Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come l'alcol influisce su quelli con ADHD

Come l'alcol influisce su quelli con ADHD

0
250

La ricerca mostra che ci sono alcuni collegamenti tra l'uso di alcol e il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Le persone con ADHD possono avere maggiori probabilità di bere molto o iniziare a bere prima.

Non tutti con ADHD abuseranno dell'alcool, ma il loro rischio di sviluppare un disturbo da consumo di alcol è maggiore.

Continua a leggere per scoprire come l'alcol influisce sulle persone con ADHD, come interagisce con i farmaci ADHD e altri fattori di rischio.

Fattori di rischio di alcol e ADHD

Sebbene l'ADHD non provochi in alcun modo un abuso di alcol, è stato a lungo riconosciuto come un fattore di rischio.

Di seguito sono riportati alcuni collegamenti noti tra consumo di alcol e ADHD:

  • Uso precedente di alcol. Uno studio sui gemelli del 2018 ha scoperto che l'ADHD infantile più grave era associato a un consumo di alcol precoce, nonché a un uso frequente o intenso di alcol.
  • Aumento del rischio di abbuffate. Secondo a Studio 2015, le persone con ADHD hanno anche maggiori probabilità di impegnarsi in abbuffate nella prima età adulta.
  • Maggiore sensibilità agli effetti dell'alcol. UN Studio del 2009 scoperto che i partecipanti con ADHD avevano maggiori probabilità di mostrare segni di compromissione dell'alcol, anche quando veniva chiesto loro di completare attività che in genere diminuivano la compromissione.
  • Sintomi più gravi di ADHD. La compromissione dell'alcol potrebbe aggravare i sintomi dell'ADHD come l'impulsività e la difficoltà di concentrazione. Inoltre, l'uso a lungo termine di alcol è associato a difficoltà cognitive, decisionali, di memoria e di linguaggio. Questi effetti potrebbero peggiorare i sintomi dell'ADHD.
  • Aumento del rischio di disturbo da uso di alcol. UN Recensione 2011 ha riferito che l'ADHD infantile è un fattore di rischio significativo nello sviluppo del disturbo da consumo di alcol.

Bere alcolici comporta sempre dei rischi, indipendentemente dall'ADHD. Se hai l'ADHD, i rischi sono maggiori.

Alcol e farmaci per l'ADHD

L'alcool può interagire con i tuoi farmaci per l'ADHD, ma dipende dal tipo di farmaci che assumi.

stimolanti

Gli stimolanti, tra cui Ritalin e Adderall, sono tra i trattamenti più comunemente prescritti per l'ADHD.

Funzionano aumentando l'attività del sistema nervoso centrale (SNC). L'alcol, d'altro canto, riduce l'attività del SNC.

Invece di annullare gli effetti dello stimolante, l'alcol in realtà cambia il modo in cui il tuo corpo lo elabora. Ciò può comportare un aumento degli effetti collaterali, come:

  • battito cardiaco da corsa
  • alta pressione sanguigna
  • difficoltà a dormire

L'uso di entrambe le sostanze comporta anche un rischio maggiore di avvelenamento da alcol e sovradosaggio. Nel tempo, entrambe le sostanze possono mettere a dura prova il tuo cuore, aumentando il rischio di infarto e ictus.

Nonstimulants

L'atomoxetina (Strattera) è un farmaco non stimolante per l'ADHD. Mentre è molto meno comune nel trattamento dell'ADHD, può essere più sicuro se combinato con l'alcol.

Una revisione della letteratura del 2015 ha scoperto che la nausea era l'unico effetto collaterale riportato tra i forti bevitori che assumevano anche atomoxetina per l'ADHD. Tuttavia, i produttori del farmaco non raccomandano di combinarlo con l'alcol.

Altri fattori

Ci sono molti altri fattori coinvolti nel modo in cui il tuo corpo reagisce all'alcol durante l'assunzione di farmaci per l'ADHD. Alcuni di questi fattori includono la dose e se il farmaco è a breve o lunga durata.

In generale, dovresti evitare di bere alcolici – e soprattutto di bere pesantemente – durante l'assunzione di farmaci per l'ADHD. Detto questo, potrebbe andare bene sorseggiare un drink di tanto in tanto.

Dovresti parlare con il tuo medico se sei preoccupato di come il consumo di alcol possa influenzare i tuoi farmaci per l'ADHD.

È meglio evitare di bere alcolici, soprattutto pesantemente, durante l'assunzione di farmaci per l'ADHD.

Alcol e depressione

La relazione tra consumo di alcol, depressione e ADHD è complessa. Sebbene nessuna di queste 3 condizioni si causi direttamente a vicenda, sono correlate.

Le persone con ADHD hanno maggiori probabilità di usare sia l'alcool sia la depressione. Inoltre, l'uso di alcol è associato con la depressione.

Secondo a Studio longitudinale 2019, le persone con ADHD potrebbero essere ad aumentato rischio di depressione simultanea e bere pesante.

Alcune persone potrebbero bere per alleviare i sintomi di ADHD o depressione. Altri potrebbero bere troppo e finire per provare sintomi di ADHD più gravi. Di conseguenza, potrebbero sentirsi depressi.

In entrambi i casi, l'alcol interrompe la chimica del cervello. Può aumentare il rischio di depressione e peggiorare i sintomi dell'ADHD.

Bere pesante può diventare rapidamente un circolo vizioso per le persone con ADHD o depressione. Dopo l'abbuffata, potresti svegliarti sentendoti ansioso, depresso o colpevole. Potresti sentirti irrequieto o avere difficoltà a concentrarti.

È allettante bere di più per far fronte a quei sentimenti. Nel tempo, potrebbe essere necessario bere sempre di più per trovare sollievo. Nel frattempo, anche gli effetti negativi del bere diventano più difficili da affrontare.

ADHD e dipendenza

L'alcol non è l'unica sostanza che le persone con ADHD potrebbero usare. Secondo una recensione del 2017, l'ADHD è anche un fattore di rischio per l'uso di sostanze, l'uso improprio e la dipendenza.

Questo legame ha a che fare con i sintomi comuni dell'ADHD, come iperattività, impulsività e funzionamento emotivo interrotto. Tutti e 3 questi sintomi svolgono anche un ruolo nell'uso di sostanze, mettendo le persone con ADHD ad un aumentato rischio di dipendenza.

Se a qualcuno è stato diagnosticato un disturbo da uso di alcol e l'ADHD, il trattamento richiede di affrontare sia la dipendenza che l'ADHD.

Questo di solito richiede prima di diventare sobrio, noto anche come disintossicazione. Successivamente, il medico potrebbe prescrivere farmaci per l'ADHD per ridurre il rischio di dipendenza, inclusi stimolanti a lunga durata o non stimolanti.

Quando vedere un dottore

Se hai l'ADHD, dovresti parlare con il tuo medico del tuo consumo di alcol e sostanze. Il medico può aiutarti a prendere decisioni che riducono il rischio di abuso di sostanze.

Inoltre, dovresti consultare un operatore sanitario se tu o una persona cara si verificano i seguenti sintomi di consumo di alcol o sostanze:

  • voglie forti per la sostanza
  • il desiderio di usare la sostanza regolarmente, spesso quotidianamente o più volte al giorno
  • maggiore tolleranza agli effetti della sostanza
  • tenendo sempre a portata di mano una scorta della sostanza
  • spendendo molto tempo e denaro per la sostanza
  • evitando responsabilità o attività sociali a causa dell'uso di sostanze
  • usando la sostanza nonostante i problemi che provoca
  • fare cose che altrimenti non farebbe a causa della sostanza
  • cercando e non riuscendo a smettere di usare la sostanza
  • sperimentando sintomi di astinenza quando smetti di usare la sostanza

Se pensi che tu o una persona cara si possa avere una dipendenza, è possibile chiamare il National Drug Helpline al numero 1-844-289-0879.

Il National Institute on Drug Abuse offre ulteriori risorse online per gli individui e le loro famiglie.

L'asporto

Esiste un forte legame tra ADHD e consumo di alcol. Ma ciò non significa che tutti con ADHD svilupperanno un disturbo.

Tuttavia, se ti è stato diagnosticato l'ADHD, dovresti parlare con il tuo medico di come l'alcol e altre sostanze possono influenzare i sintomi e i farmaci.