Recensione KTM 990 Duke del 2024 | Primo giro

0
35

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke del 2024 è nuova al 96% e sostituisce la 890 Duke R. L’abbiamo testata sulle montagne del sud della Spagna come parte del lancio “30 anni di Duke” di KTM che includeva la 390 Duke e la 1390 Super Duke R Evo. (Foto di Francesc Montero e Sebas Romero)

Qual è il numero magico? Quando la prima Duke debuttò 30 anni fa, la sua cilindrata era di 602 cc, racchiusa in un motore monocilindrico che erogava 58 CV. Al giorno d’oggi (nel mercato statunitense), la cilindrata della Duke varia da 249 cc della Duke 250 a 1.350 cc della 1390 Super Duke R Evo. Nel mezzo, KTM offre 390 Duke (399cc), 790 Duke (799cc) e 990 Duke (947cc). Per questa recensione della KTM 990 Duke, portiamo uno dei Duke più recenti a fare un giro di prova tra le montagne del sud della Spagna.

Imparentato: Recensione KTM 390 Duke del 2024 | Primo giro

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
Evoluzione del Duca. Davanti e al centro c’è la KTM 620 Duke del 1994. Dietro a sinistra c’è la 990 Duke, al centro c’è la 1390 Super Duke R Evo e dietro a destra c’è la 390 Duke. Sono circondati da altri modelli Duke importanti degli ultimi 30 anni.

Con una cilindrata che si avvicina al litro, la nuova 990 Duke rientra nella cosiddetta classe dei “supermedi”. Sostituisce l’890 Duke R, ma c’è di più oltre al semplice aumento di 58 cc nella cilindrata del motore. Secondo i rappresentanti KTM al lancio globale in Spagna, la 990 Duke è nuova al 96% e “più simile a una Super Duke più piccola”.

Il motore della 990 Duke è il bicilindrico parallelo LC8c raffreddato a liquido di KTM con DOHC e 4 valvole per cilindro: la stessa piattaforma motore presente nelle linee 790/890/990 Adventure e Duke. Solo la 990 Duke ha la versione da 947 cc che produce 123 CV dichiarati a 9.500 giri al minuto e 76 lb-ft di coppia a 6.750 giri al minuto (rispetto ai 121 CV e 73 lb-ft della 890 Duke R). La miscela di aspirazione viene alimentata attraverso un corpo farfallato da 46 mm e compressa con un rapporto di 13,5:1, il sistema di gestione del motore Bosch utilizza l’acceleratore tramite cavo e la trasmissione a 6 velocità è accoppiata a una frizione a bagno d’olio PASC. I gas esausti escono attraverso un nuovo scarico in acciaio inossidabile conforme Euro 5+.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
Il bicilindrico parallelo LC8c raffreddato a liquido è un motore da lavoro che alimenta tutti i modelli KTM 790/890/990 Adventure e Duke. Il telaio, il telaio ausiliario e il forcellone sono nuovi.

Il motore della 990 Duke è avvolto da un nuovo telaio, telaio ausiliario e forcellone. Il telaio in acciaio al cromo, che utilizza il motore come elemento sollecitato, è più rigido per una maggiore stabilità e più largo nella parte posteriore per passare all’esterno anziché all’interno del forcellone. Per compensare il telaio più rigido, il sottotelaio in alluminio pressofuso consente una maggiore flessibilità e ora ospita l’airbox. Il forcellone, che è costruito utilizzando alluminio pressofuso per gravità e utilizza un reticolo chiuso anziché il precedente design a reticolo aperto, è più leggero di 3,3 libbre rispetto alla 890 Duke R. Il peso a vuoto con il serbatoio del carburante da 3,8 galloni è di 395 libbre.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke ha un telaio più rigido mentre il suo forcellone consente una maggiore flessibilità. Il risultato netto è una manovrabilità più reattiva.

Preparati | Recensione della KTM 990 Duke

  • Casco: Shoei X-Quindici
  • Abito: Alpinestars Missile V2
  • Gilet airbag: Alpinestars Tech-Air 5
  • Guanti: Alpinestars SP-8 V3 Aria
  • Stivali: Alpinestars Supertech R ventilato

Come la 890 Duke R, la 990 Duke è dotata di sospensioni WP Apex regolabili, ma ha una nuova forcella a cartuccia aperta rovesciata da 43 mm con 5,5 pollici di escursione e un singolo ammortizzatore posteriore a gas montato direttamente sulla parte superiore del forcellone. e ha 5,9 pollici di corsa. I comodi regolatori superiori della forcella offrono una regolazione in cinque clic per la compressione (gamba sinistra) e l’estensione (gamba destra). L’ammortizzatore ha anche un regolatore a cinque posizioni per l’estensione che richiede un cacciavite a lama piatta e il precarico è regolabile utilizzando una chiave (entrambi gli strumenti sono in un kit sotto il sedile; la compressione non può essere regolata).

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La ruota anteriore della KTM 990 Duke è condivisa con la 1390 Super Duke R Evo e un nuovo supporto del rotore consente di risparmiare 2,2 libbre di peso non sospeso. Le pinze a 4 pistoncini sono realizzate da J.Juan.

La 990 Duke monta ruote in lega di alluminio da 17 pollici calzate con pneumatici Bridgestone Battlax S22 (gli ultimi S23 non erano ancora disponibili per l’omologazione). La ruota anteriore è la stessa della 1390 Super Duke R Evo, ma la parte posteriore è leggermente diversa perché la 990 ha un forcellone bilaterale mentre la 1390 ha un forcellone monobraccio. A rallentare ci sono le stesse pinze anteriori radiali a 4 pistoncini con dischi da 300 mm e pinze posteriori a 2 pistoncini con disco da 240 mm della 890 Duke R, ma una connessione più leggera tra i rotori anteriori e la ruota consente di risparmiare circa 2,2 libbre di peso non sospeso . L’ABS in curva con modalità Supermoto retromarcia è standard.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
Il display TFT da 5 pollici utilizza una grafica intuitiva che mostra come le diverse impostazioni influenzano il comportamento della moto.

In termini di tecnologia, la 990 Duke ha un nuovo display TFT a colori da 5 pollici con uno schermo in vetro incollato resistente ai graffi e ai riflessi, menu ridisegnati e KTMconnect opzionale per l’accoppiamento con lo smartphone per consentire l’accesso alla navigazione, all’audio e alle telefonate. . Tutta l’illuminazione è a LED e c’è una porta di ricarica USB-C. L’elettronica del pilota include tre modalità di guida standard (Sport, Street e Rain) e due modalità di guida opzionali (Performance e Track) che regolano la risposta dell’acceleratore, il controllo della trazione sensibile all’inclinazione e il controllo dell’impennata. La modalità traccia consente un regolatore di slittamento della ruota posteriore a 10 livelli che può essere regolato al volo, controllo del lancio, un cronometro e funzioni di telemetria. Il controllo della velocità di crociera, la regolazione dello slittamento del motore e il cambio rapido su/giù sono opzionali.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke del 2024 è soprannominata “The Sniper” ed è disponibile in arancione o nero.

Anche la 990 Duke è stata rinnovata, con un aspetto più muscoloso e curvo in avanti come la 1390 Super Duke R Evo. Entrambi condividono un design unico dei fari con anabbaglianti e abbaglianti sovrapposti al centro incorniciati da una coppia di luci diurne a forma di artigli ricurvi. Rispetto alla 890 Duke R, la sella della 990 Duke è più angolata nella parte anteriore per evitare che il pilota scivoli in avanti, è più piatta, ha una nuova schiuma e si trova a 32,4 pollici, in calo rispetto ai 32,8 della 890. La sella del passeggero è stata spostata verso l’alto di 0,8 pollici per offrire al passeggero una visuale migliore e più spazio per le gambe.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La Spagna è uno dei paesi più montuosi d’Europa e ha fantastiche strade tortuose.

Il mio giro di prova sulla 990 Duke è stato un divertimento sulle montagne sopra Almería, in Spagna, in una fredda e limpida mattina di febbraio che faceva parte del lancio stampa “30 Years of Duke” che includeva la 390 Duke e la 1390 Super Duke R Evo. Quando abbiamo effettuato un test comparativo dell’intera gamma Duke di KTM nel 2021, la 890 Duke era una delle preferite dello staff, “una macchina straordinaria che ti incoraggia a mettere alla prova la sua manovrabilità e i tuoi nervi, e premia costantemente il pilota con sensazioni e agilità che ispirano fiducia. o un gentile stimolo laddove le macchine minori non sono all’altezza. L’abbiamo descritta come “una mustang, dal cuore selvaggio, tesa al minimo, e incarna l’essenza della serie Duke: potenza immediata e curve affilate ridotte all’essenziale”.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke ha un design dei fari unico condiviso con la 1390 Super Duke R Evo.

Il 990 Duke è ancora migliore? Sì e no. È una macchina entusiasmante che fornisce un’emozionante scarica di potenza e ha una sensazione leggera ed equilibrata, un telaio reattivo e un eccellente pacchetto elettronico. La costante evoluzione del Duca dal 790 all’890 al 990 è ovvia, ma il 990 sembra che abbia appena compiuto 40 anni, improvvisamente spinto nella mezza età. Essendo una Super Duke in scala sette decimi (almeno in termini di cilindrata; i 123 CV della 990 sono il 65% rispetto ai 190 CV della 1390), esige più rispetto e ha perso un po’ del suo spirito libero.

Non è necessariamente una cosa negativa. È solo uno spostamento dell’attenzione e, con il ritorno della 790 Duke nella gamma KTM, ha senso.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke, tutta cresciuta e seria da infarto.

Il nostro campo base di lancio è stato il Circuito de Almería, situato in una regione arida vicino alla costa meridionale della Spagna, dove sono stati girati molti Spaghetti Western. Dalla pista, abbiamo guidato verso nord verso le montagne, salendo rapidamente su una strada con così tanti tornanti che sembrava di viaggiare sulle Alpi senza gli autobus turistici. Su una strada così stretta e tecnica, la 990 Duke sembrava eccessiva. La 390 Duke che abbiamo guidato il giorno prima avrebbe avuto più senso, o forse la supermoto 690 SMC R di KTM.

Dopo aver fatto i nostri passaggi fotografici su un tornante di 1a marcia dove ho faticato a trovare il mio ritmo, abbiamo continuato a salire fino alla cima della montagna. Dall’altra parte, le curve si aprivano e la 990 Duke si sentiva più a suo agio.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
La KTM 990 Duke è leggera, potente e agile.

Durante un breve giro su strade pubbliche, alcune delle quali bagnate o leggermente glassate di ghiaccio, non ho provato le modalità Performance o Track, né il nuovo launch control. Le modalità Street e Sport mi hanno regalato tantissime emozioni, e più guidavo la 990 Duke, più rimanevo affascinato dal suo incantesimo. Consentitemi di ribadire due specifiche chiave: 123 CV e 395 libbre. Questa potenza viene erogata in modo diretto ma molto gestibile alla ruota posteriore, che è fissata a una motocicletta leggera con un telaio riaccordato che garantisce che gli input dello sterzo colpiscano il bersaglio. Qualità ammirevoli, ma anche quelle che incoraggiano un alto ritmo di velocità.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
Rispetto alla 890 Duke R, la sella della KTM 990 Duke è più piatta e più bassa di 0,4 pollici.

Ho testato abbastanza KTM per abituarmi ai suoi menu e apprezzare l’intuitiva grafica illustrata della motocicletta che mostra come le diverse impostazioni influiscono sulla dinamica del veicolo. Il nuovo quadro del 990 Duke è facile da usare, ma sono necessari troppi passaggi per cambiare modalità e impostazioni al volo. Un semplice pulsante “modalità” che consentirebbe al ciclista di alternare rapidamente tra le modalità di guida semplificherebbe il processo.

Quindi 990 potrebbe essere il numero magico. Quasi 20 anni fa, la KTM 990 Super Duke fu la prima moto da strada di grande cilindrata realizzata da una piccola azienda austriaca nota per le sue moto da cross. Da allora, KTM è diventata il più grande produttore di motociclette d’Europa, la Super Duke è diventata super-er e la 990 Duke onora questa eredità.

Recensione della KTM 990 Duke del 2024
KTM 990 Duca del 2024

Specifiche KTM 990 Duke 2024

  • Prezzo base: $12.500
  • Sito web: KTM.com
  • Garanzia: 2 anni, 24.000 miglia
  • Tipo di motore: Bicilindrico parallelo trasversale, raffreddato a liquido, DOHC con 4 valvole per cilindro.
  • Dislocamento: 947 cc
  • Alesaggio x Corsa: 92,5×70,4 mm
  • Potenza: 123 CV a 9.500 giri/min (dichiarazione di fabbrica)
  • Coppia: 76 lb-ft a 6.750 giri al minuto (dichiarazione di fabbrica)
  • Trasmissione: Frizione a bagno d’olio slittamento/assistenza a 6 velocità, azionata da cavo
  • Trasmissione finale: Catena
  • Passo: 58,1 pollici
  • Rastrello/sentiero: 24,2 gradi/3,9 pollici
  • Altezza del sedile: 32,5 pollici
  • Peso umido: 395 libbre (dichiarazione di fabbrica)
  • Capacità del carburante: 3,9 galloni.
  • Consumo di carburante: 50 mpg (dichiarazione di fabbrica)