La petroliera battente bandiera britannica respinge l'attacco dei pirati nel Golfo di Aden, afferma il direttore della nave

0
105

DUBAI / LONDRA – I pirati armati hanno attaccato domenica una nave cisterna chimica nel Golfo di Aden ma sono stati respinti, ha detto il direttore della nave Stolt Tankers.

I pirati si sono avvicinati allo Stolt Apal in due motoscafi a circa 75 miglia nautiche al largo dello Yemen, in una delle rotte commerciali più importanti per il trasporto di petrolio dal Medio Oriente all'Europa.

“Dopo che diversi colpi di avvertimento sono stati sparati dalla squadra di guardia armata a bordo di Stolt Apal, gli skiff hanno aperto il fuoco sulla nave. La squadra di guardie armate ha risposto al fuoco, disabilitando uno skiff e ponendo fine all'inseguimento ”, ha detto a Reuters un portavoce della compagnia in commenti via e-mail.

"Una nave da guerra della coalizione (anche) ha risposto e Stolt Apal ha ripreso il suo viaggio", ha detto il portavoce.

Non ha specificato quale coalizione intendesse, ma fonti di sicurezza marittima hanno affermato che la nave stava navigando attraverso un corridoio di transito sorvegliato dalle forze navali internazionali a causa dell'elevato rischio di attacco.

Il portavoce ha affermato che il ponte della nave ha subito lievi danni da proiettili ma che non ci sono stati feriti. Nessuno dei carichi della nave è stato danneggiato.

I funzionari britannici non furono immediatamente disponibili per un commento.

Stolt Tankers è una filiale della norvegese quotata Stolt-Nielsen.

Le navi mercantili sono state attaccate negli ultimi anni nel Golfo di Aden e nella via navigabile Bab al-Mandab da bande armate e gruppi militanti come Al Qaeda nella penisola arabica.

Una coalizione militare musulmana sunnita a guida saudita ha in passato accusato il movimento houthi allineato in Iran dello Yemen, che ha combattuto per cinque anni, per aver tentato di attaccare le navi al largo delle coste dello Yemen con barche senza equipaggio cariche di esplosivo.

La società di sicurezza marittima Dryad Global ha dichiarato che si è trattato del nono incidente segnalato nel Golfo di Aden quest'anno.

L'autorità navale delle operazioni commerciali marittime del Regno Unito (UKMTO) afferma in un avviso sul proprio sito Web che consiglia alle navi della zona di "esercitare estrema cautela".