Passare da Cancun a Tulum: una porta verso un passato misterioso ma bellissimo

0
57

Mentre sentivo il pronunciato muro di calcare che circondava le antiche rovine di Tulum, ho pensato alle mie origini. Mia nonna era Maya e parlava una delle lingue Maya e lo spagnolo. Parlavo inglese, quindi non conversavamo molto quando ero bambino. Abbiamo usato un sistema linguistico che consisteva principalmente in espressioni facciali e puntamento. Eppure, ora che ho circa 20 anni e se ne è andata da circa 10 anni, ho potuto sentire un legame con lei qui alle rovine di Tulum.

Tulum si trova sulla costa orientale della penisola dello Yucatán vicino al Mar dei Caraibi. La cosa divertente della città era che fu costruita quando l'impero Maya iniziò a scemare. Tuttavia, non saresti in grado di vederlo guardando il muro di 784 metri che racchiude la città, o il Castillo e alcune delle strutture meglio conservate. Tulum sembra più il punto di partenza per una vasta e meravigliosa civiltà. Tulum è una città che rilascia dichiarazioni.

Secondo gli storici, Tulum era l'unica città Maya costruita sulla costa e veniva utilizzata principalmente per il commercio di turchese e giada. C'erano circa 600 Maya che vivevano a Tulum, ma alcuni ricercatori ritengono che solo i nobili e i preti vivessero all'interno delle mura. I contadini dovevano vivere fuori dalle mura. Il mistero della demografia che costituiva la città è solo un'altra parte del mistero dell'impero Maya. Rispetto agli Aztechi e agli Incas, noi molto meno riguardo ai Maya di quanto dovremmo.

Questo suona molto vero per me e il mio rapporto con mia nonna. Ricordo la mia visita annuale a casa sua, ma me ne ero dimenticato la maggior parte. Volevo non solo riconnettermi con le mie radici, ma scoprire di più su di me visitando la penisola dello Yucatán. Volevo anche una pausa dal trambusto del lavoro e di altre responsabilità. La cultura rilassata della Riviera Maya lo ha certamente reso possibile, ma avevo ancora bisogno di fare la mia parte. Avevo bisogno di posare il telefono, non preoccuparmi di quello che potrebbe succedere in ufficio in questo momento, e di essere il benvenuto a cambiare.

Fare un respiro in paradiso

Una volta volato all'aeroporto internazionale di Cancún da Filadelfia, ho preso una navetta per l'Occidental Grand Xcaret Resort, che si trova all'interno di una riserva ecologica e storica. Devo ammettere che questa parte del viaggio non è stata difficile da adattare. Il resort è un richiamo per gli ecoturisti e per le persone come me che avevano bisogno di un po 'di ricerca e sviluppo. È un resort all-inclusive, quindi c'erano molti cibi e bevande fantastici. Il resort aveva undici ristoranti diversi e ognuno offriva una cucina leggermente diversa, dal pesce appena pescato per cena al messicano locale e persino una pizzeria. Il resort dispone anche di una spiaggia privata, attività per sport acquatici, tour ecoguidati e altro ancora. È stato un ottimo modo per schiarirmi le idee e vivere per una volta nel presente.

Collegamento con il mio passato attraverso Food in the Tulum Pueblo

Dopo il mio soggiorno di tre giorni all'Occidental Grand Xcaret Resort, ho preso un taxi mattutino lungo l'autostrada 307, che collega Cancun a molte delle città costiere della penisola dello Yucatán. A seconda di dove alloggi a Cancun, il viaggio dura circa due ore per arrivare a Tulum. Ne vale la pena, però. Ho preso un taxi, ma ci sono numerosi servizi di autobus e navetta e visite guidate sponsorizzate da compagnie turistiche di Cancun.

Alcune persone trascurano il pueblo di Tulum, che non posso raccomandare abbastanza per dare un'occhiata dopo aver visitato le sezioni di playa e rovine di Tulum. Il pueblo è il luogo in cui vivono molti degli operai della zona e contiene un meraviglioso mercato agricolo, negozi di artigianato e diversi ristoranti che altri mi hanno detto che valeva la pena dare un'occhiata.

Una delle prime cose che ho notato sono stati tutti i piatti di mais serviti dai venditori ambulanti. Il mais era un gran grano raccolto dai Maya e usavano il grano per tutto. I panorami e gli odori mi hanno evocato un ricordo di come mia nonna avrebbe dedicato un'intera giornata alla produzione di tamales di mais con carne di maiale, il che ha reso l'odore di tutta la casa fantastico per almeno una settimana dopo. A volte mi lasciava formare i tamales e mi mostrava come avvolgere il tamale nella buccia del mais prima di cuocerlo a vapore.

Un altro favorito nella penisola dello Yucatan è Sopa de Lima, che è un altro cibo che risale ai tempi dei Maya. Sopa de Lima è un po 'come una zuppa di noodle di pollo ma con un tocco: un tocco di lime per essere esatti. C'è sicuramente una presenza di lime nel brodo ma la parte migliore della zuppa è il pollo. È marinato per giorni e cotto lentamente, quindi è estremamente tenero. Questo era un altro piatto che poteva essere trovato nella cucina di mia nonna. Puoi anche trovare piatti di cricket nel pueblo di Tulum. Non ero abbastanza avventuroso da provare quelli però.

Alle rovine di Tulum

Tulum-319679_640

C'è una cosa che ho dimenticato di menzionare. Avrai bisogno di acqua. Le rovine di Tulum possono diventare molto umide. Una volta imboccata la strada costeggiata da ristoranti lungo l'autostrada 307 fino alle rovine, sentirai il caldo. È un posto piccolo e ci sono molti turisti nella zona. Il muro agisce non solo come barriera dai possibili attacchi nemici, ma anche dalla brezza rinfrescante dei Caraibi. Puoi portare acqua in bottiglia con te se puoi. Dovresti anche portare soldi. L'accesso alle rovine ti costerà all'incirca 50 pesos.

Le rovine sono sorprendentemente molto intatte. Il Tempio degli affreschi presenta un bellissimo murale che rappresenta gli dei Maya e il loro rapporto con le persone sulla terra. Oltre al Tempio degli affreschi, il Castillo e il Tempio degli Dei discendenti sono altri siti popolari che sono rimasti ben conservati.

Quando vai a nord del Castillo, scendi su una delle spiagge più belle che tu abbia mai visto. Questa è una delle poche destinazioni storiche in cui è richiesto il costume da bagno. Mentre mi sdraiavo sulla spiaggia e guardavo di nuovo il promontorio, ho trovato un senso di pace che non sapevo fosse possibile. Non solo ho avuto la possibilità di coccolarmi e portarmi via dallo stress della vita domestica; Ho avuto l'opportunità di vedere da dove venivo – attraverso come la cultura Maya è ancora conservata oggi nel pueblo e attraverso le rovine della sua civiltà

È stata sicuramente un'esperienza illuminante. Vorrei solo aver trascorso più tempo lì. Ci sono così tante avventure possibili là fuori, tra cui il nuoto nei cenotes, l'esplorazione dei sistemi di grotte enormi, camminando lungo la strada della spiaggia e altro ancora. Non devi esplorare il tuo passato Maya per goderti Tulum. È una destinazione per chiunque cerchi pace e voglia di avventura.

Per me, in particolare, ammetterò di aver trovato la più grande opportunità di conservare la memoria di mia nonna e onorare la sua eredità attraverso il cibo. Quando sarò abbastanza fortunato da avere un figlio mio, sarò sicuro di insegnare ai miei figli alcune delle stesse ricette che mia nonna mi ha insegnato a mostrare loro esattamente da dove provengono. E se vogliono visitare Tulum un giorno, devo ammettere che non mi dispiacerebbe tornare.

Passare da Cancun a Tulum: una porta verso un passato misterioso ma bellissimo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here