Cosa vedere a Fes, Marrakech, Meknes e Rabat – le quattro città imperiali del Marocco

0
69

Le quattro città imperiali del Marocco

Le quattro città imperiali del Marocco, Fes, Marrakech, Meknes e Rabat, sono state tutte capitali ad un certo punto della storia. Rabat è la capitale attuale ma, qualunque sia lo stato di queste quattro località esotiche, offrono ai visitatori una visione unica delle vite, passate e presenti, dei loro abitanti in modi molto diversi.

Fes

Patrimonio mondiale dell'UNESCO, Fes è la seconda città del Marocco e ha conservato il suo stile di vita sin dal medioevo. La più eccitante delle quattro città imperiali, Fes è composta da tre città, una delle quali è la città fortificata di Fes el Bali, dove vive ancora metà delle persone. Un complesso sistema di vicoli e vicoli darà a ogni visitatore una sbirciatina nel passato, mentre negozianti e commercianti svolgono le loro attività quotidiane. E qui non troverai nessuna macchina. Cavalli e asini sono le principali forme di trasporto, trasportando merci avanti e indietro all'interno delle mura.

Il modo migliore per esplorare la medina labirintica è perdersi, letteralmente. Ci sono guide turistiche disponibili nel caso in cui il pensiero di vagare per questo posto sia troppo da gestire da solo. È pieno di gente, meravigliosi aromi di spezie e cibo di strada in ogni angolo per tentare quelle papille gustative. È una parte colorata di Fes che mostra la pura essenza della cultura marocchina e dovrebbe essere sull'itinerario di ogni visitatore.

Le tombe Merenid, situate su una collina fuori Fes, meritano una visita, non tanto per le tombe giganti stesse, ma per la vista sulla città. Non è rimasto molto delle tombe, ma molte delle iscrizioni originali possono ancora essere lette, quindi sono interessanti da vedere da quel punto di vista. Tuttavia, l'escursionismo su per la collina offrirà alcune viste spettacolari sulla città e sulle montagne, soprattutto quando il sole sta tramontando e le luci della città si accendono. È da questo punto di vista che si possono apprezzare le dimensioni effettive della medina.


Marrakech

Situata vicino alle montagne dell'Atlante nel sud del Marocco, Marrakech è la terza città più grande del Marocco. È composto da due parti, la Medina e l'area moderna chiamata Gueliz, e, come con le altre quattro città imperiali del Marocco, sono i luoghi e i suoni storici che i visitatori vengono a vedere ogni anno.

Djemaa El Fna è la piazza principale di Marrakech, occupata in qualsiasi momento della giornata, è la sera che prende vita. Gente del posto e turisti, ballerini, cantastorie, musicisti, si fondevano insieme con il suono di tamburi e voci eccitate provenienti da ogni angolo. È una pletora di attività che accenderà i sensi. Anche il cibo di strada è abbondante, con frutti di mare, verdure e spiedini di carne incredibili per tenere a bada la fame.

Un modo divertente per vivere la vita a Marrakech è sfidare i suk (mercati). Per i visitatori per la prima volta può essere leggermente sconcertante, ma seguire il flusso, migliorare le abilità di contrattazione e investire in una buona mappa è un modo infallibile per goderne. È facile perdersi nelle strette stradine che si snodano in questo modo e in quello, quindi potrebbe essere una buona idea assumere una guida locale. Ci sono diversi suk che vendono cose diverse come spezie, caftani e pashmine, teiere, tè, lanterne e candelieri ma, ricorda, contrattare per tutto. Proprio come Djemma El Fna, i panorami, gli odori e i suoni attaccheranno tutti i sensi, ma è un'avventura che non sarà dimenticata in fretta.

Meknes

Un'altra delle quattro città imperiali del Marocco è Meknes, situata nel nord-est del paese. È una città vibrante e moderna, ma una città che è relativamente ignorata dai turisti in cerca di città più popolari della regione. Tuttavia, buon cibo, attrazioni interessanti e un'atmosfera più rilassata significano che Meknes è ancora una città da visitare.

La città ha 27 porte che conducono alla città murata e la più grande di tutte deve essere sicuramente la Porta di Bab Mansour. Si trova a un'estremità della medina e fu costruito, non come un bastione per proteggere il sultano Moulay Ismail ma per rendergli omaggio. In effetti, la struttura opulenta, con le sue piastrelle di colonne di marmo verde, oro e bianco, non solo è la più splendida del Nord Africa, ma anche una delle porte più belle del mondo.

Nel cuore della medina si trova la piazza El Hedim, dove la maggior parte di Meknes si riunisce la sera. Era un luogo di annunci pubblici e punizioni, ma in questi giorni è un luogo vivace con caffè, ristoranti, incantatori di serpenti, musicisti e passeggiate a cavallo. La piazza ha un'atmosfera energica ed è un posto favoloso per sedersi con un drink fresco e guardare il mondo che passa.

Rabat

Anche se ospita circa 1,6 milioni di persone, Rabat è la meno nota delle quattro città imperiali del Marocco. Si trova proprio accanto all'Oceano Atlantico e al fiume Bouregreg e, in passato, è stato il secondo posto nei premi Top Travel Destination della CNN. E giustamente, Rabat è piccola, quindi è facilmente navigabile, soprattutto a piedi, c'è un sacco di storia da imparare ed è molto meno turistica rispetto ad altre città più grandi, qualcosa che è piuttosto attraente per alcuni.

Uno dei pochi luoghi santi che è aperto al pubblico in Marocco è il Mausoleo di Maometto V, ed è uno dei due luoghi più visitati di Rabat. Il mausoleo è un bellissimo esemplare di architettura marocchina, le sue sentinelle, vestite di rosso acceso ea cavallo, custodiscono i resti del re e dei suoi figli. L'edificio è bianco con un tetto di tegole verdi e ha archi decorati, colonne di marmo bianco e pavimenti in granito. L'interno è squisito, le porte e i soffitti sono decorati con motivi e motivi intagliati. Nel mezzo, si trova un blocco di granito e i visitatori vengono a rendere silenziosamente i loro rispetti al re che è stato sepolto lì.

Rabat, Marocco

Il secondo luogo più visitato a Rabat è la Torre Hassan. La costruzione iniziò nel XII secolo e divenne il più grande minareto del mondo, ma quando morì Sultan Yacub al-Mansour, i lavori di costruzione cessarono. Il minareto è fatto di arenaria rossa ed è circondato da pareti e colonne incomplete della moschea incompiuta. È un bel posto in cui trascorrere un po 'di tempo, girovagando per le colonne e godendosi la vista sul mare e sulla città.

Che si tratti della labirinto Medina di Fes, dei suk di Marrakech, della porta più bella del mondo a Meknes o dell'ultimo luogo di riposo di Mohammed V a Rabat, una cosa su cui i visitatori possono rispondere è che le quattro città imperiali del Marocco avere qualcosa per tutti e se ne andranno volendo di più.

Cosa vedere a Fes, Marrakech, Meknes e Rabat - le quattro città imperiali del Marocco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here