Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Una guida per l'utente: parliamo della sensibilità al rifiuto

Una guida per l'utente: parliamo della sensibilità al rifiuto

0
111

Tempo di quiz! Diciamo che alla fine hai immagazzinato abbastanza tosta per scacciare quel DM emotivamente vulnerabile che hai rimandato.

Il destinatario lo vede immediatamente. Si assiste alla comparsa della nuvola di ellissi di risposta di lil mentre scrivono una risposta. Ma improvvisamente…

Si ferma e diventa freddo.

Non hai ricevuto risposta da ore. Fai:

  • UN. Attendono pazientemente la loro risposta premurosa.
  • B. Colpiscili con una simpatica GIF di follow-up dopo un giorno o qualsiasi altra cosa (probabilmente hanno fatto quella cosa in cui hanno solo risposto al DM nella loro testa e si sono dimenticati di rispondere effettivamente).
  • C. Renditi conto che ti odiano, ti hanno sempre odiato – ti odieranno fino alla morte calda dell'universo – e iniziano il doloroso processo di redazione di un doppio DM che brucia i ponti. Questa relazione è finita, Sara !?

Ad ogni modo, se hai risposto "A" o "B", sembri ben regolato e puoi continuare a leggere se vuoi, ma sappi solo che sono geloso e infastidito.

Se, tuttavia, il tuo cervello è ansioso come il mio e tu fossi il giocatore “C” fino in fondo, potresti sperimentare un sintomo ADHD meno noto noto come disforia sensibile al rigetto (RSD).

Rifiuto cosa ??

Tutti i clown a parte, sperimentare questo è lancinante a volte. E lasciarlo deselezionato può avere conseguenze odiose sulla vita di una persona.

Secondo a studiare nel 2009, RSD può essere riassunto come "la disposizione di aspettarsi con ansia, prontamente percepire e reagire intensamente al rifiuto".

Per me, è come una superpotenza inversa: non esiste un molehill basato sull'ego che non posso trasformare magicamente in una montagna. E poi anche la montagna mi odia ed è solo gentile con me perché mi dispiace!

Si manifesta nel fatto che sono un piacere per le persone, quando sono insicuro, o un coniglio ansioso pronto a scappare da tutto ciò che mi spaventa quando i miei confini sono minacciati. Questi sono i sintomi che il Dr. William Dodson tratta in modo più dettagliato in un articolo per la rivista ADDitude.

Ad ogni modo, non eccezionale per me e le persone che hanno a che fare con me.

Lo psicologo clinico Andrea Bonior, in un articolo del 2019, chiarisce che questo non è ancora considerato un disturbo a sé stante (e non è elencato nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi, il DSM-5) ma è piuttosto un " costellazione di sintomi che sono spesso associati ad altre condizioni "come l'ADHD, il nevroticismo e la bassa autostima.

Ti identifichi con una delle caratteristiche associate a RSD?

  • il pensiero del rifiuto provoca le "sensazioni di vomito"
  • il tuo intero senso di autostima dipende da ciò che gli altri pensano di te
  • hai fissato degli standard per te che sono ripidi
  • ti stai costantemente preparando all'impatto in situazioni in cui potresti essere rifiutato o fuggire da loro
  • cercare e non riuscire ad adattarsi ovunque è un disagio fisico costante
  • ti sbagli aggressivamente quando percepisci il rifiuto o la mancanza di rispetto

"Oh no", potresti dire, "il rifiuto è qualcosa che personalmente, per me, non mi piace sperimentare! Ho questo? ”Forse – forse no!

Esperti come Bonior fanno la distinzione tra RSD e altre condizioni di ansia, come il disturbo d'ansia sociale (DAU), con quando e da chi uno è attivato.

Qualcuno con SAD ha maggiori probabilità di provare questo disagio e ansia debilitanti in vista di un potenziale rifiuto con persone che non conoscono bene. Una persona che sperimenta RSD, tuttavia, ha la stessa probabilità di sentire il terrore esistenziale del rifiuto da parte di qualcuno a cui è vicino, alla cui risposta dovrebbero saranno in grado di indovinare, e sentiranno l'enorme disperazione sciogliere la rabbia e la rabbia dopo l'evento si svolge.

Dipende meno dal nervosismo dell'ignoto e più dalla depressione piena di vergogna certamente meritano!

Detto questo, questo è sfumato e vorrai parlare con un tipo di professionista medico per arrivare al fondo.

Non deve sempre essere così!

Diciamo che fai proprio questo e ding-ding-ding! È RSD! Cosa si consiglia di trattarlo?

  • Terapia, tesoro. Che si tratti di terapia cognitivo comportamentale, terapia comportamentale dialettica o qualsiasi altra esperienza psicoterapica compatibile, dobbiamo farti parlare dei tuoi sentimenti sul rifiuto. Fammi sapere se anche tu provi il circuito di feedback farsesco di: "Come posso esprimere i miei sentimenti sul rifiuto al mio terapeuta di trattarmi per RSD senza che mi giudichino ?!"
  • Farmaci. Per quelli di noi che sperimentano gli effetti fisiologici, e specialmente per quelli di noi che hanno altri disturbi d'ansia che si verificano contemporaneamente, i farmaci possono essere adatti. Nel mio caso, faccio particolarmente bene su un regime che include Wellbutrin. Ho anche provato con attenzione altri medicinali e sono diventato forte e insistente quando non stavano lavorando. Ti meriti di esplorare questo senza giudizio o stigma in entrambi i modi.
  • Andare offline. So che fa schifo: sii attento a quanto tempo investi nei social media. Possono mutare le dinamiche di conoscenti e persone care allo stesso modo, e queste relazioni possono anche essere strazianti per le persone con RSD.

Infine, sii responsabile con te stesso. Ammetti quando sai di avere torto. Non reprimere i tuoi sentimenti cercando di risparmiarli per qualcuno che non avrebbe mai restituito il favore.

ELIMINA IL SUO NUMERO DI TELEFONO.

Ora vado a fare letteralmente tutto ciò che non sta DMing Sara di nuovo per chiedere perché non ha ancora visto l'ultima "Dragula". Vedo che hai visto il DM, SARA, smettere di guardare "The Wire" per la quinta volta.


canna brice

Reed Brice è uno scrittore e comico di Los Angeles. Brice è un alleato della Claire Trevor School of the Arts di UC Irvine ed è stata la prima persona transgender ad essere mai stata lanciata in una rivista professionale con The Second City. Quando non parla del tè della malattia mentale, Brice penetra anche nella nostra rubrica sull'amore e sul sesso, "U Up?"