove e mai sopra i 12°C, ma nessun problema: la Mini ha una media di circa quattro miglia per kWh, una misura dell’efficienza per mostrare quanta autonomia si ottiene per unità di energia. Sopra quattro è un risultato forte.

Copriamo un po’ di tutto oggi, dal parcheggio alla corsa lungo la tangenziale e le strade a doppia carreggiata. Il mio cliente è rimasto molto colpito dalla mia Mini rispetto all’auto automatica del suo precedente istruttore.

Termino la giornata con una carica del 28% e ho percorso 88 miglia.

Domenica 3 ottobre – costo pernottamento 3,76 £

Ho prenotato tre lezioni di guida per oggi, ed è un po’ più fresco e secco di ieri.

Oggi ho uno studente esperto che prova un percorso di prova di guida, uno studente intermedio che fa il parcheggio parallelo e guida più velocemente sulla tangenziale e un nuovo principiante che intraprende una guida costante in una zona tranquilla. È la prima volta che il nuovo motorino di avviamento entra in un’auto elettrica e sono molto colpiti da quanto sia silenziosa e fluida la mia Mini sia come passeggero che come guidatore. Un altro felice nuovo cliente in attesa di future lezioni di guida è un ottimo risultato per me e per la Mini Electric.

Termino la giornata con una carica del 39% e ho percorso 84 miglia.

Il costo totale della ricarica in questa settimana è stato di 23,43 sterline – piuttosto sorprendente, dato che ho percorso 603 miglia, rendendolo 3,8 penny per miglio, ma in realtà penso di poter fare di meglio. Ho utilizzato l’elettricità a tariffa standard a 18 pence per kWh, ma con la tariffa Octopus Go dovrei essere in grado di ottenere 5 pence per kWh. Quindi lo stesso chilometraggio mi sarebbe costato £ 6,51 per questa settimana.

Per tutte le ultime recensioni, consigli e offerte per nuove auto, iscriviti a suoggi newsletter qui

.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here