Recensione del libro: "Walter e Mike hanno il loro parco divertimenti per giocare" di Kathleen Morrissey

0
75

Walter e Mike sono teppisti di alligatori che non hanno ascoltato i consigli dei genitori o della sorella. "Uh, si metteranno nei guai!" Disse il mio amico di sette anni. "Non ho mai sentito parlare di alligatori che ottengono il loro parco acquatico!", Ha detto il mio amico di sei anni. Il bambino di nove mesi ha ascoltato con pazienza mentre aspettava di divorare le pagine come un alligatore divora il suo prossimo pasto.

Walter e Mike si divertono nel parco giochi di Kathleen Morrissey è una favola meravigliosa sulle conseguenze della curiosità, della pressione dei pari e delle responsabilità. Due giovani pazzi alligatori sentono l'eccitazione dei bambini che ridono e sguazzano in un resort della Florida e Mike, l'alligatore, doveva solo soddisfare la sua curiosità. L'alligatore sciocco si aggirò da quella parte del parco, con suo fratello Walter, che lo seguì per proteggersi. Come si può immaginare, gli alligatori vicino agli esseri umani, in particolare i bambini, non sono considerati favorevolmente. Quando questi due fratelli furono visti da un gruppo di bambini, gli alligatori furono portati via da due guardie forestali che assomigliavano ai Banditi Bagnati. Naturalmente, in veri e propri racconti a lieto fine, la famiglia di Walter e Mike li ha trovati vivi, ha trascorso un po 'di tempo in isolamento nel rifugio e sono stati rilasciati nella riserva naturale dove gli alligatori potevano scivolare giù per le loro piscine con la gente che li osservava e li ammirava.

Questo libro sarebbe una lettura fantastica per i bambini che vengono esposti quotidianamente agli alligatori o per le famiglie che si preparano a trascorrere le vacanze nelle Everglades e guidare un alleato di alligatori. Si presta saggiamente ai momenti insegnabili per parlare con i bambini della pressione dei coetanei e dei piani di azioni se dovessero individuare una delle coccole creature con grandi occhi e un muso lungo vicino all'area di gioco. Non ci sono eroi hot-shot (tranne per il papà che dice che dovrebbero contattare le persone della sicurezza perché saprebbero cosa fare) e una buona conversazione per risolvere i problemi tra i bambini che hanno trovato i bambini alligatori. Le immagini sono vibranti e le parole sono facili da leggere. Ci sono solo quattro capitoli; uno è notevolmente più lungo degli altri, ma sono facili da leggere con poche parole inciampanti per una lettura di sette anni a un fratello più giovane. Non aver paura di tradurre grugniti, sibili o muggiti dialoghi di alligatori, è tradotto in inglese.

Dichiarazione di non responsabilità: una copia gratuita di questo libro è stata consegnata al volontario con la consapevolezza che sarebbe stata scritta una recensione corretta e onesta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here