Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Arrivano le contrazioni: come cronometrare il travaglio precoce

Arrivano le contrazioni: come cronometrare il travaglio precoce

0
4

Uno zampillo d’acqua, piegato in due dal dolore, la testa del tuo bambino incoronata. Queste sono cose che molte donne immaginano quando pensano al travaglio. Tuttavia, per la maggior parte delle donne in travaglio, queste cose richiedono tempo e molte contrazioni.

Proprio come un atleta che si prepara per le Olimpiadi, il tuo corpo ha bisogno della possibilità di allungarsi e prepararsi per la nascita di un bambino. Come gli esercizi di riscaldamento, le contrazioni iniziano lentamente e aumentano di intensità e frequenza man mano che ti avvicini ad accogliere il tuo bambino.

Comprendere il comportamento e i tempi delle contrazioni durante il travaglio può aiutarti a sapere quando è meglio andare in ospedale e anche a sapere a che punto sei nel processo del travaglio. Quindi, come si monitorano le contrazioni? Ti abbiamo coperto…

Come cronometrare e monitorare le contrazioni?

Quando monitori le contrazioni devi sapere un paio di cose, vale a dire: quando avviare e fermare il timer, cosa registrare e il modo migliore per registrarlo?

Avvio e arresto del timer

Chiedi alla lavoratrice! Se non stanno assumendo farmaci, quasi tutte le donne possono sentire l’inizio e la fine dell’onda di intensità di una contrazione. Avvia il timer quando la donna contraente dice che sente l’onda iniziare e fermalo quando il dolore dell’onda si attenua.

Cosa registrare

Ti consigliamo di notare quando inizia una contrazione e quando finisce una contrazione. Ai fini del monitoraggio, probabilmente vorrai anche annotare la durata della contrazione (il tempo da quando è iniziata a quando è terminata) e la frequenza delle contrazioni (la quantità di tempo dall’inizio di una contrazione al inizio del prossimo).

I modi migliori per registrare le informazioni

Ci sono tonnellate di app di contrazione per il tuo smartphone che possono eseguire tutte le registrazioni e i calcoli per te. Se preferisci scriverlo, ti consigliamo di attenerti a un grafico di monitoraggio molto semplice.

Ecco un esempio di grafico dei tempi di contrazione:

Contrazione del tempo iniziata Contrazione del tempo terminata Lunghezza della contrazione Tempo tra le contrazioni (frequenza)
9 del mattino 9:01 1 minuto. N / A
9:07 9:08 1 minuto. 7 minuti.
9:15 9:21 1 minuto. 8 minuti.

Quando andare in ospedale

In genere si consiglia di recarsi in ospedale quando le contrazioni durano circa un minuto, a circa 5 minuti di distanza, e questo schema è durato almeno un’ora.

È importante verificare con il tuo fornitore nelle ultime settimane di gravidanza le sue preferenze e quando vorrebbe che tu lo contattassi. Potrebbero volere che tu vada in ospedale prima se sei ad alto rischio, hai avuto un precedente taglio cesareo o hai altre complicazioni.

Dovresti anche contattare sempre il tuo medico o l’ostetrica durante la gravidanza se hai segni o cambiamenti preoccupanti. Questo potrebbe includere spotting/sanguinamento, dolore intenso inaspettato o febbre/brividi.

Cosa sono le contrazioni?

Le contrazioni sono contrazioni muscolari che stringono la parte superiore dell’utero per spingere il bambino verso il basso nel canale del parto durante il travaglio. Aiutano anche ad assottigliare la cervice, in modo che il bambino possa essere consegnato.

Le contrazioni sono spesso descritte come onde, poiché raggiungono un picco e poi diminuiscono. Le contrazioni del travaglio iniziano spesso nella parte posteriore e si spostano in avanti. L’addome può sentirsi stretto durante una contrazione.

Se questa è la prima volta che partorisci, potresti temere di confondere le contrazioni di Braxton-Hicks (spesso sperimentate durante il secondo e il terzo trimestre) con le contrazioni del travaglio. I segni che stai riscontrando contrazioni di Braxton-Hicks includono:

  • dolore che va e viene senza diventare più forte e più vicino insieme
  • dolore che scompare quando si cambia posizione, si beve acqua o si va in bagno

Ricorda, le vere contrazioni durano in genere dai 30 ai 70 secondi e dovrebbero diventare più consistenti, intense e frequenti con l’avanzare del travaglio.

Suggerimenti

È importante ricordare che mentre le contrazioni sono dolorose, sono anche anticipate, intermittenti e necessarie per portare il tuo bambino in questo mondo. Avere un team di supporto alla nascita può essere di grande aiuto per superare il travaglio!

Può essere utile frequentare un corso di preparazione al parto prima della nascita di tuo figlio. Questi corsi trattano i fondamenti del parto e le diverse misure di coping che potresti trovare utili durante il travaglio.

Ciò che si sente meglio durante le contrazioni può cambiare man mano che aumentano di intensità e frequenza. La maggior parte delle donne scopre di poter ottenere un certo livello di sollievo dalle contrazioni usando:

  • esercizi di respirazione/meditazione

  • massaggio/contropressione
  • impacchi caldi o freddi
  • docce/bagni
  • ascoltare la musica
  • visualizzazione/ipnosi
  • movimento (ondeggiare, ballare, camminare, accovacciarsi dondolarsi su una palla parto, ecc.)
  • Un’unità TENS per la stimolazione muscolare elettronica
  • aromaterapia

Gli ospedali possono anche offrire una varietà di opzioni medicinali tra cui: narcotici IV, protossido di azoto ed epidurale. Potresti voler discutere diverse opzioni che saranno disponibili con il tuo medico prima di entrare in travaglio.

Porta via

Può essere utile ricordare che quando inizia il travaglio, di solito ci vuole un po’ di tempo per costruire. Probabilmente avrai del tempo per abituarti a monitorare le contrazioni prima di essere pronto per l’ospedale.

Ricorda, in caso di dubbi sull’opportunità o meno di recarti in ospedale, puoi sempre contattare il tuo medico. Sono felici di aiutarti a evitare uno scenario di consegna su strada!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here