KTM RC 390 del 2022 | Recensione del primo giro

0
31

Aggiornata per il 2022, la moto sportiva KTM RC 390 è più leggera e presenta ABS in curva standard e controllo della trazione. Foto per gentile concessione di KTM.

I produttori di motociclette costruiscono moto sportive entry-level con un budget limitato. Ciò significa che i lussi high-tech come il controllo di trazione e l’ABS in curva di solito escono dalla finestra. Alcuni sosterrebbero che le supersportive di piccolo calibro non generano abbastanza potenza per tali aiuti al pilota. D’altra parte, i nuovi motociclisti potrebbero trarre il massimo vantaggio dalle ultime reti di sicurezza elettroniche. Questo è il caso della KTM RC 2022 del 390, che fa schiantare la festa della moto sportiva entry-level con la tecnologia basata su IMU.

Dai un’occhiata alla Guida per gli acquirenti di motociclette 2022 di Rider

La KTM RC 390 originale è entrata in scena nel 2014, alimentata da un singolo da 345 cc raffreddato a liquido con DOHC, quattro valvole e iniezione di carburante. Ha prodotto una potenza dichiarata di 44 cavalli a 9.500 giri / min e 26 libbre-piedi di coppia a 7.250 giri / min. Un aggiornamento nel 2017 ha aumentato la cilindrata fino a 373 cc e ha aggiunto l’acceleratore tramite cavo e una frizione antiscivolo / assistita.

Recensione KTM RC 390 del 2022
La KTM RC 2022 del 390 ha una carrozzeria completamente nuova che è più facile da rimuovere e indossa una livrea ispirata alle gare.

Il modello 2022 si basa su queste basi e fa un grande balzo in avanti. La RC 390 aggiornata ottiene un controllo di trazione sensibile alla piega, ABS Bosch da 9,1 MP in curva con due modalità e un display TFT a colori. La suite elettronica è solo la punta dell’iceberg. KTM abbina la tecnologia più intelligente con una significativa riduzione del peso e sospensioni WP Apex degne di una gara. La RC 390 trasmette anche il grido di battaglia “Ready to Race” di KTM con livrea ispirata alla MotoGP, carrozzeria facilmente rimovibile, manubrio a clip e telaio ausiliario imbullonato.

KTM ha apportato ogni revisione in nome di tempi sul giro più veloci, quindi era appropriato mettere alla prova la RC 2022 del 390 sull’autodromo di Streets of Willow in California. Il layout tecnico e stretto del percorso pone sfide per le moto sportive di tutte le dimensioni, ma il pacchetto equilibrato della RC 390 dimostra che è pronta per affrontare la concorrenza.

Recensione KTM RC 390 del 2022
Un serbatoio del carburante più grande da 3,6 galloni offre una maggiore area di contatto, rendendo più facile appendere negli angoli.

SOMMA DELLE SUE PARTI
Gli ingegneri KTM non hanno semplicemente messo a dieta la RC 390 del 2022, ma hanno perso chili dove conta di più. Le nuove ruote fuse sono più leggere di 7,5 libbre e i nuovi freni ByBre risparmiano altri 2,1 libbre, riducendo il peso non sospeso di quasi 10 libbre. Sopra le bretelle, KTM ha tagliato il grasso dal telaio a traliccio in acciaio, risparmiando altri 3,3 libbre. Un 1 gallone. l’aumento della capacità del carburante (da 2,6 a 3,6 galloni) aggiunge alcune libbre, ma il peso sul bagnato dichiarato è di sole 342 libbre.

La perdita di peso strategica dell’RC 390 ha reso la bici leggera e agile ancora più leggera e agile. L’RC cambia direzione con il minimo input ma rimane fedele alla sua linea. Dal tip-in senza sforzo alla precisione di ritaglio all’apice, il 390 esorta i ciclisti a portare più velocità in curva ad ogni giro. Naturalmente, l’agilità extra può anche compromettere la stabilità, ma l’RC rimane stabile in frenata, in rettilineo e in piega.

Recensione KTM RC 390 del 2022
Le sospensioni WP Apex regolabili e le pinze anteriori ByBre ad attacco radiale sono adatte per la guida sportiva aggressiva.

L’equipaggiamento di Dustin:
Casco: Arai Defiant-X
Tuta da gara: Accensione missili Alpinestars
Guanti: Alpinestars GP Pro R3
Stivali: Alpinestars Supertech R

Solo le condizioni ventose dell’alto deserto hanno sfidato la natura sicura dell’RC 390. I venti trasversali hanno spesso spinto la moto sportiva di dimensioni ridotte fino al bordo della pista, ma i motociclisti possono neutralizzare l’effetto con la posizione del corpo. In una particolare zona di frenata, le raffiche hanno colpito il fianco della RC con un angolo di tre quarti e hanno sconvolto il telaio poco prima del ribaltamento. Tuttavia, la supersportiva sub-400cc ha recuperato egregiamente, completando la curva senza ulteriori proteste.

La KTM rimane composta grazie alle sue sospensioni WP di alto livello. La forcella invertita WP Apex da 43 mm potrebbe non offrire la regolazione del precarico, ma 30 clic di compressione ed estensione la rendono una delle offerte più avanzate della categoria. Un ammortizzatore WP Apex regolabile in precarico ed estensione regola la parte posteriore e lo staff KTM era a disposizione per mettere a punto le impostazioni per lo stile individuale di ogni pilota. Fortunatamente, l’assetto standard non era lontano per me e l’ambiente della pista ha sicuramente mostrato la flessibilità delle sospensioni.

Recensione KTM RC 390 del 2022
Il catalogo di accessori PowerParts di KTM include numerosi aggiornamenti, tra cui la sospensione WP Apex Pro e uno scarico Akrapovič.

Anche se non siamo scesi in strada sulla RC 2022 del 390, la sospensione WP consente anche agli utenti di irrigidire il telaio per la pista o aumentare il comfort per la carreggiata. Gli pneumatici Continental ContiRoad sono classificati come pneumatici da turismo sportivo, ma la loro mescola ricca di silice ha fornito sensibilità e aderenza più che sufficienti per una guida aggressiva su pista. I proprietari possono facilmente sostituire la gomma orientata alla strada con pneumatici più appiccicosi, ma la versatilità e la longevità di ContiRoad si adatteranno alla guida su strada di tutti i giorni così come alle giornate occasionali in pista.

COMBATTI NEL CANE
Le normative sulle emissioni Euro 5 hanno costretto KTM a ridurre l’impronta di carbonio della RC 390, ma ha anche colto l’opportunità di equipaggiare la Single da 373 cc con un airbox più grande del 40% e una mappa del carburante aggiornata. Il thumper a quattro valvole sforna ancora 44 cavalli, ma le modifiche al motore hanno spremuto un po ‘più di coppia, alzando il picco dichiarato da 26 a 27,3 libbre-piedi.

Recensione KTM RC 390 del 2022
La KTM RC 390 è alimentata da un singolo da 373 cc che produce 44 CV e 27,3 libbre-piedi di coppia.

Il piccolo aumento di coppia non è distinguibile dalla sella, ma il singolo di piccola cilindrata colpisce ancora al di sopra della sua classe. Dalla corsa lungo la corsia dei box al blocco dell’acceleratore sul rettilineo di casa, il sistema di gestione del motore Bosch (EMS) e l’accelerazione tramite cavo offrono potenza e risposta dell’acceleratore prevedibili. Il motore offre una discreta quantità di coppia a tutti i regimi, ma con un picco di potenza di soli 500 giri / min al di sotto della linea rossa di 10.000 giri / min, estrarre ogni grammo di prestazioni può essere un atto di bilanciamento.

Il profilo di potenza accessibile della RC 390 si adatta bene alla vita su strada e in circuito, ma la marcia corta ha presentato sfide in pista. Avvicinandomi a un tratto in salita, mi trovavo spesso tra la 3a e la 4a marcia. Rimanere al 3° posto ha sacrificato la velocità in avvicinamento ma ha massimizzato la spinta in uscita dall’angolo. Al contrario, il cambio fino al 4° ha ottimizzato lo slancio cruciale in salita ma ha compromesso la velocità in uscita di curva.

Recensione KTM RC 390 del 2022
Il Quickshifter+ su/giù opzionale facilita i cambi di marcia senza frizione.

Ho risolto l’enigma del cambio entro la fine della giornata in pista, ma i piloti trarranno vantaggio dalla priorità alla gestione delle marce. Come previsto, KTM prepara la trasmissione sia per la strada che per la pista, ma i piloti dedicati possono adattare il cambio alle preferenze personali e ai diversi percorsi con gli accessori del catalogo PowerParts di KTM.

SICUREZZA SEMPLIFICATA
Il Quickshifter+ opzionale ($180) è un must per i ciclisti e i corridori accaniti. Grazie alla funzione bidirezionale si semplificano le scalate sui rettilinei e le scalate in zona frenante. Il cambio rapido fornisce un innesto fluido nelle marce più alte e nella gamma di regimi superiori, mentre i cambi nelle marce inferiori e nei regimi del motore richiedono un po’ di coordinazione. Ho sperimentato un paio di falsi neutri, ma erano il risultato di turni non impegnativi.

Il thumper sotto i 400 cc non richiede molto addomesticamento, ma l’ABS in curva e l’MTC (Motorcycle Traction Control) rendono la RC 390 ancora più tollerante. I sistemi non limitano né interferiscono con la guida aggressiva e aumentano il margine di sicurezza nel caso in cui un pilota applichi troppo acceleratore o freno mentre è piegato in curva. Una modalità Supermoto ABS consente di disattivare il sistema alla ruota posteriore.

Recensione KTM RC 390 del 2022
Un display TFT a colori semplifica la navigazione tra le varie impostazioni e informazioni dell’RC 390.

Grazie al nuovo display TFT a colori dell’RC 390 e al semplice sistema di menu, i motociclisti hanno facile accesso a tutte le informazioni di cui hanno bisogno e possono regolare rapidamente le impostazioni.

GUARDANDO LA PARTE
Con la KTM 890 Duke R del 2022 e la KTM 1290 Super Duke R Evo del 2022 che indossavano livree ispirate alla KTM della Red Bull, era tempo che la RC 390 entrasse in azione. Entrambe le combinazioni di colori 2022 sfruttano i design grafici del team KTM Factory e del team satellite Tech3. Tuttavia, i cambiamenti sono più che profondi.

Recensione KTM RC 390 del 2022
La nuova grafica è ispirata alle moto da corsa di KTM.

La carenatura ridisegnata non solo migliora la protezione dal vento, i suoi pannelli a doppio strato allontanano anche il calore del motore dal pilota. Per i motociclisti dedicati, i designer KTM hanno ridotto il numero di elementi di fissaggio della carrozzeria e installato un abitacolo in due pezzi per una facile rimozione dei fari. Questi preparativi facilitano il processo di sostituzione dei pannelli legali per le strade con le carenature delle gare.

Grazie alla vita più stretta dell’RC 390 e più grande da 3,6 galloni. serbatoio, le transizioni laterali sono fluide ma stabili. Appendere è più facile di prima, con le ginocchia del pilota che si rafforzano contro la maggiore area di contatto del serbatoio del carburante. I nuovi clip-on offrono anche 10 mm di regolazione per il comfort su strada o una posizione degna della pista. La forma scolpita della sella amplifica la libertà di movimento del ciclista, mentre la schiuma più spessa si adatta alla guida su strada.

Recensione KTM RC 390 del 2022
La KTM RC 2022 del 390 ha un abitacolo compatto e la carenatura e il parabrezza ridisegnati creano una bolla liscia al massimo.

Per quanto riguarda le moto sportive di piccolo diametro, l’abitacolo tende a essere compatto, ma non mi sono mai sentito angusto sulla RC 390. Il triangolo del pilota è appropriato per un ambiente da pista, ma la posizione della sella e della pedana livellata va anche a vantaggio dei guerrieri della strada. In piena posizione, l’abitacolo offre spazio sufficiente per consentire al pilota di spostarsi all’indietro e la carenatura e il parabrezza di nuova concezione inviano l’aria in arrivo appena sopra il casco del pilota.

PRONTO A VINCERE?
Il segmento delle supersportive di piccola capacità è più competitivo che mai. Dalla Honda CBR300R alla Kawasaki Ninja 400 e alla Yamaha YZF-R3, i motociclisti sportivi hanno una vasta gamma di opzioni a loro disposizione. La RC 390 si distingue dalla concorrenza con un telaio di derivazione racing e con ABS e TC in curva.

Recensione KTM RC 390 del 2022

A partire da $5,799, l’unico supersport di KTM dimostra che le bici di piccola cilindrata possono vantare la tecnologia più recente pur rimanendo a misura di budget. La KTM RC 2022 del 390 non è solo pronta per correre, è pronta a prendere la bandiera a scacchi nella combattuta classe di sportbike entry-level.

Specifiche KTM RC 390 2022
Prezzo base: $5.799
Prezzo come testato: $5.979 (cambio rapido+)
Garanzia: 2 anni, 24.000 miglia
Sito web: ktm.com
Tipo di motore: Singolo trasversale raffreddato a liquido, DOHC con 4 valvole
Dislocamento: 373cc
Alesaggio x Corsa: 60 x 89 mm
Potenza: 44 CV @ 9.500 giri/min (dichiarato)
Coppia: 27,3 libbre-piedi a 7.000 giri / min (dichiarato)
Trasmissione: Frizione a bagno d’olio assistita/slittamento a 6 velocità azionata da cavo
Trasmissione finale: Catena ad X-ring
Interasse: 52,9 pollici
Rastrello/Sentiero: 23,5 gradi/3,3 pollici
Altezza del sedile: 32,4 pollici
Peso umido: 342 libbre.
Capacità carburante: 3,6 galloni

Recensione KTM RC 390 del 2022
Appoggiati e credi!

.