Un artista in Cambogia – La Cambogia attraverso gli occhi di un pittore

0
101

Rilievo scolpito di Dancing Apsaras, Preah Khan, Angkor, Cambogia

Sono un artista professionista e ho avuto la fortuna di fare diversi lunghi viaggi incentrati sulla pittura. A partire dall'inizio di gennaio 2010 mi sono imbarcato in un tour di quattro mesi di pittura e viaggi nella regione dell'Indocina, compresa la Cambogia, il Laos, la Thailandia, la Malesia e il Myanmar.

Mentre viaggiavo in Cambogia, ho attraversato il valico di frontiera meridionale che si trova vicino a Trat, Tailandia e Koh Kong, in Cambogia. È un po 'snervante attraversare il confine, principalmente a causa di cattive notizie sulla seccatura costante dei trafficanti che attraversano il confine. Qui era abbastanza minore. Una buona regola non è quella di consegnare il passaporto a nessuno, tranne ai funzionari dietro il vetro. Il costo di circa $ 15 per corrompere la guardia di frontiera mi ha dato un visto. Questa è sostanzialmente la tariffa stabilita. Alcune persone si rifiutano di pagare e ti fanno rimanere in giro per circa un'ora prima di essere ammessi. All'epoca non lo sapevo. L'altra seccatura era una tabella di quarantena medica in cui qualcuno ha preso la tua temperatura (a pagamento) per vedere se hai l'influenza aviaria.

Sihanoukville

Nonostante la mia trepidazione, sono arrivato in sicurezza a Sihanoukville, in Cambogia, che è una rinomata località balneare. Almeno metà delle persone in questa città sono turisti "stranieri". È piacevole e molto economico. Le camere sono $ 5 a $ 10 e pasti $ 3. Il sole e la spiaggia sono gratuiti. L'acqua è come l'acqua del bagno, più calda dell'aria di notte. Anche qui c'era molta meno umidità. Ho noleggiato uno scooter per attrezzarmi per $ 4 al giorno.

Otres Village, Cambogia

Peschereccio, spiaggia di Otres, Cambogia

Sihanoukville è stato molto gentile e sono stato in grado di dipingere abbastanza. Lo scenario non è eccezionale qui ma è in grado di dipingere. Molti bambini piccoli si radunano intorno quando dipingo e fino a quando non ho messo via tutto, hanno frugato in tutte le mie cose. Un giorno mi hanno rubato il pranzo e, mentre non riuscivo a riaverlo, ho insistito sul fatto che i ladri lo condividessero almeno con l'intera banda. Probabilmente ne avevano bisogno più di questo americano ben nutrito.

All'inizio ero vicino alla spiaggia di Serendipity, che è un affollato centro turistico. Dopo alcuni giorni, mi sono ritrovato sulla spiaggia di Otres, dove ho scoperto questo tipo di mini-resort dei mari del sud ("Shanti-Shanti" con tre capanne, $ 10 di notte) gestito da una coppia molto bella, Matt e Sophie. Mi hanno fatto sentire a casa e mi hanno suggerito dei bei posti in cui dipingere. Matt e Sophie hanno un ristorante semplice in cui il piatto principale era una quiche quotidiana. Questa è stata una bella pausa di cibo occidentale dalla fiera locale.

Peschereccio, spiaggia di Otres, Cambogia

Peschereccio, spiaggia di Otres, Cambogia

Durante il mio soggiorno a Otres Beach, ogni mattina mi svegliavo prima dell'alba nel mio piccolo bungalow in erba e legno, strisciavo da sotto la zanzariera, camminavo per 20 piedi fino all'oceano e guadavo nell'acqua blu più bella, proprio al giusta temperatura. Dopo la mia nuotata, mi sono avvicinato al piccolo ristorante dove mi sono goduto una grande tazza di caffè espresso, una brioche e una marmellata. Mi sembrava di essere in un esclusivo resort caraibico. Certo, la doccia era una botte e una pentola e la sabbia entrava in tutto, ma non mi dava fastidio. Dopo la mia routine mattutina, uscii e dipingevo quasi tutti i giorni.

Kampot

Dopo aver lasciato Sihanoukville, sono andato a Kampot, una cittadina quasi assonnata con molta architettura francese fatiscente. La relativa quiete lo ha reso un bel posto per dipingere. Gastronomicamente un punto culminante sono stati questi meravigliosi frullati di frutta che sono fatti su tavolini disposti sul lato di una strada con un frullatore da cucina. Il caffè Sisters merita una menzione speciale per il meraviglioso caffè e la torta di mele. La Blissful Guesthouse aveva un bar e un'atmosfera fantastici. Questa città aveva davvero una piacevole atmosfera ex-pat. Mentre ero lì, ho anche visitato alcuni vecchi templi indù nelle grotte, e più tardi ho avuto i gamberi più straordinari con pepe crudo sulla spiaggia di Kep.

Prigione francese coloniale - Kampot, Cambogia

Prigione francese coloniale – Kampot, Cambogia

Phnom Penh

Dopo Kampot, dipendeva da Phnom Penh, che è una città OK ma affollata, anche se molto più tranquilla di Bangkok. L'obiettivo principale era quello di ottenere alcuni rifornimenti e vestiti d'arte. Ho trovato vestiti, ma nessun negozio di articoli per l'arte a Phnom Penh che sono riuscito a trovare. In evidenza c'erano le persone meravigliose che ho incontrato nella mia pensione "The Top Banana" e una visita che fa riflettere al Museo del genocidio di Toul Sleng. Le file di fotografie dei detenuti / vittime scattate dai carcerieri sono state strazianti. Una cosa che era davvero interessante vedere era un gruppo di scultori di pietre che lavoravano fuori vicino all'Accademia di Belle Arti che intagliava una statua per un Wat dall'altra parte della strada. Non potevo accertare se questi fossero studenti o lavoratori.

Intagliatori di pietre a Phnom Penh

Intagliatori di pietre a Phnom Penh

Angkor

Dopo alcuni giorni a Phnom Penh, ho fatto un giro in autobus fino alla città di Siem Reap, che dista circa 12 KM da Angkor Wat. Angkor è una delle più grandi serie di rovine in Asia. Angkor Wat è il nome di uno dei siti centrali. Ho visitato 5 siti diversi (ce ne sono dozzine) e ho realizzato una mezza dozzina di dipinti e disegni. Non puoi noleggiare scooter qui, quindi ho finito con una bicicletta, che è rilassante anche se faceva molto caldo. La maggior parte dei visitatori noleggia guide con scooter o auto.

Tramonto, Angkor, Cambogia

Tramonto, Angkor, Cambogia

Il mio sito preferito era Preah Khan e anche alcuni monumenti di arenaria appena ad est di Angkor Thom. Il lavoro di rilievo (intagli) è stato un momento speciale di tutti questi monumenti. Nella città di Siem Reap (il "campo base" per i visitatori di Angkor) ho visitato Artisans D 'Angkor, un'organizzazione che insegna e sostiene le arti tradizionali della regione. Il loro showroom e workshop erano tremendamente interessanti.

Nel complesso, la Cambogia mi ha sorpreso. A volte ero nervoso in Cambogia a causa di tutte le cattive notizie che sentite, ma la verità è che è stato assolutamente meraviglioso e le mie interazioni con i Khmer sono sempre state piacevoli o addirittura entusiaste. Un grande vantaggio qui, in un modo contorto, è la povertà, perché c'è molto meno traffico qui che in Thailandia. Un giorno mentre ero fuori a dipingere su una strada rossa polverosa vicino a una città, qualcuno è venuto a darmi una lattina di soda, "in ringraziamento per aver dipinto il nostro villaggio". Ha dato un senso alla mia giornata.

I dipinti che ho creato sono tutti piccoli schizzi a sessione singola di circa 6 x 9 pollici. I disegni sono un po 'più grandi. Per vedere la maggior parte del lavoro che ho svolto in questo viaggio, dai un'occhiata a Painting On Location In Southeast Asia. Se sei interessato alla logistica dei miei attrezzi per verniciatura, puoi dare un'occhiata a My Asian Painting Equipment.

Vedi anche Intrepid Travel Cambodia – Recensione: Cambodian Traveller

Podcast

Scopri di più sulla Cambogia ascoltando uno dei nostri episodi di podcast sui viaggiatori amatoriali sulla Cambogia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here