Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Rischi di cancro associati al gene BRCA

Rischi di cancro associati al gene BRCA

0
13

Produzioni SDI/Getty Images

I geni BRCA aiutano a combattere alcuni tumori cancerosi, in particolare quelli legati al cancro al seno e alle ovaie. Se hai ereditato mutazioni di questi geni, potresti avere un rischio maggiore di sviluppare la sindrome ereditaria del cancro al seno e alle ovaie (HBOC).

I test per le mutazioni BRCA possono aiutare a catturare precocemente i tumori correlati. Scopri di più sulle mutazioni del gene BRCA e sui fattori di rischio del cancro.

Cos’è il gene BRCA?

I geni BRCA sono responsabili della generazione di proteine ​​per aiutare a sopprimere e riparare i danni al DNA. Questo è un compito importante perché il DNA danneggiato può aumentare il rischio di sviluppare determinati tipi di cancro.

Esistono due tipi di geni BRCA:

  • Gene 1 del cancro al seno (BRCA1)
  • Gene 2 del cancro al seno (BRCA2)

A volte questi geni possono subire mutazioni, che possono sopprimere la loro capacità di combattere il potenziale sviluppo del tumore.

Mutazioni del gene BRCA

Hai due copie di entrambi i geni BRCA da ciascuno dei tuoi genitori. Se uno o entrambi i genitori hanno una mutazione del gene BRCA, anche il rischio di avere tali mutazioni è maggiore.

Mentre il National Cancer Institute (NCI) stima che le mutazioni del gene BRCA influenzino 1 su 400 persone, notano anche una maggiore prevalenza in alcuni gruppi etnici. Questi includono quelli di origine ebraica ashkenazita, islandese, norvegese e olandese.

Se hai una mutazione del gene BRCA, il rischio di alcuni tipi di cancro, in particolare il cancro al seno e alle ovaie, potrebbe essere maggiore. Tuttavia, queste mutazioni possono anche aumentare le possibilità di sviluppare anche altri tipi di cancro.

L’unico modo per sapere se hai una mutazione BRCA è sottoporsi a test genetici. Questo passaggio è particolarmente importante se sai che uno dei tuoi genitori ha questo tipo di mutazione genetica.

Rischi di cancro al seno associati alla mutazione del gene BRCA

Le mutazioni del gene BRCA sono note principalmente per aumentare il rischio di cancro al seno ereditario.

L’NCI stima che 13 percento delle donne svilupperà il cancro al seno ad un certo punto della loro vita. Però, dal 55 al 72 percento di donne che ereditano il BRCA1 mutazione e dal 45 al 69 percento che ereditano BRCA2 mutazione svilupperà il cancro al seno tra i 70 e gli 80 anni.

Un altro rischio da considerare è il cancro al seno controlaterale. Questo tipo di cancro al seno colpisce il seno opposto rispetto al sito della diagnosi originale del cancro. Secondo l’NCI, questo rischio aumenta nel tempo, con a dal 20 al 30 percento rischio dopo un decennio, e dal 40 al 50 percento dopo 20 anni.

Le donne che hanno varianti BRCA possono anche avere un rischio aumentato del carcinoma mammario triplo negativo (TNBC).

Mentre il cancro al seno è più comune nelle donne oltre 55 anni di età, avere mutazioni BRCA potrebbe aumentare il rischio di sviluppare tumori prima.

Rischi di cancro ovarico associati alla mutazione del gene BRCA

Un altro notevole rischio associato alle mutazioni del gene BRCA include il cancro ovarico. Secondo l’American Cancer Society, mentre meno del 2% delle donne sviluppa il cancro ovarico, 25 percento dei casi sono attribuiti a mutazioni genetiche ereditarie.

L’NCI stima che tra il 39 e il 44 per cento delle donne che hanno BCRA1 varianti svilupperanno questo cancro e dall’11 al 17 percento di donne con BCRA2 varianti possono svilupparlo.

Inoltre, se hai già avuto il cancro al seno, potresti averlo un rischio maggiore di sviluppare il cancro ovarico.

Altri rischi di cancro associati alla mutazione del gene BRCA

Le mutazioni del gene BRCA sono principalmente associate ai tumori al seno e alle ovaie nelle donne. Tuttavia, le varianti genetiche possono aumentare anche il rischio di altri tumori.

Questi possono includere quanto segue:

  • tumori al seno negli uomini
  • cancro alla prostata
  • cancro alle tube di Falloppio

  • cancro peritoneale primario nelle donne, che a volte si diffonde alle ovaie

  • il cancro del pancreas
  • leucemia mieloide acuta nei bambini

Chi dovrebbe sottoporsi al test per la mutazione del gene BRCA?

Puoi prendere in considerazione il test genetico per le varianti BRCA se hai una storia personale o familiare di alcuni tipi di cancro. Ciò è particolarmente applicabile in caso di cancro al seno e alle ovaie.

Anche se hai già una diagnosi di cancro, i test genetici possono aiutare il tuo oncologo a determinare il giusto corso di trattamento.

Il tuo medico probabilmente ti consiglierà anche di fare un test se uno dei tuoi genitori ha un noto BRCA1 o BRCA2 mutazione. I test genetici per queste due varianti possono essere condotti dopo il età di 18.

Il test per le mutazioni del gene BRCA può essere eseguito in laboratorio tramite un campione di sangue o saliva. Sebbene siano disponibili anche test genetici a domicilio, è importante trovare opzioni che sono approvati dalla FDA.

Tieni presente che esiste il rischio di risultati falsi negativi. Ciò significa che il particolare test non ha rilevato le mutazioni del gene BCRA nonostante la loro presenza nel tuo corpo.

Cosa fare se si risulta positivo?

Un risultato positivo del test significa che hai una variante “probabile patogena” o “patogeno”. Sebbene tu possa essere ad aumentato rischio di alcuni tipi di cancro, avere una mutazione BRCA non significa automaticamente che avrai il cancro.

Tuttavia, avere un risultato positivo del test può essere un potente strumento per aiutare a mitigare o a contrarre precocemente il cancro. Ad esempio, il medico può raccomandare screening precoci.

Alcune persone scelgono anche di sottoporsi a trattamenti più aggressivi per prevenire il cancro. Gli esempi includono mastectomie preventive, farmaci chemiopreventivi o rimozione delle tube di Falloppio/ovaio.

Se hai già una diagnosi di cancro e ottieni un risultato positivo del test di mutazione BRCA, questo può determinare il giusto corso di trattamento. Gli inibitori della poli-ADP ribosio polimerasi (PARP) possono essere particolarmente utili. Questi farmaci antitumorali incoraggiano la riparazione del DNA in presenza di varianti BRCA.

Infine, se il test risulta negativo, il medico potrebbe comunque voler tenere un occhio vigile se ha una storia familiare di fattori di rischio per il cancro. Ciò può includere test genetici di follow-up in caso di risultati falsi negativi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here