La Russia nomina un uomo armato dietro le riprese di Mosca, il bilancio delle vittime sale a due

0
62

MOSCA – Venerdì gli investigatori russi hanno nominato l'uomo che ha aperto il fuoco nel quartier generale del servizio di sicurezza dell'FSB a Mosca con il nome di Evgenij Manyurov, un'ex guardia di sicurezza di 39 anni appena fuori dalla capitale.

Manyurov ha ucciso un dipendente dell'FSB e ha ferito altre cinque persone fuori dall'edificio principale dell'agenzia, l'ex quartier generale del KGB dell'era sovietica, giovedì sera, prima di essere ucciso a colpi di arma da fuoco.

Un secondo impiegato dell'FSB che era stato gravemente ferito in seguito è morto a causa delle sue ferite in ospedale, portando il bilancio delle vittime a due, escluso il sicario, hanno detto gli investigatori venerdì.

Le autorità hanno perquisito la casa di Manyurov nelle prime ore di venerdì mattina e hanno interrogato i suoi vicini.

Non è chiaro quale fosse il motivo di Manyurov. I vicini del fatiscente condominio di epoca sovietica dove viveva con sua madre nella città di Podolsk, alle porte di Mosca, hanno detto venerdì a Reuters che era un appassionato di armi silenziose che si teneva per sé.

"Aveva uno sguardo familiare su di lui, non l'ho mai visto uscire con gli amici o bere", ha detto Natalya Fedorovna, una pensionata che vive nello stesso edificio.

Un altro vicino, Vladimir Poruntsev, ha dichiarato: "Non era molto loquace, era un po 'chiuso come persona".

Dmitry Tsaryev, un altro residente, ha descritto Manyurov come un ragazzo normale, che una volta gli aveva chiesto di unirsi a lui in un poligono di tiro locale, ma che aveva rifiutato.

I vicini hanno detto che gli investigatori li avevano svegliati nelle prime ore di venerdì mattina quando hanno perquisito l'appartamento di Manyurov. A un certo punto la polizia aveva isolato l'edificio mentre interrogavano le persone e controllavano i loro documenti.

Manyurov non era sposato, non aveva figli e sembrava avere pochi amici, hanno detto i vicini.

L'attacco di giovedì è avvenuto poco dopo la conferenza stampa annuale del presidente Vladimir Putin mentre stava partecipando a un evento del Cremlino per celebrare il lavoro dei servizi di sicurezza.

L'FSB sospettava che l'attacco potesse essere stato pianificato in coincidenza con il discorso di Putin durante l'evento, una fonte vicina all'FSB ha detto a Reuters giovedì.

Alcuni moscoviti hanno deposto fiori fuori dal quartier generale dell'FSB venerdì e hanno esaminato i danni al famoso edificio. Un reporter di Reuters ha visto una finestra di vetro temperato segnata con fori di proiettile vicino al suo ingresso principale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here