Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cause di vomito e come trattare in adulti, bambini e in gravidanza

Cause di vomito e come trattare in adulti, bambini e in gravidanza

0
26

Il vomito – espellendo con forza ciò che è nello stomaco attraverso la bocca – è il modo in cui il corpo elimina qualcosa di dannoso nello stomaco. Può anche essere una risposta all'irritazione dell'intestino.

Il vomito non è una condizione, ma piuttosto un sintomo di altre condizioni. Alcune di queste condizioni sono serie, ma la maggior parte non è motivo di preoccupazione.

Il vomito può essere un evento occasionale, soprattutto quando è causato dal mangiare o dal bere qualcosa che non si deposita nello stomaco. Tuttavia, il vomito ripetutamente può essere un segno di emergenza o una grave condizione di base.

Continua a leggere per scoprire le cause del vomito negli adulti, nei bambini e nelle donne in gravidanza, come trattarlo e quando è considerato un'emergenza.

Cause primarie di vomito

Le cause più comuni di vomito sono diverse negli adulti, nei bambini e nelle donne in gravidanza o mestruate.

Vomito negli adulti

Le cause più comuni di vomito negli adulti includono:

  • malattie di origine alimentare (intossicazione alimentare)

  • indigestione
  • infezioni batteriche o virali, come la gastroenterite virale, che viene spesso definita "insetto allo stomaco"
  • chinetosi
  • chemioterapia
  • emicrania
  • farmaci, come antibiotici, morfina o anestesia
  • consumo eccessivo di alcol
  • appendicite
  • reflusso acido o GERD
  • calcoli biliari
  • ansia
  • dolore intenso
  • esposizione alle tossine, come il piombo
  • Morbo di Crohn
  • sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

  • concussione
  • allergie alimentari

Vomito nei bambini

Le cause comuni di vomito nei bambini includono:

  • gastroenterite virale
  • deglutire il latte troppo rapidamente, il che può essere causato dal buco nella tettarella della bottiglia troppo grande
  • allergie alimentari
  • intolleranza al latte
  • altri tipi di infezioni, tra cui infezioni del tratto urinario (IVU), infezioni dell'orecchio medio, polmonite o meningite
  • ingerendo accidentalmente un veleno
  • stenosi pilorica congenita: una condizione presente alla nascita in cui il passaggio dallo stomaco all'intestino si è ristretto in modo che il cibo non possa passare facilmente

  • intussuscezione: quando l'intestino si incolla su se stesso con conseguente blocco – un'emergenza medica

Vomito in gravidanza

Le cause del vomito nelle donne in gravidanza includono:

  • malattia del mattino
  • reflusso acido
  • malattie di origine alimentare (intossicazione alimentare)
  • emicrania
  • sensibilità a determinati odori o sapori
  • estrema nausea mattutina, nota come iperemesi gravidica, causata dall'aumento degli ormoni

Vomito durante le mestruazioni

I cambiamenti ormonali durante le mestruazioni possono farti venire la nausea e farti vomitare. Alcune donne soffrono anche di emicrania durante i loro periodi, che possono anche causare vomito.

Come trattare il vomito

Il trattamento per il vomito dipende dalla causa sottostante. Bere molta acqua e bevande sportive contenenti elettroliti può aiutare a prevenire la disidratazione.

Negli adulti

Considera questi rimedi casalinghi:

  • Mangia piccoli pasti composti solo da cibi leggeri e semplici (riso, pane, cracker o dieta BRAT).
  • Sorseggia liquidi chiari.
  • Riposa ed evita l'attività fisica.

I farmaci possono essere utili:

  • I farmaci da banco (OTC) come Imodium e Pepto-Bismol possono aiutare a sopprimere la nausea e il vomito mentre aspetti che il tuo corpo combatta un'infezione
  • A seconda della causa, un medico può prescrivere farmaci antiemetici, come ondansetron (Zofran), granisetron o prometazina.
  • Gli antiacidi OTC o altri farmaci da prescrizione possono aiutare a trattare i sintomi del reflusso acido.
  • I farmaci anti-ansia possono essere prescritti se il vomito è correlato a una condizione di ansia.

Nei bambini

  • Mantieni il tuo bambino sdraiato a pancia in giù o lateralmente per ridurre le possibilità di inalare il vomito
  • Assicurati che il tuo bambino consumi liquidi extra, come acqua, acqua zuccherata, soluzioni di reidratazione orale (Pedialyte) o gelatina; se il bambino sta ancora allattando, continua ad allattare spesso.
  • Evita i cibi solidi.
  • Consulta un medico se il bambino rifiuta di mangiare o bere qualcosa per più di qualche ora.

In gravidanza

Le donne in gravidanza che soffrono di nausea mattutina o iperemesi gravidica potrebbero aver bisogno di ricevere liquidi per via endovenosa se non sono in grado di trattenere alcun liquido.

Casi più gravi di iperemesi gravidica potrebbero richiedere una nutrizione parenterale totale somministrata per via endovenosa.

Un medico può anche prescrivere antiemetici, come prometazina, metoclopramide (Reglan) o droperidolo (Inapsine), per aiutare a prevenire la nausea e il vomito. Questi farmaci possono essere somministrati per via orale, endovenosa o supposta

Quando vedere un dottore

Adulti e bambini

Adulti e bambini dovrebbero consultare un medico se:

  • vomito ripetutamente per più di un giorno
  • non sono in grado di contenere i liquidi
  • ha vomito di colore verde o il vomito contiene sangue
  • ha segni di grave disidratazione, come affaticamento, secchezza delle fauci, sete eccessiva, occhi infossati, battito cardiaco accelerato e urine scarse o assenti; nei bambini, i segni di grave disidratazione includono anche il pianto senza produrre lacrime e sonnolenza
  • hanno perso peso in modo significativo dall'inizio del vomito
  • vomito spento e acceso per oltre un mese

Donne incinte

Le donne in gravidanza dovrebbero consultare un medico se la loro nausea e vomito rendono impossibile mangiare o bere o mantenere qualcosa nello stomaco.

Emergenze mediche

Il vomito accompagnato dai seguenti sintomi deve essere trattato come un'emergenza medica:

  • forte dolore al petto
  • mal di testa improvviso e grave
  • mancanza di respiro
  • visione offuscata
  • improvviso mal di stomaco
  • torcicollo e febbre alta
  • sangue nel vomito

I bambini di età inferiore ai 3 mesi con febbre rettale di 38 ° C o superiore, con o senza vomito, devono consultare un medico.

Predizione e prevenzione

Prevedere quando potresti vomitare

Prima di vomitare, potresti iniziare a sentire la nausea. La nausea può essere descritta come fastidio allo stomaco e sensazione di bruciore allo stomaco.

I bambini piccoli potrebbero non essere in grado di riconoscere la nausea, ma possono lamentarsi di mal di stomaco prima di vomitare.

Prevenzione

Quando inizi a sentire la nausea, ci sono alcuni passaggi che puoi fare per evitare di vomitare. I seguenti suggerimenti possono aiutare a prevenire il vomito prima che inizi:

  • Fai dei respiri profondi.
  • Bevi tè allo zenzero o mangia zenzero fresco o candito.
  • Prendi un farmaco OTC per fermare il vomito, come il Pepto-Bismol.
  • Se sei soggetto a cinetosi, prendi un antistaminico OTC come Dramamine.
  • Succhiare su ghiaccio.
  • Se sei soggetto a indigestione o reflusso acido, evita i cibi grassi o piccanti.
  • Siediti o sdraiati con la testa e la schiena appoggiate.

Il vomito causato da determinate condizioni potrebbe non essere sempre possibile prevenire. Ad esempio, consumare abbastanza alcool da causare un livello tossico nel flusso sanguigno provocherà il vomito mentre il corpo tenta di tornare a un livello non tossico.

Cura e recupero dopo il vomito

Bere molta acqua e altri liquidi per ricostituire i liquidi persi è importante dopo un attacco di vomito. Inizia lentamente sorseggiando acqua o succhiando le gocce di ghiaccio, quindi aggiungi liquidi più chiari come bevande sportive o succo di frutta. Puoi creare la tua soluzione di reidratazione usando:

  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 6 cucchiaini di zucchero
  • 1 litro d'acqua

Non dovresti consumare un pasto abbondante dopo aver vomitato. Inizia con salatini o riso o pane. Dovresti anche evitare cibi difficili da digerire, come:

  • latte
  • formaggio
  • caffeina
  • cibi grassi o fritti
  • cibo piccante

Dopo aver vomitato, sciacquare la bocca con acqua fresca per rimuovere eventuali acidi dello stomaco che potrebbero danneggiare i denti. Non lavarti i denti subito dopo il vomito in quanto ciò potrebbe causare danni allo smalto già indebolito.

Key takeaway

Il vomito è un sintomo comune di molte condizioni. Molto spesso, il vomito negli adulti e nei bambini è il risultato di un'infezione chiamata gastroenterite, indigestione o intossicazione alimentare. Tuttavia, ci possono essere diverse altre cause.

Nelle donne in gravidanza, il vomito è spesso un segno di nausea mattutina.

Il vomito può essere preoccupante se una persona mostra segni di grave disidratazione o accompagna dolore toracico, dolore addominale improvviso e grave, febbre alta o torcicollo. Le persone che hanno recentemente avuto un trauma cranico o stanno vomitando sangue dovrebbero consultare immediatamente un medico.

In caso di vomito, assicurati di sorseggiare acqua e altri liquidi chiari per prevenire la disidratazione. Mangia piccoli pasti quando puoi, costituiti da cibi semplici come i cracker.

Se il vomito non si attenua in pochi giorni, consultare un medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here