spot_img
More
    spot_img
    HomeMondo“Orribile”: decine di persone sarebbero state uccise negli attacchi israeliani contro campi...

    “Orribile”: decine di persone sarebbero state uccise negli attacchi israeliani contro campi e scuole

    -

    Almeno 31 persone sono state uccise negli attacchi israeliani ai campi profughi di Bureij e Nuseirat, dicono i funzionari.

    Un uomo trasporta un bambino ferito mentre i palestinesi in fuga da Gaza City e da altre parti del nord di Gaza camminano lungo una strada che porta alle aree meridionali dell’enclave.
    Secondo quanto riferito, dozzine di persone sono state uccise negli ultimi attacchi israeliani a Gaza [Mohamed Abed/AFP]

    I raid aerei israeliani hanno ucciso dozzine di persone, compresi bambini, nel nord, nel centro e nel sud di Gaza, hanno detto funzionari e media palestinesi, mentre il territorio assediato sopporta il suo 44esimo giorno di bombardamento.

    Almeno 31 persone sono state uccise negli attacchi israeliani contro i campi profughi di Bureij e Nuseirat nel centro di Gaza, ha detto domenica il Ministero della Sanità dell’enclave governata da Hamas.

    Anche una donna e suo figlio sono stati uccisi durante uno sciopero nella città meridionale di Khan Younis, ha riferito l’agenzia di stampa palestinese Wafa.

    Le forze israeliane hanno anche ucciso due persone, tra cui un disabile, durante le incursioni nella Cisgiordania occupata, ha riferito Wafa.

    Issam al-Fayed, un disabile di 46 anni, è stato ucciso all’ingresso del campo profughi di Jenin, mentre Omar Laham, 20 anni, è stato ucciso nel campo profughi di Dheisheh a sud di Betlemme, ha detto Wafa.

    “La nostra vita è un inferno”

    Gli omicidi arrivano subito dopo i devastanti assalti alle scuole e ai campi profughi nel nord di Gaza.

    Almeno 50 persone sono state uccise sabato in un attacco alla scuola di Al Fakhoura nel campo profughi di Jabalia, ha detto il ministero della Sanità di Gaza, mentre decine di vittime sono state segnalate in un attacco a una seconda scuola a Tall az-Zaatar.

    “Le scene erano terrificanti. A terra c’erano cadaveri di donne e bambini. Altri gridavano aiuto”, ha detto all’agenzia di stampa Associated Press Ahmed Radwan, un sopravvissuto ferito all’attacco di Al Fakhoura.

    “Corpi morti [are] sparsi… pezzi di carne”, ha detto ad Al Jazeera un testimone anonimo. “Nessuno può riconoscere i propri figli. La nostra vita è un inferno”.

    Marwan Bishara, analista politico senior di Al Jazeera, ha affermato che la scuola di Al Fakhoura potrebbe essere descritta come “al-Shifa delle scuole” poiché è stata ripetutamente colpita dalle forze israeliane come l’ospedale di al-Shifa, la più grande struttura medica di Gaza, che è stata colpita uno dei principali obiettivi della campagna militare israeliana.

    “Non c’è nulla di discriminante nel fatto che una scuola che ospita migliaia di persone sia stata bombardata dal cielo; ciò ha lo scopo di creare danni, perdite umane, sofferenza e morte”, ha detto Bishara.

    Pazienti in fuga da al-Shifa

    Nel frattempo, l’ospedale al-Shifa ha continuato a essere al centro delle preoccupazioni umanitarie poiché, secondo il suo direttore, centinaia di persone sono fuggite a piedi dalla struttura su ordine dell’esercito israeliano.

    Sabato colonne di malati e feriti, alcuni dei quali amputati, sono state viste allontanarsi con sfollati, medici e infermieri, mentre si udivano forti esplosioni intorno al complesso.

    Philippe Lazzarini, capo dell’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA), ha descritto “immagini terrificanti” della scena, mentre l’Egitto ha definito l’attentato un “crimine di guerra” e “un deliberato insulto alle Nazioni Unite”.

    Domenica un gruppo di valutazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto che 291 pazienti sono stati lasciati in ospedale. Tra questi ci sono 32 bambini in condizioni estremamente critiche, pazienti traumatizzati con ferite gravemente infette e altri con lesioni spinali che non sono in grado di muoversi, ha affermato l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite.

    Da quando il gruppo palestinese Hamas ha lanciato il suo attacco a sorpresa sul territorio israeliano il 7 ottobre, Israele ha sferrato un devastante attacco aereo e terrestre su Gaza, uccidendo almeno 11.500 persone, più di un terzo delle quali bambini, secondo i funzionari di Gaza.

    La guerra durata 44 giorni ha provocato lo sfollamento di circa 1,5 milioni di palestinesi, distrutto gran parte delle infrastrutture del territorio e scatenato una disperata crisi umanitaria, dicono gli operatori umanitari.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts