Questa carovana di migranti si è diretta a sud in Messico – per Natale

0
70

JALPAN DE SERRA, Messico – I poveri migranti centroamericani che formano roulotte per respingere bande predatorie mentre attraversano l'interno del Messico in rotta verso gli Stati Uniti hanno fatto notizia a livello mondiale e suscitato l'ira del presidente Donald Trump.

FOTO FILE: una bandiera messicana collocata in un camioncino è raffigurata durante la "dodicesima carovana di migranti" a Laredo, in Texas, negli Stati Uniti il ​​16 dicembre 2019. REUTERS / Daniel Becerril

Ma la scorsa settimana nella città di frontiera texana di Laredo, una carovana di circa 1.500 famiglie formate da migranti messicani e americani di origine messicana è partita nella direzione opposta – per le loro vacanze di Natale.

Guidando grandi macchine cariche di vestiti, profumi e altri regali di Natale, i messicani, tutti con lo status legale degli Stati Uniti, avevano una scarsa somiglianza con i migranti centroamericani che arrancavano a nord a piedi, tranne per la loro comune paura delle bande criminali.

"C'è molta estorsione, corruzione, molte persone sono state attaccate", ha detto Jesus Mendoza, un pittore di 35 anni che ha ottenuto la residenza legale negli Stati Uniti ad agosto ed è tornato in Messico per la prima volta quest'anno dal 2001.

Circa la metà dei 12 milioni di messicani che vivono negli Stati Uniti hanno residenza legale e il Senato del Messico prevede che oltre 3 milioni torneranno a casa quest'anno.

Ma farlo in auto rappresenta una sfida dato che le regioni del confine settentrionale del Messico sono state travolte da una marea di violenza alimentata dalla droga che ha portato a un record di 29.000 omicidi l'anno scorso.

Con tre figli piccoli e una moglie che ha incontrato su Facebook, Mendoza stava tornando in Messico diverso da quello che aveva lasciato da adolescente prima che il paese iniziasse una cosiddetta guerra alla droga nel 2006 e la violenza fosse cresciuta a spirale.

"È una cosa triste che alcuni non vogliono … visitare con la loro famiglia a causa della situazione", ha detto a Reuters a Jalpan de Serra, nel Messico centrale, dopo essere arrivato lì il 16 dicembre.

Trump ha definito le carovane di migranti dirette verso le "invasioni" degli Stati Uniti e ha minacciato di chiudere il confine tra Stati Uniti e Messico.

La carovana di Mendoza di centinaia di auto partì verso le 5 del mattino ora locale da un parcheggio Walmart a Laredo, raggiungendo la sua ultima fermata a Jalpan circa 14 ore dopo, poco dopo il tramonto.

Tali carovane che si spostano a sud in Messico sono state rare negli ultimi dieci anni. Ma quelli che hanno raggiunto le loro case di famiglia dicono che la sicurezza dei numeri è vitale.

"È triste che quando entro in Messico non mi senta al sicuro", ha detto Mariela Ramirez Palacios, residente in Messico dell'Oklahoma. "La roulotte è al sicuro."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here