Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quello che devi sapere sull'ansia postpartum

Quello che devi sapere sull'ansia postpartum

0
61

È naturale preoccuparsi dopo la nascita del tuo piccolo. Ti chiedi, Stanno mangiando bene? Dormi abbastanza? Colpire tutte le loro pietre miliari preziose? E i germi? Dormirò mai di nuovo? Come si è accumulato così tanto bucato?

Perfettamente normale – non menzionare, un segno del tuo già profondo amore per la tua nuova aggiunta.

Ma a volte è qualcosa di più. Se la tua ansia sembra fuori controllo, ti tiene al limite per la maggior parte del tempo o ti tiene sveglio la notte, potresti avere più del nervosismo del nuovo genitore.

Probabilmente hai sentito parlare di depressione postpartum (PPD). Ha ottenuto molta stampa, e fidati di noi, è una buona cosa, perché la depressione postpartum è molto reale e degna di attenzione. Ma sei a conoscenza del suo cugino meno noto, il disturbo d'ansia postpartum? Diamo un'occhiata più da vicino.

Sintomi di ansia postpartum

Tieni presente che la maggior parte (se non tutti) dei nuovi genitori sperimenta alcuni preoccupazione. Ma i sintomi del disturbo d'ansia postpartum includono:

  • preoccupazione costante o quasi costante che non può essere alleviata
  • sentimenti di terrore per le cose che temono accadranno
  • interruzione del sonno (sì, è difficile da individuare, dal momento che un neonato significa che il tuo sonno sarà interrotto anche senza ansia – ma pensa a questo come svegliarsi o avere problemi a dormire quando il bambino dorme pacificamente)
  • pensieri da corsa

Come se tutto ciò non bastasse, puoi anche avere sintomi fisici legati all'ansia postpartum, come:

  • fatica
  • palpitazioni
  • iperventilazione
  • sudorazione
  • nausea o vomito
  • tremore o tremore

Esistono un paio di tipi ancora più specifici di ansia postpartum: disturbo da panico postpartum e disturbo ossessivo compulsivo postpartum (DOC). I loro sintomi corrispondono a quelli delle loro controparti non postpartum, sebbene possano riguardare più specificamente il tuo ruolo di nuovo genitore.

Con il disturbo ossessivo compulsivo postpartum, potresti avere pensieri ossessivi e ricorrenti sul danno o sulla morte che sta accadendo al tuo bambino. Con il disturbo da panico postpartum, puoi avere improvvisi attacchi di panico correlati a pensieri simili.

I sintomi dell'attacco di panico postpartum includono:

  • mancanza di respiro o sensazione di soffocamento o incapacità di respirare
  • intensa paura della morte (per te o il tuo bambino)
  • dolore al petto
  • vertigini
  • cuore da corsa

Vs. depressione postparto

In uno studia che ha esaminato 4.451 donne che hanno recentemente partorito, il 18% ha riferito di sintomi auto-riferiti legati all'ansia. (È enorme – e un significativo promemoria che non sei solo in questo.) Di questi, il 35 percento ha anche avuto sintomi di depressione postpartum.

Ciò dimostra che puoi certamente avere l'ansia da PPD e postpartum allo stesso tempo, ma potresti anche averne uno senza l'altro. Quindi, come si fa a distinguerli?

I due possono avere sintomi fisici simili. Ma con la PPD, in genere provi una travolgente tristezza e potresti avere pensieri su come danneggiare te stesso o il tuo bambino.

Se hai alcuni o tutti i sintomi sopra – ma senza depressione intensa – potresti avere un disturbo d'ansia postpartum.

Cause di ansia postpartum

Siamo onesti: un nuovo bambino, specialmente il tuo primo, può facilmente scatenare preoccupazioni. E quando ogni nuovo prodotto che acquisti porta con sé un'etichetta di avvertimento in maiuscolo sulla sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS), non aiuta le cose.

L'account di questa mamma descrive come questa preoccupazione può davvero trasformarsi in qualcosa di più. Ma perché succede? Per prima cosa, durante l'intero processo di concepimento, gravidanza e postpartum, gli ormoni del tuo corpo vanno da zero a 60 e viceversa.

Ma perché alcune donne soffrono di disturbo d'ansia postpartum e altre no, è un po 'un mistero, dato che le fluttuazioni ormonali sono universali. Se hai avuto l'ansia prima della gravidanza – o se hai dei familiari – sei sicuramente più a rischio. Lo stesso vale per il disturbo ossessivo compulsivo.

Altri fattori che possono aumentare il rischio includono:

  • storia di disturbi alimentari
  • precedente perdita di gravidanza o morte di un bambino
  • storia di sintomi legati all'umore più intensi con le mestruazioni

Uno studio ha scoperto che le donne con aborto spontaneo o parto morto avevano maggiori probabilità di avere ansia postpartum.

Trattamento per l'ansia postpartum

Il passo più importante per ottenere aiuto per l'ansia postpartum è diagnosticare. Quella cifra del 18% che abbiamo menzionato in precedenza per la prevalenza dell'ansia postpartum? Potrebbe essere ancora più alto, perché alcune donne potrebbero tacere sui loro sintomi.

Assicurati di andare al check-up postpartum con il tuo medico. Questo è di solito programmato entro le prime 6 settimane dalla consegna. Sappi che puoi – e dovresti – anche programmare un appuntamento di follow-up ogni volta hai sintomi preoccupanti.

Sia l'ansia postpartum che la PPD possono influire sul legame con il bambino. Ma c'è un trattamento disponibile.

Dopo aver parlato dei tuoi sintomi con il tuo dottore, potresti ottenere farmaci, un rinvio a uno specialista in salute mentale o raccomandazioni per integratori o trattamenti complementari come l'agopuntura.

Terapie specifiche che potrebbero aiutare includono la terapia cognitivo-comportamentale (per aiutare a ridurre la concentrazione sugli scenari peggiori) e la terapia di accettazione e impegno (ACT).

Alcune attività possono anche aiutarti a sentirti più in controllo, come:

  • esercizio
  • consapevolezza
  • tecniche di rilassamento

Non lo compri? Uno studio su 30 donne in età fertile ha scoperto che l'esercizio fisico, in particolare l'allenamento di resistenza, ha abbassato i sintomi del disturbo d'ansia generalizzato. Ora, queste donne non erano nella fase postpartum, ma questo risultato merita di essere preso in considerazione.

Outlook per l'ansia postpartum

Con il giusto trattamento, puoi recuperare dall'ansia postpartum e legare con il tuo dolce piccolo.

Potresti essere tentato di rimandare il trattamento a causa del pensiero, La mia ansia sparirà quando Junior raggiungerà il prossimo traguardo. Ma la verità è che l'ansia può nevicare rapidamente piuttosto che risolversi da sola.

Ricordate, signore: i baby blues sono comuni, ma di solito durano solo un paio di settimane. Se hai a che fare con gravi preoccupazioni e sintomi a lungo termine che intralciano lo stile di vita con il bambino, informi il medico – e non aver paura di continuare a sollevarlo se non migliora con il trattamento iniziale .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here