Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa aspettarsi dopo un intervento chirurgico per il cancro al rene

Cosa aspettarsi dopo un intervento chirurgico per il cancro al rene

0
59

La chirurgia è il trattamento più comune per il cancro del rene. Tende ad avere molto successo nel trattamento del cancro allo stadio iniziale. Il recupero completo può richiedere fino a 3 mesi.

L’obiettivo dell’intervento chirurgico per il cancro del rene è spesso quello di curare il cancro rimuovendo parte o tutto il rene. Potresti anche rimuovere i linfonodi vicini se il medico ritiene che il cancro potrebbe essersi diffuso.

Il cancro del rene che si è diffuso a tessuti distanti è chiamato cancro metastatizzato. Il cancro del rene metastatizzato è raramente curabile e la chirurgia solitamente mira a ridurre i sintomi e prolungare la vita.

Continua a leggere per saperne di più su cosa puoi aspettarti dopo la procedura e durante il recupero.

Cosa dovresti aspettarti immediatamente dopo l’intervento chirurgico per il cancro al rene?

Quando ti svegli nella sala di risveglio o nel reparto di terapia intensiva, probabilmente ti sentirai sonnolento. Potresti ricevere ossigeno per aiutarti a respirare, attraverso una maschera o attraverso tubi inseriti nel naso, chiamati cannule nasali. Probabilmente l’addome sarà dolorante intorno alle incisioni.

Potresti anche essere connesso ad altri dispositivi medici, come:

  • un catetere per aiutare a drenare l’urina dalla vescica
  • un tubo inserito vicino alla ferita per raccogliere liquidi e sangue, che di solito viene rimosso entro una settimana
  • una linea endovenosa (IV) per mantenerti idratato e somministrare farmaci antidolorifici
  • un tubo che porta dal naso allo stomaco per drenare i liquidi
  • una clip al dito per misurare il polso e l’ossigenazione del sangue
  • un bracciale per la pressione sanguigna sul braccio

Il catetere e la flebo verranno probabilmente rimossi una volta che potrai camminare da solo.

Potrai iniziare a mangiare e bere quando ne avrai voglia, iniziando con liquidi come tè e zuppe. La maggior parte delle persone può mangiare normalmente dopo 2-3 giorni.

Cosa aspettarsi durante la degenza in ospedale

La maggior parte delle persone rimane in ospedale per 3-5 giorni, anche se alcuni possono dimetterlo in soli 2 giorni.

Il giorno in cui ti svegli dall’intervento, il personale ospedaliero:

  • monitorare i segni vitali
  • controlla la tua ferita
  • valuta il tuo dolore
  • controlla la produzione di urina
  • insegnarti esercizi di respirazione profonda per prevenire infezioni e coaguli di sangue
  • farle un’iniezione di farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue

Di solito i medici consigliano di alzarsi dal letto il prima possibile dopo l’intervento chirurgico per ridurre le probabilità di sviluppare un’infezione al torace o un coagulo di sangue.

Quanto tempo ci vuole per recuperare completamente da un intervento chirurgico per cancro al rene?

In genere sono necessari circa 14 giorni affinché l’incisione guarisca e potrebbero essere necessari fino a 3 mesi prima che tu ti senta completamente guarito dalla procedura. Probabilmente avvertirai dolore e avrai bisogno di assumere antidolorifici per circa una settimana.

Potresti avere dei punti solubili dalla tua procedura, che non devono essere rimossi. Se hai punti non solubili, un operatore sanitario li rimuoverà dopo 8-10 giorni.

Di solito avrai un appuntamento di follow-up circa 6 settimane dopo la procedura.

Quali precauzioni dovresti prendere dopo un intervento chirurgico per il cancro al rene?

Probabilmente ti verranno fornite calze compressive da indossare per circa 14 giorni dopo la dimissione per aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue.

È una buona idea evitare quanto segue nelle prime 4-6 settimane di recupero:

  • sollevare qualsiasi cosa che pesa più di 10 libbre
  • piegarsi
  • fare attività faticose
  • guida

Puoi sostenere la tua guarigione:

  • bere molta acqua
  • seguire una dieta generalmente sana
  • riposarsi molto
  • aumentare l’assunzione di fibre in caso di stitichezza
  • evitando di fare il bagno finché le incisioni non saranno completamente guarite

Rischi della chirurgia del cancro del rene

Sebbene la chirurgia renale possa salvare la vita, comporta potenziali rischi.

Si stima che circa il 2-10% delle persone sperimenta:

  • sanguinamento che richiede una trasfusione di sangue o un altro intervento chirurgico
  • una puntura polmonare che richiede un tubo di drenaggio temporaneo
  • la necessità di un altro intervento chirurgico
  • un’infezione al torace, un’infezione della ferita o un’infezione del tratto urinario

Meno del 2% delle persone ha:

  • una lesione a un organo vicino al rene che richiede un intervento chirurgico più esteso
  • problemi anestetici o cardiovascolari che richiedono il ricovero in terapia intensiva, che possono includere:
    • infezioni al torace
    • coaguli di sangue nel polmone o nel polpaccio
    • colpo
    • attacco di cuore

Anche la rimozione di un rene comporta un piccolo rischio di morte. Per le persone che ricevono una procedura laparoscopica, il rischio è inferiore a 1 su 100.

Quando vedere un medico

È importante contattare il proprio team medico se si sviluppano sintomi preoccupanti, in particolare dolore toracico o sintomi che potrebbero indicare un’infezione, come:

  • febbre
  • aumento del rossore
  • calore o secrezione giallo-verde proveniente dalle incisioni
  • pulsare intorno al sito chirurgico

Qual è la prospettiva per una persona che ha subito un intervento chirurgico per cancro al rene?

I risultati della patologia postoperatoria per il tuo rene saranno disponibili 2-3 settimane dopo l’intervento. Il medico discuterà con te questi risultati poiché ti aiuteranno a determinare eventuali future decisioni terapeutiche.

La chirurgia può spesso curare il cancro del rene in stadio iniziale, da sola o in combinazione con trattamenti come:

  • terapie mirate
  • immunoterapia
  • radioterapia
  • chemioterapia

Di 1 su 3 le persone hanno un cancro metastatico al momento della diagnosi. La chirurgia per il cancro del rene metastatico può aiutare a rallentare la progressione della malattia e ridurre i sintomi.

In uno studio del 2020, i ricercatori hanno riportato i seguenti tassi di sopravvivenza a 5 anni dopo la rimozione del rene:

Palcoscenico Tasso di sopravvivenza a 5 anni
fase 1 97,4%
Fase 2 89,9%
fase 3 77,9%
fase 4 26,7%

Questi numeri provengono da un’analisi di quasi 90.000 persone affette dal tipo più comune di cancro del rene, il carcinoma a cellule renali, che sono state trattate negli Stati Uniti dal 2004 al 2015. Il carcinoma a cellule renali costituisce più di 90% dei tumori del rene.

Ulteriori informazioni sugli stadi del cancro del rene.

La chirurgia viene utilizzata per trattare tutti gli stadi del cancro del rene. È spesso efficace nel curare il cancro del rene in stadio iniziale, da solo o in combinazione con altri trattamenti. Può aiutare a rallentare la progressione del cancro renale metastatico.

Potrebbero essere necessari fino a 3 mesi per riprendersi completamente dalla procedura. È essenziale informare il tuo team medico se sviluppi sintomi di un’infezione, come febbre o calore proveniente dalle incisioni.