Home Notizia Mondo In che modo gli annunci social di McDonald’s influiscono sulla salute dei...

In che modo gli annunci social di McDonald’s influiscono sulla salute dei giovani di tutto il mondo

0
13

La pubblicità su Instagram di McDonald’s può danneggiare la salute dei giovani nei paesi a basso reddito, suggerisce uno studio. Credito immagine: NurPhoto/Getty Images.
  • Un nuovo studio rivela che le aziende di fast food, come McDonald’s, stanno concentrando il loro marketing nei paesi a basso reddito.
  • Lo fanno utilizzando siti di social media popolari, come Instagram (IG) e altre piattaforme di media digitali.
  • Questo rapporto suggerisce che McDonald’s potrebbe utilizzare annunci di marketing IG che si rivolgono a giovani consumatori in tutto il mondo.

La diffusione dei media di McDonald’s è globale: opera in 101 paesi. Secondo un nuovo rapporto, gli annunci di marketing che utilizza per rivolgersi ai giovani consumatori possono svolgere un ruolo nei modelli di consumo alimentare che portano a complicazioni di salute più avanti nella vita.

Il ricercatore capo dello studio, il dottor Omni Cassidy – assistente professore di Population Health presso la Grossman School of Medicine della New York University – e i suoi collaboratori hanno riportato i risultati in un documento che appare in BMJ Nutrizione Prevenzione e Salute.

Lo studio ha selezionato in modo casuale 15 paesi per scoprire come McDonald’s commercializza i suoi prodotti in diversi continenti. I ricercatori volevano vedere se le pratiche di marketing dell’azienda differivano dagli ambienti dei consumatori nei paesi scelti.

Hanno concentrato il loro studio su IG perché è una delle piattaforme di social media più popolari tra adolescenti e giovani adulti.

Questo studio ha seguito account IG ufficiali di McDonald’s selezionati casualmente per 4 mesi, da settembre a dicembre 2019. Ad aprile 2020, ha quantificato il numero di follower, Mi piace, commenti e visualizzazioni video associati a ciascun account. I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati nel dicembre 2021.

I ricercatori hanno diviso i paesi in tre gruppi secondo i criteri del database della Banca mondiale 2019. Questi erano i paesi ad alto reddito (HIC), i paesi a reddito medio-alto (UMIC) e i paesi a reddito medio-basso (LMIC). Il loro scopo era scoprire se i metodi pubblicitari di McDonald’s variavano in base allo stato finanziario di un paese.

Influenze sociali ed economiche

Lo studio ha mostrato che McDonald’s ha pubblicato più annunci IG e ha utilizzato promozioni sui prezzi, omaggi e tattiche di marketing mirate ai bambini nei LMIC. Questi annunci sono efficaci laddove il prezzo di alimenti e bevande è essenziale nelle decisioni di acquisto dei consumatori.

parlando con Notizie mediche oggi, il Dr. Cassidy ha osservato che: “Il marketing su queste piattaforme offre a McDonald’s un modo per creare annunci accattivanti, ‘cool’ e che possono essere facilmente personalizzati per adattarsi al pubblico di destinazione. Questo è problematico perché i tipi di prodotti che commercializzano sono principalmente quelli con molti grassi, zuccheri e sale, che sappiamo essere legati a una cattiva alimentazione e a cattive condizioni di salute”.

Il Dr. Cassidy ha continuato a spiegare le implicazioni nel mondo reale di questo, osservando che “[t]Questi tipi di pubblicità contribuiscono a creare un ambiente che rende più difficile per adulti e bambini fare scelte alimentari sane”.

“Queste tattiche creano giovani consumatori che rimarranno fedeli al loro marchio per tutta la loro vita”, ha anche aggiunto.

“Per coloro che vivono nei paesi in via di sviluppo”, ha proseguito, “non esiste solo un rischio di malattia per adulti e bambini, ma anche per i sistemi sanitari del paese che devono sostenere l’enorme onere della cura delle malattie infettive e il numero crescente di malattie non infettive (p. es., diabete di tipo 2, obesità, ipertensione).”

Una dieta ricca di grassi, zuccheri e sale aumenta anche le possibilità di sviluppo malattia cardiovascolare più avanti nella vita.

I ricercatori hanno catturato gli screenshot di Instagram di McDonald’s per 4 mesi che si sono conclusi a dicembre 2019, quindi hanno sommato le varie forme di risposte degli spettatori, inclusi Mi piace, commenti o visualizzazioni di video, nell’aprile 2020.

I 15 account IG hanno mantenuto un totale di 10 milioni di follower e hanno generato 3,9 milioni di Mi piace, 164.816 commenti e 38,2 milioni di visualizzazioni video.

Lo studio ha raccolto 849 post di marketing IG. Questi hanno rivelato che durante i 4 mesi dello studio, i posti IG per UMIC e HIC sono stati rispettivamente 227 e 298, mentre i paesi del gruppo LMIC hanno ricevuto 324 posti.

I posti destinati ai bambini erano anche più numerosi nei LMIC, che erano circa 1 posto su 5, rispetto agli HIC, che erano circa 1 posto su 8.

Inoltre, gli annunci che descrivono abitudini alimentari più nutrienti sono apparsi negli HIC (4,7%) in più rispetto a quelli degli UMIC (2,6%) o LMIC (2,5%).

Un’altra notevole differenza nella pubblicità tra paesi con diversi stati di reddito erano le promozioni sui prezzi e gli omaggi gratuiti. McDonald’s ha offerto questi incentivi al 40% degli LMIC e solo al 14% degli HIC.

“Anche altre ricerche hanno dimostrato che le aziende utilizzano spesso promozioni di prezzo [or] omaggi gratuiti durante la commercializzazione alle comunità a basso reddito, dove il prezzo può essere più importante nella loro decisione di acquistare alimenti [or] bevande”, ha detto il dottor Cassidy.

Una strada per cambiare?

Il dottor Cassidy ha detto MNT: “Questi dati supportano due modi principali in cui possiamo intervenire. Un modo è attraverso politiche sanitarie che riducano o eliminino il marketing malsano di alimenti e bevande, in particolare per i bambini”.

“Il secondo è attraverso la creazione di programmi di prevenzione e intervento che aiutino adulti e bambini a riconoscere queste pubblicità e a fare scelte alimentari più in linea con i propri segnali di fame, valori personali e cultura. Gli annunci digitali e sui social media sono progettati per apparire come post di Instagram “normali”, il che può rendere difficile per adulti, bambini e persino i genitori riconoscere quando vedono un annuncio.

– Dr. Omni Cassidy

“La forza principale dello studio è che è il primo a dare un’occhiata più da vicino a come McDonald’s, un’unica azienda di fast food, utilizza promozioni di prezzo più mirate ai bambini”, ha continuato l’autore dello studio.

Collegamenti mancanti

Questo studio osservazionale non ha potuto, tuttavia, stabilire una relazione causa-effetto a causa di diverse variabili limitanti. Questi includevano il numero di paesi studiati dai ricercatori, l’assenza di abitudini alimentari del pubblico target e i comportamenti di acquisto delle persone che seguono gli annunci IG di McDonald’s.

La conclusione rimane che le catene di fast food hanno rapidamente aumentato la loro presenza sui social media in tutto il mondo, specialmente nei paesi con famiglie a reddito medio-basso. Poiché gli annunci sui social media si espandono nella pubblicità dei fast food, possono avere un impatto sulla salute dei consumatori.

Inoltre, le pubblicità di marketing che attirano i giovani consumatori di fast food possono aumentare in modo significativo il bilancio delle preoccupazioni sanitarie presenti e future sui paesi più vulnerabili del mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here