Vacanze in Tibet – Visitare il tetto del mondo

0
80

Palazzo Potala

Sommario: (Nascondere)

Itinerari Tibet

Molte persone sognano di viaggiare in Tibet ma sono spesso sorprese dal numero limitato di siti ed esperienze disponibili lì. Molti itinerari in Tibet durano dai 4 ai 5 giorni e di solito iniziano con un volo per Lhasa seguito da un giorno di riposo.

Tempio di Jokhang

Tempio di Jokhang

Dopodiché, includono quasi sempre una visita al Palazzo del Potala, al Monastero di Jokhang, a Barkhor Street, al Monastero di Drepung per vedere il dibattito del monaco, il Palazzo d'Estate del Dalai Lama e forse una visita al vicino lago santo. Le visite più lunghe possono includere un viaggio al campo base dell'Everest.

Tetto del tempio di Jokhang

Tetto del tempio di Jokhang

Le migliori cose da fare in Tibet

Quando io e mia moglie abbiamo iniziato a pianificare il nostro viaggio in Tibet, abbiamo deciso che volevamo vedere tutte le destinazioni turistiche tradizionali come il Potala Palace, ma volevamo anche aggiungere un giorno o due per esplorare alcune delle bellezze paesaggistiche della regione .

Quando abbiamo consultato Trip Advisor, abbiamo scoperto che un numero significativo di "Le migliori cose da fare" visitavano monasteri e templi. I monasteri in Cina sono molto interessanti da visitare, e siamo stati in molti in altre aree della Cina. Personalmente, ho scoperto che sono molto simili e ho anche scoperto che anche se possono sembrare antichi, non sono sempre molto vecchi o storici. Sapevamo che due o tre monasteri sarebbero stati sufficienti per noi.

Ci sarebbe piaciuto andare al campo base dell'Everest, ma non abbiamo avuto abbastanza tempo per visitare sia il campo base di Lhasa che l'Everest. Inoltre, sapevamo che più la nostra data di viaggio era lontana dall'inverno e dalla primavera, meno probabilità avremmo potuto vedere chiaramente l'Everest.

Un giro attraverso la valle del fiume Lhasa

Quando abbiamo deciso di fare questo viaggio, inizialmente avevamo programmato di andarci con il metodo tradizionale di volare direttamente a Lhasa. Dopo alcune ricerche e consultazioni con una guida turistica cinese, abbiamo finito per mettere insieme un itinerario che è iniziato trascorrendo due giorni nella parte inferiore del Tibet, seguito da un viaggio attraverso la valle del fiume Lhasa e terminando con quattro giorni di visite a Lhasa e dintorni.

La nostra logica era che ci saremmo voluti alcuni giorni per acclimatarci mentre vedevamo anche quanta più bellezza scenica del Tibet possibile. Nel Tibet inferiore abbiamo visitato la foresta primitiva di Luling e il lago Basso Tso. Entrambi erano autenticamente belli. Sfortunatamente, il viaggio verso Lhasa fu estenuante a causa delle strade sovraffollate e delle restrizioni di viaggio del governo cinese. Ciò ha causato viaggi molto lenti e colli di bottiglia lancinanti ai posti di blocco. Con nostro grande sgomento, quando arrivammo a Lhasa eravamo esausti fisicamente e mentalmente.

Lhasa

Vale la pena notare alcune idee sbagliate su Lhasa. La città si trova in Himalaya, ma è circondata da montagne e valli prevalentemente basse. Lhasa stessa si trova su un altopiano ad alta quota, quindi il paesaggio non offre molti panorami di alta montagna. In effetti, durante l'estate, è improbabile che vedrai cime innevate vicino a Lhasa.

L'area è classificata come semi-arida e non è insolito vedere grandi dune di sabbia mentre ci si avvicina alla città. Gran parte della sfida nel visitare Lhasa sta affrontando l'altitudine. L'altitudine colpisce tutti in qualche modo. Potresti non ammalarti fisicamente, ma ciò influenzerà la tua capacità di fare le cose. La maggior parte delle persone impiega un'intera giornata per rilassarsi quando arrivano a Lhasa per adattarsi all'altitudine.

Peace Park

Peace Park

A Lhasa, abbiamo alloggiato all'hotel Shangri-La, ci siamo rinfrescati e abbiamo pianificato di vedere i siti tradizionali. Valeva la pena vederli.

Palazzo Potala

Ogni visita a Lhasa deve includere una visita al Palazzo del Potala. Avrai bisogno di biglietti durante la stagione turistica estiva. Prendi nota che i biglietti sono costosi e sono validi per un ingresso a tempo. I tempi di visione privilegiati al mattino devono essere prenotati con largo anticipo. Le linee per entrare sono lunghe e ci sono 380 gradini per salire per raggiungere le sale storiche in cima. Non è stato un compito facile nell'aria sottile dell'ossigeno dell'Himalaya.

La nostra guida è stata fantastica nel spiegarci ogni aspetto storico dell'edificio e dei monasteri nella parte superiore. Abbiamo trascorso un'intera mattinata a studiare ogni stanza aperta al pubblico. Ancora più impressionanti furono le vedute esterne dai piani superiori del palazzo. Abbiamo potuto vedere il vicino Parco della Pace, tutta Lhasa e molte montagne vicine.

Barkhor Street

Barkhor Street

Monastero di Jokhang

La nostra visita pomeridiana è stata al monastero di Jokhang. Il vero valore di visitare questo sito è andare sul tetto per vedere le viste eccezionali del centro di Lhasa e del Palazzo Potala. Fuori dal monastero di Jokhang, abbiamo visitato Barkhor Street, una tradizionale strada commerciale per lo shopping. C'erano molti negozi qui, ma la maggior parte vendeva tipi simili di merce. Era un modo divertente di passare un'ora, ma in generale era difficile contrattare ed era molto turistico.

Ballata della principessa Wencheng

Siamo tornati al nostro hotel nel primo pomeriggio e abbiamo deciso di assistere a uno spettacolo dal vivo all'aperto chiamato la ballata della principessa Wencheng la sera. Lo spettacolo era uno spettacolo che conteneva un cast di 600 attori, 30 pecore e 80 yak. Questo è il tipo di cose che puoi vedere solo in Cina. Anche se lo spettacolo era troppo caro, ci è piaciuto.

Sfortunatamente, per arrivarci abbiamo dovuto salire oltre 300 gradini per entrare nel teatro. Più tardi quella sera, di nuovo in hotel, lo sforzo fisico di questa esperienza ha innescato gravi sintomi di mal di montagna con mia moglie. Alla fine ha dovuto riposare a letto per il resto dei nostri giorni in Tibet e ha persino dovuto fare un viaggio in ospedale per un trattamento con ossigeno. Stavo bene, e una volta che mia moglie stava riposando in pace, ho deciso di continuare con alcuni degli elementi rimanenti che avevamo prenotato per il nostro viaggio.

Parco Norbulingka

Parco Norbulingka

Parco Norbulingka

Un'esperienza che mi è piaciuta è stata una gita al Parco di Norbulingka per vedere le tradizionali residenze estive dei Dalai Lama dal 1780. Naturalmente, l'attuale Dalai Lama è fuggito dal Tibet nel 1959, quindi queste residenze sono edifici storici.

Parco Norbulingka

Parco Norbulingka

È stato affascinante vedere la progressione di case separate in cui Dalai Llamas passati lavoravano lontano dal Palazzo Potala. Questa esperienza mi è piaciuta tanto quanto qualsiasi altro sito che abbiamo visto a Lhasa, soprattutto per la tranquillità e la bellezza del parco. È stato anche affascinante vedere il lato umano della vita del Dalai Lama.

Dibattito del monaco

Dibattito del monaco

Monastero di Drepung

Dopo essere tornato nel nostro hotel (a soli due isolati dal parco di Norbulingka) per controllare mia moglie, ho fatto un'escursione pomeridiana al monastero di Drepung per visitare la Sala delle Assemblee e assistere al dibattito del monaco in un cortile. Il dibattito sembrava più un evento turistico organizzato che altro, ma è stato interessante e ha migliorato la mia esperienza di visita al monastero.

Al mio ritorno, ho scoperto che mia moglie stava migliorando, ma non era pronta ad avventurarsi dall'hotel. A causa della sua necessità di riprendersi, di notte non siamo riusciti a trascorrere del tempo esplorando la città di Lhasa. Lhasa ha un vivace centro che comprende molti ristoranti e negozi.

Lago Namtso

Lago Namtso

Lago Namtso

Durante il mio ultimo giorno intero a Lhasa, ho viaggiato con la mia guida al lago sacro di Namtso. Ho scelto questo lago perché era più lontano da Lhasa rispetto ad altri laghi sacri ed era ad un'altitudine molto più elevata (15.479 piedi / 4.718 m).

La giornata è iniziata con una nebbia piovosa nella valle di Lhasa e, naturalmente, la strada principale di viaggio aveva più posti di blocco. L'unità era lenta, ma era incredibilmente scenica. Qui ho visto tortuose valli fluviali, ispirare panorami montani, insieme all'intrusione di nuove linee di treni ad alta velocità.

Lago Namtso

Lago Namtso

Mentre salivamo in quota, iniziai a vedere cime innevate con piccoli ghiacciai che riempivano le aree intermedie. Lo scenario era mozzafiato. Per raggiungere il lago, abbiamo dovuto attraversare uno dei passi innevati (a 16.761 piedi di altezza) e guidare dall'altra parte verso il lago. Questo è stato davvero il Tibet della mia immaginazione, e guardo indietro a questo essere il mio miglior ricordo del Tibet. Ero l'unico occidentale che ho visto in questo giorno.

Lago Namtso

Lago Namtso

Il lago Namtso è un luogo di pellegrinaggio e c'erano molte persone che visitavano questa soleggiata, ma fredda giornata estiva. Il lago di acqua salata era circondato da alte montagne, ma c'era una vasta area pianeggiante tra le montagne e il lago. Il terreno era simile alla tundra e non c'erano alberi.

La sicurezza era molto stretta qui. Per entrare nell'area del lago, abbiamo dovuto superare di nuovo più punti di controllo. All'ultimo, in realtà ho dovuto uscire, mostrare il mio passaporto ed essere ispezionato.

All'interno del complesso lacustre c'era un'area che conteneva campeggi per visitatori e tende per gruppi da mangiare. C'erano anche mercati turistici e venditori di generi alimentari. Il lago è il punto focale di questa regione e tutti si sono diretti prima lì.

Lago Namtso

Lago Namtso

Un'attrazione popolare per molte persone è stata quella di farsi fotografare su uno yak in piedi nell'acqua. Inoltre, c'erano alcuni affioramenti rocciosi che erano stati trasformati in santuari insieme ad alcuni templi buddisti. Abbiamo trascorso circa un'ora e mezza al lago prima di tornare indietro. È stata un'escursione straordinariamente piacevole e panoramica.

Lago Namtso

Lago Namtso

Sulla via del ritorno, ci siamo fermati al resort termale di Yangpachen, ma ho scelto di non nuotare. Anche se l'acqua era estremamente calda, l'aria era molto fredda. Tuttavia, è stato molto esaltante stare accanto alle calde sorgenti termali e guardare le montagne coperte di ghiacciai.

La mia guida e autista avevano programmato di fermarsi a pranzo in un ristorante tibetano sulla via del ritorno, ma ci è voluto molto tempo per trovare un posto adatto. Alla fine si sono lamentati del fatto che, nonostante ci fossero molti ristoranti lungo la strada, tutti servivano cibo cinese, non tibetano. Anche qui, nel lontano Tibet, ho potuto facilmente percepire la frustrazione dei tibetani mentre sperimentavano la conquista del cinese Han.

A questo punto, mia moglie si era quasi ripresa, ma dovevamo partire per il nostro volo di ritorno a Shanghai. Il tragitto in auto da Lhasa all'aeroporto è durato quasi un'ora su un'autostrada abbastanza moderna. Ci sono stati più controlli di sicurezza sulla strada, così come all'ingresso dell'aeroporto. Alla fine, siamo arrivati ​​al nostro cancello solo per scoprire che il nostro volo era in ritardo di quasi tre ore. Ancora peggio, i nostri bagagli non ci hanno mai accompagnato a Shanghai, e non l'abbiamo visto fino a due giorni dopo.

Lago Namtso

Lago Namtso

Conclusione

Il Tibet era diverso e più duro di quanto mi aspettassi. Il rigido paesaggio himalayano e il clima secco erano diversi dalle montagne che avevo sperimentato prima. La bellezza della regione è la sua asprezza, ma ogni giorno il governo cinese doma il paesaggio attraverso programmi di costruzione di massa, appartamenti a molti piani, progetti energetici, treni moderni e autostrade a più corsie. Il movimento dei turisti è molto limitato e il personale militare è visibile ovunque. Il controllo del governo cinese era più evidente qui che in qualsiasi altro posto in cui sono stato in Cina.

Non aspettarti di sperimentare Shangri-La a Lhasa. In effetti, ho trovato difficile trovare una spiritualità tra l'intensità del turismo che ha inondato la regione. Allo stesso tempo, c'erano scorci dell'esoticità e della lontananza del passato. La maestosità del Palazzo Potala e la tranquillità incontaminata del Lago Namtso sono diventati due dei miei più grandi ricordi di viaggio. Credo che valga ancora la pena di sperimentare il Tibet, ma mi rendo conto che si è già allontanato dal suo passato isolato ed è ben inserito nel mondo moderno.

Vacanze in Tibet | Itinerario del Tibet | Cosa fare in Tibet #Tabbia #lhasa #travel #trip #vacation #itinerario # cosa-da-fare # cose-da-fare #monastary #landscape #buddhism #temple #mountains