Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Puoi ancora contrarre il cancro alla cervice dopo un’isterectomia?

Puoi ancora contrarre il cancro alla cervice dopo un’isterectomia?

0
14

Se hai subito un’isterectomia, potresti chiederti se puoi ancora sviluppare il cancro cervicale.

Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), ci sono oltre 600.000 isterectomie eseguite negli Stati Uniti ogni anno. La maggior parte delle isterectomie viene eseguita per trattare o prevenire condizioni mediche sottostanti, come l’endometriosi o i tumori riproduttivi.

In questo articolo, spiegheremo come un’isterectomia può influire sul rischio di sviluppare il cancro cervicale o altri tipi di cancro riproduttivo.

A proposito di un’isterectomia

L’isterectomia è la rimozione chirurgica dell’utero, chiamato anche utero, che è l’organo in cui un feto cresce durante la gravidanza.

A seconda del tipo di isterectomia eseguita, verrà rimossa una parte dell’utero o l’intero utero.

Un’isterectomia viene solitamente eseguita per motivi medici sottostanti, come condizioni che colpiscono l’utero, la cervice o gli organi circostanti.

I motivi comuni per sottoporsi a un’isterectomia includono:

  • fibromi uterini
  • prolasso uterino
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • endometriosi
  • adenomiosi
  • cancro uterino
  • cancro cervicale
  • cancro ovarico
  • dolore pelvico cronico
  • sanguinamento anomalo

Il cancro cervicale è ancora possibile dopo un’isterectomia?

Il cancro della cervice è un tipo di cancro riproduttivo che si sviluppa nelle cellule della cervice. Il cancro della cervice è più comunemente causato dal papillomavirus umano (HPV), un virus che può essere facilmente trasmesso durante i rapporti sessuali o altre attività sessuali.

In generale, le persone che hanno subito un’isterectomia parziale sono ancora a rischio di sviluppare il cancro del collo dell’utero. Poiché solo la parte superiore dell’utero viene rimossa durante un’isterectomia parziale e la cervice rimane, le cellule cancerose possono ancora svilupparsi all’interno della cervice.

Le persone che hanno subito un’isterectomia completa hanno meno probabilità di sviluppare il cancro cervicale. Quando l’intero utero viene rimosso – inclusa la cervice – non c’è più una cervice disponibile per lo sviluppo delle cellule cancerose.

Tuttavia, a volte viene eseguita un’isterectomia completa dopo lo sviluppo di cellule precancerose o dopo una diagnosi di cancro cervicale.

In questo caso, è possibile che le cellule del cancro cervicale si siano diffuse oltre la cervice, anche prima dell’isterectomia. Se queste cellule cancerose continuano a diffondersi, puoi ancora sviluppare il cancro cervicale anche dopo che la cervice è stata rimossa.

In effetti, uno in anticipo studio sull’argomento ha rilevato che oltre il 18% dei pazienti sottoposti a isterectomia radicale totale per cancro della cervice ha sperimentato una recidiva della condizione.

Hai ancora bisogno di regolari Pap test se hai avuto un’isterectomia?

Un Pap test, o Pap test, è un test diagnostico che viene eseguito per aiutare a rilevare la presenza di cellule anormali o cancerose nella cervice. I pap test sono generalmente raccomandati ogni 3-5 anni o più frequentemente, a seconda del rischio di cancro cervicale.

A proposito di un pap test

  • Un Pap test è un test semplice, tipicamente indolore e non invasivo. È fatto nello studio del medico e richiede solo pochi minuti.
  • Durante un Pap test, il medico posizionerà un tampone all’interno della vagina per raccogliere le cellule dalla superficie della cervice.
  • Queste cellule verranno quindi poste su un vetrino e inviate a un laboratorio dove verranno esaminate per eventuali anomalie.

Un test HPV è un altro test utilizzato per lo screening del cancro cervicale. Questo test viene utilizzato per determinare se hai l’HPV nelle cellule cervicali. L’HPV può essere rilevato nella cervice circa un anno dopo l’infezione.

Informazioni su un test HPV

  • Un test HPV può essere eseguito da solo (noto come test HPV primario) o con un Pap test (noto come co-test).
  • Un co-test non sembrerà diverso dall’avere un normale Pap test, poiché le cellule che vengono raccolte possono essere testate sia per le anomalie cellulari che per l’HPV.
  • A differenza di un Pap test, che può rilevare cellule anormali solo una volta che sono presenti, un test HPV ha la capacità di rilevare un’infezione da HPV prima che si verifichino cambiamenti cellulari.

Se dovresti continuare a sottoporti a Pap test o test HPV dopo un’isterectomia dipende sia dal tipo di procedura che hai avuto sia dal motivo dell’isterectomia.

Se hai avuto un’isterectomia parziale

Se hai subito un’isterectomia parziale, che non rimuove la cervice, è ancora possibile che si sviluppi un cancro cervicale. quindi, il Società americana del cancro le linee guida raccomandano di continuare a ricevere regolarmente lo screening del cancro della cervice uterina fino all’età di 65 anni.

Dopo aver compiuto i 65 anni, se non hai avuto Pap test anormali per 10 anni, non hai più bisogno di continuare lo screening del cancro della cervice uterina.

Se hai subito un’isterectomia totale a causa di un cancro cervicale

Se hai subito un’isterectomia totale a causa di cancro cervicale o displasia di alto grado, l’American College of Obstetricians and Gynecologists raccomanda di continuare lo screening per almeno 20 anni dopo l’intervento.

Lo screening regolare del cancro della cervice uterina può aiutare a identificare eventuali nuovi cambiamenti alle cellule in quest’area che potrebbero svilupparsi dopo l’intervento chirurgico.

Se hai subito un’isterectomia totale non dovuta a cancro del collo dell’utero

Se hai subito un’isterectomia totale eseguita per una condizione non cancerosa, non è più necessario sottoporsi regolarmente al Pap test o al test HPV.

E il cancro alle ovaie?

Il cancro ovarico è un tipo di cancro riproduttivo che colpisce le ovaie. Questi piccoli organi, situati su entrambi i lati dell’utero, producono ormoni e uova.

L’isterectomia può ridurre il rischio di cancro ovarico, ma non lo elimina del tutto. Questo perché un’isterectomia coinvolge solo l’utero, non le ovaie. Anche se si esegue un’isterectomia completa, le ovaie non vengono rimosse a meno che non venga eseguita anche un’ovariectomia.

Se avessi un isterectomia che ha comportato solo la rimozione del tuo utero, il rischio di sviluppare un cancro ovarico rimane finché hai ancora le ovaie.

La linea di fondo

In definitiva, il rischio di sviluppare il cancro cervicale dopo un’isterectomia dipende da diversi fattori. I due fattori più importanti sono il tipo di isterectomia che hai avuto e se hai avuto un’isterectomia a causa di cancro cervicale o displasia di alto grado.

Se hai subito un qualsiasi tipo di isterectomia per prevenire o curare il cancro cervicale, potresti comunque essere a rischio di sviluppare il cancro cervicale. Inoltre, se hai avuto solo un’isterectomia parziale, che non rimuove la cervice, è ancora possibile che si sviluppi un cancro cervicale.

Tuttavia, se hai subito un’isterectomia totale per un’altra condizione non correlata al cancro cervicale, il rischio di sviluppare questo tipo di cancro è estremamente basso.

Se sei preoccupato per il tuo rischio di sviluppare il cancro della cervice uterina, assicurati di chiedere al tuo medico le raccomandazioni per lo screening del cancro della cervice che sono giuste per te.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here