Privacy e sicurezza: qual è la differenza?

0
50

Lucchetto arrugginito su sfondo bianco
Risqi Rizal/Shutterstock.com

Online, privacy e sicurezza vanno di pari passo. Sono spesso usati in modo intercambiabile, ma non è del tutto corretto. Sebbene la privacy e l’anonimato possano prestarsi a una maggiore sicurezza, non sono la stessa cosa della sicurezza: ne sono un aspetto.

Qui andremo in privacy e sicurezza nel mondo online. Discuteremo perché hai bisogno di entrambi e cosa puoi fare per creare un ambiente online più sicuro per te stesso.

Privacy e sicurezza: sono la stessa cosa?

Iniziamo definendo cosa sono la privacy e la sicurezza:

  • Privacy si riferisce al controllo che hai sulle tue informazioni personali e al modo in cui tali informazioni vengono utilizzate. Le informazioni personali sono tutte le informazioni che possono essere utilizzate per determinare la tua identità.
  • Sicurezza si riferisce a quanto sono protette le tue informazioni personali.

Se scegli o meno di condividere determinati dettagli sul tuo profilo sui social media, ad esempio, è una questione di privacy personale. Quanto bene una piattaforma come Facebook protegge le informazioni che richiede di fornire in modo da poter utilizzare la piattaforma è una questione di sicurezza.

Ecco un altro esempio: supponiamo di aprire un nuovo conto corrente presso la tua banca locale. Devi fornire a quella banca le tue informazioni personali, che conservano in archivio, per aprire quel conto. Se continui a utilizzare quell’account senza violazioni dei tuoi dati, hai mantenuto sia la privacy che la sicurezza.

In che modo le violazioni e le perdite di dati possono influire sui tuoi dipendenti

IMPARENTATOIn che modo le violazioni e le perdite di dati possono influire sui tuoi dipendenti

Se, tuttavia, la banca vende le tue informazioni a inserzionisti di terze parti, la tua privacy è compromessa anche se quella banca continua a proteggere le tue informazioni personali da aggressori esterni. Se si verifica una violazione dei dati e gli aggressori informatici entrano in possesso delle tue informazioni, sia la tua sicurezza che la tua privacy sono compromesse.

Annuncio

La differenza tra privacy e sicurezza dei dati dipende da chi e da cosa vengono protetti i tuoi dati. La sicurezza può essere definita come la protezione dei dati da minacce dannose, mentre la privacy riguarda più l’utilizzo responsabile dei dati.

Questo è il motivo per cui vedrai misure di sicurezza progettate per proteggere dalle violazioni dei dati, indipendentemente da chi sia la parte non autorizzata che sta cercando di accedere a quei dati. Le misure sulla privacy riguardano più la gestione delle informazioni sensibili, assicurandosi che le persone che vi accedono le abbiano solo con il consenso del proprietario e siano conformi alle misure di sicurezza per proteggere i dati sensibili una volta che le hanno.

Che cos'è la legge sulla privacy GDPR e perché dovrebbe interessarti?

IMPARENTATOChe cos’è la legge sulla privacy GDPR e perché dovrebbe interessarti?

Misure come il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) sono un esempio di misure sulla privacy in atto. Richiede alle aziende di informarti in anticipo su quali dati raccolgono e su come intendono utilizzare tali dati. Quindi, hanno bisogno del tuo consenso per raccoglierlo.

Nel mondo reale, le aziende possono ancora trovare modi per aggirare misure come questa. Se progettano la loro app o sito Web o servizio in modo che tu non possa utilizzarli a meno che tu non accetti di fornire loro i tuoi dati, ciò non lascia alle persone molta scelta per quanto riguarda la privacy dei loro dati. Ecco perché alcune persone stanno adottando misure aggiuntive per bloccare la raccolta dei dati e proteggersi dalle minacce, migliorando sia la privacy che la sicurezza online.

IMPARENTATO: Come vedere quali dati ha Google su di te (ed eliminarli)

Come proteggere meglio la tua privacy e sicurezza online

Per fortuna, è abbastanza facile ottenere un certo grado di anonimato e sicurezza online, anche se non hai molti soldi da spendere. Misure come la navigazione in incognito, la disattivazione dei cookie e l’utilizzo di una VPN sono tutti modi relativamente accessibili per iniziare a essere più sicuri online.

Annuncio

Nessun metodo è assolutamente perfetto e non dovresti fare affidamento su una singola soluzione per la completa sicurezza e privacy dei dati. La loro combinazione, tuttavia, ti fornirà una protezione maggiore rispetto all’utilizzo di uno o nessuno.

Usa una VPN

Le reti private virtuali (VPN) sono un metodo popolare per la protezione online in questo momento, soprattutto quando si utilizza una connessione vulnerabile o non protetta come quella del bar locale. Le VPN impediscono ai siti Web e ai provider di servizi Internet (ISP) di tenere traccia della cronologia del browser e molti di essi sono dotati di un certo livello di protezione dagli attacchi. Ma hanno alcune vulnerabilità di cui dovresti essere a conoscenza.

Sebbene una VPN possa fornire un certo anonimato falsificando il tuo indirizzo di protocollo Internet (IP) e crittografando la tua connessione, ti lascia comunque aperto ad altri metodi di tracciamento che non si basano sulla tua posizione. Le impronte digitali del browser e gli accessi ai social media, ad esempio, possono essere utilizzati per ricostruire la cronologia e fornire indizi su chi sei anche se stai navigando con una VPN.

Le VPN sono uno strumento prezioso, ma sono meglio utilizzate insieme alla modalità di navigazione in incognito su un browser per assicurarsi che quasi nessuna cronologia venga lasciata indietro, inclusi gli accessi social. È anche una buona idea optare per una VPN che elimini i registri delle tue informazioni non appena vengono creati.

I migliori servizi VPN del 2021 per Netflix, privacy e altro


La migliore VPN in assoluto
ExpressVPN

La migliore VPN economica
SurfShark

La migliore VPN gratuita
Windscribe

La migliore VPN per iPhone
ProtonVPN

La migliore VPN per Android
Nascondimi

La migliore VPN per lo streaming
ExpressVPN

La migliore VPN per il gioco
Accesso privato a Internet

La migliore VPN per il torrenting
NordVPN

La migliore VPN per Windows
CyberGhost

La migliore VPN per la Cina
VyprVPN

La migliore VPN per la privacy
Mullvad VPN

Approfitta della crittografia

L’utilizzo di app con crittografia end-to-end è un buon modo per aumentare la sicurezza dei tuoi dati online. I servizi di messaggistica come Signal sono crittografati end-to-end, il che significa che nessuno tranne il mittente e il destinatario del messaggio può visualizzare i dati. Questo perché i dati vengono crittografati (o criptati) prima di essere inviati, quindi decifrati solo quando colpiscono il tuo dispositivo.

Un avvertimento qui è assicurarsi che il servizio che stai utilizzando sia effettivamente crittografato end-to-end. Telegram, ad esempio, dichiarerà di utilizzare la crittografia per proteggere i tuoi dati, ma questo è vero solo se avvii una chat sicura nell’app, non per tutte le comunicazioni.

Pratica una buona “igiene digitale”

Oltre a coprire le tue tracce e crittografare i tuoi dati, ci sono alcune altre best practice che puoi utilizzare per una migliore sicurezza e privacy online. Questi includono:

  • Limita ciò che condividi online e sui social media. Fare il check-in o taggarsi costantemente in determinati luoghi, ad esempio, può dare alle persone un’idea migliore di dove ti trovi. È una buona idea rivedere regolarmente le tue impostazioni sulla privacy su siti come Facebook in modo da sapere chi può vedere ciò che pubblichi. È anche molto facile limitare chi può vedere la tua attività e dovresti approfittarne anche tu.
  • Utilizza un gestore di password sicuro di cui ti fidi o, meglio ancora, conserva le tue password digitali in un luogo offline dove non possano essere accessibili da malintenzionati alla ricerca di dati.
  • Ottieni programmi antivirus e antimalware e usali regolarmente.

  • Prova il blocco degli annunci e le estensioni che bloccano i cookie per qualsiasi browser tu stia utilizzando, oppure dai un’occhiata a browser anonimi come DuckDuckGo.
  • Non salvare carte di credito e di debito quando effettui acquisti online: il sistema del negozio potrebbe essere vulnerabile agli attacchi. Check out come ospite o con un profilo virtuale.
Annuncio

Queste sono solo alcune delle misure che puoi adottare per rendere più difficile ai criminali informatici accedere ai tuoi dati. Più ostacoli riesci a creare sulla loro strada, meglio è.

Non c’è nessun “proiettile magico”

Sebbene nessuna app ti garantisca l’anonimato totale e una sicurezza incrollabile, diverse misure utilizzate insieme possono fare una differenza sostanziale. Molti dei metodi descritti qui sono disponibili a un costo basso o gratuito: esistono persino VPN gratuite. Quindi dai loro una possibilità, guarda cosa funziona per te e magari respira un po’ più facilmente con un po’ di protezione online aggiuntiva.

IMPARENTATO: Come proteggere la tua identità online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here