Memorial Museum Passchendaele 1917 – Zonnebeke, Belgio

0
137

Memorial Museum Passchendaele 1917 a Zonnebeke, Belgio

Il Memorial Museum Passchendaele 1917 a Zonnebeke ricorda gli orrori di una battaglia durante la prima guerra mondiale che fu chiamata "Il bagno di sangue senza senso"

A Londra il 7 giugnoesimo, 1917, il primo ministro britannico Lloyd George – così come molte altre persone – sentirono un'esplosione. A Lille, in Francia, gli scienziati hanno registrato quello che pensavano fosse un terremoto. In effetti, la più grande esplosione artificiale fino alla nascita della bomba nucleare. Fu quando l'esercito britannico fece esplodere 19 mine a Messines, nelle Fiandre occidentali, in Belgio (a 150 miglia da Londra!).

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

Un osservatore tedesco ha osservato: "Diciannove enormi funghi si sono alzati lentamente e maestosamente dal terreno e poi si sono divisi in pezzi con un potente ruggito, inviando colonne di fiamma multicolori mescolate con una massa di terra e schegge in alto nel cielo". Le esplosioni uccisero più di 10.000 soldati tedeschi; quasi lo stesso numero rimase sbalordito e disorientato.

Le esplosioni segnarono un'offensiva che continuò con l'esercito britannico che lanciava più proiettili sull'esercito tedesco che durante l'intera battaglia della Somme. È culminato in una delle battaglie più sanguinose della prima guerra mondiale: la battaglia di Passchendaele.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

L'obiettivo della battaglia era catturare le rovine del villaggio di Passchendaele. È stata una missione da incubo. La pioggia torrenziale aveva trasformato il terreno in un pantano di fango denso e puzzolente che ingoiava l'uomo e la macchina. Onda dopo ondata di forze alleate furono falciate. Le truppe furono chiamate da Australia e Nuova Zelanda per perire solo in pochi giorni. Passchendaele divenne noto come "Passion-dale", la valle della sofferenza. Non è stato fino al 6 novembreesimo che nuove truppe canadesi riuscirono finalmente a conquistare il villaggio. La vittoria ebbe un costo enorme. Cinque miglia di terreno erano state vinte. Le vittime furono 245.000 alleati e 217.000 soldati tedeschi.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

Ricordando la battaglia di Passchendaele

La battaglia di Passchendaele è al centro del Memorial Museum Passchendaele 1917 (MMP17) a Zonnebeke, in Belgio. Ospitato nel bellissimo castello di Zonnebeke, che si trova in un vasto parco, tutti e tre i piani sono completamente utilizzati per mostrare oggetti storici, lettere di soldati, documenti di guerra, manifesti, uniformi originali e ogni sorta di armi. Questi sono supportati da film in bianco e nero della guerra e centinaia di fotografie originali.

Una caratteristica unica del museo che ho trovato davvero interessante è l'esperienza di riparo. Questa è una serie di tunnel sotterranei piuttosto claustrofobici che replicano i quartieri dell'esercito britannico nel 1917. Se ti stai chiedendo perché l'esercito fosse di stanza sotto terra, è perché non era rimasto nulla fuori terra. All'esterno sono ricostruite fedelmente trincee tedesche e britanniche.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

Dato che il museo si trova nel mezzo del luogo in cui si è svolta la battaglia, questo gli dà una prospettiva unica. Mappe, fotografie, illustrazioni e maquette del museo mettono chiaramente in relazione gli eventi chiave della battaglia con punti di riferimento locali. Una volta ho guardato fuori dalla finestra e mi aspettavo quasi di vedere una colonna di truppe in marcia.

Il museo rende anche omaggio a tutte le diverse nazionalità che hanno combattuto in questa battaglia, così ha mini-mostre sugli eserciti di Belgio, Gran Bretagna, Germania, Francia, Nuova Zelanda, India, Sudafrica, Australia e Canada.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

"Costruire il fronte"

Una mostra speciale che si terrà quest'anno al MMP17 si concentra sulle linee difensive tedesche costruite l'anno prima della Battaglia di Passchendaele. Nel 1916 fu "Tutto tranquillo sul fronte occidentale", almeno nelle Fiandre. (Non molto più in basso nel fronte della Francia settentrionale, dove le battaglie di Verdun e della Somme durarono praticamente tutto il 1916 e causarono quasi due milioni di vittime.)

Ma nelle Fiandre era tempo di consolidarsi; per scavare e difendere la terra catturata. L'esercito tedesco in particolare costruì elaborate linee difensive che si estendevano lungo il fronte. Tra queste spiccano le linee Albrecht, Willem e Flandern I, II e III, per le quali hanno arruolato oltre 100.000 cittadini belgi (Zivilarbeiter) come lavoratori.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

La mostra al MMP17 si chiama "Building the Front", e spiega perché e dove sono state costruite queste linee difensive tedesche e quali materiali sono stati utilizzati per la loro costruzione. Ancora una volta, le informazioni che il museo ha – a volte letteralmente – scavato sono estremamente impressionanti.

Puoi scoprire come le linee prendessero la forma di lunghe trincee fortificate a intervalli regolari con bunker di cemento e postazioni di mitragliatrici e sormontate da file di filo spinato. Puoi vedere come le unità di fanteria che gestiscono queste linee furono sostenute dall'artiglieria ammassata nella parte posteriore. Sembrano praticamente impenetrabili – ed erano. L'anno seguente, gli Alleati incontrarono enormi difficoltà nel tentativo di violare queste difese e persero migliaia di uomini nei loro tentativi.

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

Prendi il sentiero storico

Il Memorial Museum Passchendaele 1917 è un museo eccellente. Tuttavia, sono sempre consapevole del fatto che qualsiasi museo di guerra è stato sanificato in una certa misura. Le trincee replicate erano affascinanti, ma sappiamo che i fondali delle trincee erano puzzolenti, infestati da ratti e allagati. Le trincee del museo erano pulite, con il fondo coperto da assi di legno in modo che i piedi dei visitatori non diventassero fangosi. Certo, con i visitatori – compresi i bambini – che li attraversano, devono esserlo. Ma la conseguenza è che nei musei di guerra di solito mi sento distaccato dalla realtà.

Se ti senti lo stesso, ti consiglio di seguire il percorso storico appositamente costruito che parte dall'esterno del museo e ti porta attraverso Polygon Wood, teatro di un massacro di truppe britanniche e australiane durante la Battaglia di Passchendaele.

In questi campi delle Fiandre, potresti voler stare in piedi e fissare qualche istante. Considerare che in campi come questi, i giovani soldati sono vissuti e sono morti – e potrebbero anche essere sepolti in profondità nel punto in cui ti trovi. E poi puoi passeggiare nel Polygon Wood Cemetery e ricordare in silenzio coloro che hanno perso la vita durante "The Pointless Bloodbath".

Memorial Museum Passchendaele 1917 - Zonnebeke, Belgio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here