Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come navigo i cambiamenti meteorologici con grave asma

Come navigo i cambiamenti meteorologici con grave asma

0
35

Di recente, mi sono trasferito in tutto il paese dal afoso Washington, DC, alla soleggiata San Diego, in California. Come qualcuno che vive con asma grave, ho raggiunto un punto in cui il mio corpo non poteva più gestire le differenze estreme di temperatura, l'umidità o la qualità dell'aria.

Ora vivo su una piccola penisola con l'Oceano Pacifico a ovest e la baia di San Diego nord a est. I miei polmoni prosperano nell'aria fresca del mare e vivere senza temperature sotto lo zero è stato un punto di svolta.

Anche se una delocalizzazione ha fatto miracoli per il mio asma, non è l'unica cosa che aiuta – e non è per tutti. Nel corso degli anni ho imparato molto su come facilitare i cambiamenti stagionali nel mio sistema respiratorio.

Ecco cosa funziona per me e il mio asma in tutte le stagioni.

Prendersi cura del mio corpo

Mi è stato diagnosticato l'asma a 15 anni. Sapevo di avere difficoltà a respirare quando mi sono esercitato, ma pensavo solo di essere fuori forma e pigro. Ho anche avuto allergie stagionali e tosse ogni ottobre fino a maggio, ma non pensavo che fosse così male.

Dopo un attacco d'asma e un viaggio al pronto soccorso, però, ho scoperto che i miei sintomi erano tutti dovuti all'asma. Dopo la mia diagnosi, la vita è diventata più facile e complicata. Per gestire la mia funzione polmonare, ho dovuto capire i miei fattori scatenanti, tra cui il freddo, l'esercizio fisico e le allergie ambientali.

Mentre le stagioni cambiano dall'estate all'inverno, prendo tutte le misure possibili per assicurarmi che il mio corpo inizi a partire da un posto il più solido possibile. Alcuni di questi passaggi includono:

  • ottenere un vaccino antinfluenzale ogni anno
  • assicurandomi di essere aggiornato sulla mia vaccinazione pneumococcica
  • mantenendo caldo il collo e il petto quando fa freddo, il che significa arieggiare sciarpe e maglioni (che non sono lana) che sono stati in deposito
  • fare un sacco di tè caldo da portare in viaggio
  • lavarmi le mani più spesso del necessario
  • non condividere cibo o bevande con nessuno
  • rimanere idratato
  • rimanere dentro durante l'asma Peak Week (la terza settimana di settembre quando gli attacchi di asma sono in genere al massimo)
  • usando un purificatore d'aria

Un depuratore d'aria è importante tutto l'anno, ma qui nella California del sud, spostarsi in autunno significa dover affrontare i temuti venti di Santa Ana. In questo periodo dell'anno, avere un purificatore d'aria è fondamentale per una facile respirazione.

Utilizzando strumenti e attrezzature

A volte, anche quando fai tutto il possibile per rimanere davanti alla curva, i tuoi polmoni continuano a comportarsi male. Ho trovato utile disporre dei seguenti strumenti per tenere traccia dei cambiamenti nel mio ambiente su cui non ho il controllo, nonché strumenti per prendermi in braccio quando le cose vanno male.

Un nebulizzatore in aggiunta al mio inalatore di salvataggio

Il mio nebulizzatore utilizza una forma liquida dei miei farmaci di salvataggio, quindi quando ho un bagliore, posso usarlo come necessario durante il giorno. Ne ho uno ingombrante che si collega alla parete e uno più piccolo e wireless che si adatta a una borsa che posso portare con me ovunque.

Monitor di qualità dell'aria

Ho un piccolo monitor della qualità dell'aria nella mia stanza che utilizza il Bluetooth per connettersi al mio telefono. Rappresenta graficamente la qualità dell'aria, la temperatura e l'umidità. Uso anche le app per tenere traccia della qualità dell'aria nella mia città o ovunque io abbia intenzione di andare quel giorno.

Tracker dei sintomi

Ho diverse app sul mio telefono che mi aiutano a tenere traccia di come mi sento di giorno in giorno. Con condizioni croniche, può essere difficile notare come i sintomi siano cambiati nel tempo.

Tenere un registro mi aiuta a verificare il mio stile di vita, le mie scelte e l'ambiente in modo da poterli abbinare facilmente a come mi sento. Mi aiuta anche a parlare con i miei medici.

Dispositivi indossabili

Indosso un orologio che monitora la mia frequenza cardiaca e può prendere ECG se ne ho bisogno. Ci sono così tante variabili che influenzano la mia respirazione e questo mi permette di individuare se il mio cuore è coinvolto in un bagliore o in un attacco.

Fornisce inoltre dati che posso condividere con il mio pneumologo e cardiologo, in modo che possano discuterne insieme per semplificare al meglio le mie cure. Ho anche un piccolo bracciale per la pressione sanguigna e un pulsossimetro, entrambi i quali caricano i dati sul mio telefono tramite Bluetooth.

Maschere per il viso e salviette antibatteriche

Questo potrebbe essere un gioco da ragazzi, ma mi assicuro sempre di portare con me un paio di maschere ovunque io vada. Lo faccio tutto l'anno, ma è particolarmente importante durante la stagione fredda e influenzale.

ID medico

Questo potrebbe essere il più importante. Il mio orologio e il mio telefono hanno entrambi un ID medico facilmente accessibile, quindi i professionisti medici sapranno come gestirmi in situazioni di emergenza.

Sto parlando con il mio dottore

Imparare a difendere me stesso in un ambiente medico è stata una delle lezioni più difficili e gratificanti che abbia mai dovuto imparare. Quando ti fidi che il tuo medico ti stia veramente ascoltando, è molto più facile ascoltarli. Se ritieni che una parte del tuo piano terapeutico non funzioni, parla.

Potresti scoprire che hai bisogno di un regime di manutenzione più intensivo quando il tempo cambia. Forse un controller dei sintomi aggiunto, un nuovo agente biologico o uno steroide orale è ciò di cui hai bisogno per ottenere i polmoni durante i mesi invernali. Non saprai quali sono le tue opzioni fino a quando non lo chiedi.

Attenersi al mio piano d'azione

Se ti è stato diagnosticato un asma grave, è probabile che tu abbia già un piano d'azione. Se il piano di trattamento cambia, anche l'ID medico e il piano d'azione devono cambiare.

Il mio è lo stesso tutto l'anno, ma i miei dottori sanno di essere in allerta da ottobre a maggio. Ho una prescrizione permanente di corticosteroidi orali nella mia farmacia che posso riempire quando ne ho bisogno. Posso anche aumentare i miei farmaci di mantenimento quando so che avrò difficoltà respiratorie.

Il mio ID medico indica chiaramente le mie allergie, lo stato di asma e i farmaci che non posso avere. Tengo le informazioni relative alla respirazione vicino alla parte superiore del mio documento d'identità, poiché questa è una delle cose più critiche di cui essere al corrente in una situazione di emergenza. Ho sempre tre inalatori di soccorso a portata di mano, e anche quelle informazioni sono riportate sul mio documento d'identità.

In questo momento, vivo in un posto che non vive la neve. Se lo facessi, dovrei modificare il mio piano di emergenza. Se stai creando un piano d'azione per una situazione di emergenza, ti consigliamo di tenerne conto se vivi in ​​un luogo facilmente accessibile da veicoli di emergenza durante una tempesta di neve.

Altre domande da considerare sono: vivi da solo? Chi è il tuo contatto di emergenza? Hai un sistema ospedaliero preferito? Che dire di una direttiva medica?

Porta via

Navigare nella vita con asma grave può essere complicato. I cambiamenti stagionali possono rendere le cose più difficili, ma ciò non significa che sia senza speranza. Così tante risorse possono aiutarti a prendere il controllo dei tuoi polmoni.

Se impari a difenderti, a sfruttare la tecnologia a tuo vantaggio e a prenderti cura del tuo corpo, le cose inizieranno a mettersi a posto. E se decidi che non puoi prendere un altro inverno doloroso, i miei polmoni e io saremo pronti ad accoglierti nella soleggiata California del sud.


Kathleen Burnard Primo piano del volto di Todd Estrin Photography

Kathleen è un'artista, educatrice e sostenitrice di malattie croniche e disabilità con sede a San Diego. Puoi scoprire di più su di lei su www.kathleenburnard.com o controllandola su Instagram e cinguettio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here