Home Notizia Mondo “Stiamo ingerendo microplastiche a livelli coerenti con i danni…

“Stiamo ingerendo microplastiche a livelli coerenti con i danni…

0
47

Una nuova ricerca mostra che i livelli di microplastiche che gli esseri umani sono esposti a causare danni alle cellule umane. Desiree Martin/Getty Images
  • Uno studio unico nel suo genere esamina quali livelli di microplastiche ambientali (MP) nelle cellule umane possono causare danni, morte o reazioni allergiche.
  • Un focus sulla contaminazione da MP di fonti ambientali familiari ha rivelato che possono verificarsi danni cellulari quando gli esseri umani consumano elevate quantità di sostanze provenienti da queste fonti.
  • Lo studio suggerisce che futuri tentativi di mitigazione del MP nell’ambiente potrebbero essere necessari per la sicurezza umana.

Il nuovo studio, pubblicato su Journal of Hazardous Materials, è stato condotto da ricercatori dell’Università di Hull e da Evangelos Danopoulos, autore principale e candidato al dottorato presso la Hull York Medical School. Entrambe le istituzioni sono a York, nel Regno Unito.

Danopulos ha detto:

“La nostra ricerca mostra che stiamo ingerendo microplastiche a livelli coerenti con gli effetti dannosi sulle cellule, che in molti casi sono l’evento iniziale per gli effetti sulla salute”.

Parlando con Notizie mediche oggi, Danopoulos ha anche riassunto i risultati di tre studi precedenti che ha condotto con il gruppo di ricerca sulla salute umana e sui contaminanti ambientali emergenti presso l’Università di Hull.

Nascosto in bella vista

Gli MP sono particelle di plastica più piccole di 5 millimetri (mm). Possono formarsi a causa della degradazione meccanica e ambientale della plastica e per condensazione attraverso il riscaldamento o la combustione della plastica nell’atmosfera.

I ricercatori hanno trovato parlamentari ovunque: nell’oceano profondo, nella neve artica e nel ghiaccio antartico. Anche i frutti di mare, il sale da cucina e l’acqua potabile contengono elevate quantità di parlamentari e sono al centro di queste indagini in quanto riguardano gli esseri umani.

Effetti di preoccupazione

Lo studio si è concentrato su cinque effetti variabili della contaminazione da MP sulle cellule umane, tra cui:

  • sopravvivenza o morte della cellula
  • effetto sulla risposta immunitaria cellulare
  • capacità di penetrare nella parete cellulare
  • livello di danno cellulare
  • capacità di alterare la struttura genetica cellulare

L’analisi ha mostrato i primi quattro effetti che hanno un impatto sulla salute delle cellule. I dati hanno anche mostrato che la sopravvivenza cellulare dipende dalla le forme dei parlamentari, con MP di forma irregolare che sono i più dannosi e causano la possibile morte cellulare.

Esposizioni umane più comuni

Le fonti più comuni di esposizione umana ai MP sono:

Frutti di mare

I parlamentari hanno contaminato tutti gli aspetti dell’ambiente marino, compreso frutti di mare. L’ingestione umana da tali fonti marine è una delle due principali vie di assorbimento identificate per l’esposizione umana ai MP, l’altra è l’inalazione.

Le persone consumano i frutti di mare in modi diversi: interi, come con le ostriche, o in parti, come le zampe di granchio. Comprendere i tipi di pesce e le parti del corpo contaminati e il loro consumo umano è fondamentale per comprendere meglio la tossicità dei frutti di mare.

Sale da tavola

Vi è una crescente preoccupazione per i potenziali effetti sulla salute del sale da cucina. Diversi tipi di sale presenti nell’ambiente possono contribuire alla tossicità delle cellule umane a seconda dell’esposizione. Questi includono:

  • sale marino
  • sale del lago
  • salgemma
  • ben sale

Il grado di contaminazione varia significativamente tra queste fonti ambientali, ma l’analisi delle esposizioni umane a ciascuna ha confermato che il sale è un vettore di MP.

Acqua, acqua ovunque

Diversi studi confermare che sia l’acqua del rubinetto che quella in bottiglia sono fonti per l’introduzione di parlamentari nel corpo umano.

Gli studi tossicologici indicano che gli effetti tossici dei parlamentari nell’acqua potabile dipendono dalla quantità di acqua consumata.

Gli MP esistono in tutti gli ambienti acquatici e i livelli di contaminazione che provocano lo faranno probabile aumento con un aumento della produzione, dell’uso e dei rifiuti di plastica.

La ricerca continua

Per quanto riguarda i limiti di questo studio, il signor Danopoulos ha detto MNT: “C’è grande incertezza su ciò che accade dopo aver consumato cibo contaminato da microplastiche. Non sappiamo quanto ha il potenziale per rimanere nel nostro corpo, attraversare la barriera intestinale o semplicemente essere espulso. Questo alla fine definirà quanto possono essere pericolose le microplastiche per noi”.

Aggiunge: “Finora, la maggior parte degli studi tossicologici ha testato microplastiche sferiche. È necessario passare al test di quelli di forma irregolare. Noi [also] dobbiamo concentrarci sugli studi sugli animali per capire come si comportano le microplastiche dopo che sono state all’interno dei nostri corpi. Tuttavia, la più grande incertezza al momento è come le microplastiche ingerite vengono espulse dal corpo. Questo è un punto cruciale per capire il vero livello di rischio”.

In assenza di soggetti di prova umani, i ricercatori hanno utilizzato linee cellulari umane, considerate fonti accettabili di prove scientifiche per gli effetti sulla salute umana, in questo studio.

Gli studi attuali hanno utilizzato condizioni controllate per prevedere cosa accadrebbe in condizioni ambientali reali, prevedendo gli effetti basati sul sistema da quelli basati sulle cellule. Pertanto, gli studi futuri dovranno apportare aggiustamenti basati su queste variabili nel loro processo di valutazione del rischio.

La strada davanti

Il signor Danopoulos ha concluso: “Sento che i risultati evidenzieranno che ci sono molti problemi relativi alle microplastiche e ai loro potenziali effetti che non comprendiamo appieno”.

Per ora, la contaminazione da MP continuerà ad aumentare con l’aumento della produzione di plastica e dell’uso in tutto il mondo. Se la cattiva gestione dei rifiuti di plastica rimane coerente o i livelli aumentano, i rischi ecologici MP saranno probabilmente diffusi negli ecosistemi che si estendono in tutto il mondo entro un secolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here