Pro e contro della terapia di regressione

0
22

La terapia di regressione è una tecnica terapeutica che lavora per affrontare consequenziali esperienze passate che sono percepite come in conflitto con l’attuale benessere mentale ed emotivo di un individuo.

Tipi di terapia di regressione

La terapia di regressione è classificata in due tipi, che sono i seguenti:

• Terapia di regressione alla vita passata

La terapia di regressione della vita passata ha lo scopo di trasportare le persone a incarnazioni precedenti al fine di risolvere problemi che si sono verificati anni prima della propria vita. Questa terapia può aiutare a scoprire specifici ricordi soppressi inducendo una condizione ipnotica.

Alcune persone credono che questo trattamento sia appropriato per loro quando sembra non esserci altra spiegazione per la loro ansia, vergogna o altri problemi. Potrebbero anche avere valori filosofici che consentono loro di trarre vantaggio da questo tipo di terapia.

• Terapia di regressione dell’età

La terapia di regressione dell’età ha lo scopo di affrontare gli eventi che si sono verificati nella tua infanzia. Con questo, potresti conoscere gli eventi che hanno avuto luogo quando eri un bambino. In alcuni casi, questa procedura potrebbe rivelare ricordi di cui non eri a conoscenza in precedenza.

Questa terapia mira a rivivere la memoria e trasferirla alla tua mente presente, dove può essere affrontata deliberatamente. Secondo la teoria della regressione, ricordare questi ricordi, così come i sentimenti ad essi associati, consente alle persone di sentirsi diversamente riguardo a eventi simili nel presente.

Vantaggi e svantaggi

I terapeuti che utilizzano questa tecnica affermano che ricreando e rivivendo i ricordi che hanno influenzato la progressione dei problemi, possono aiutare le persone a sentirsi meglio. Tuttavia, la tecnica è alquanto controversa, a causa della mancanza di ricerca del metodo e della possibilità di falsi ricordi.

Ecco alcuni pro e contro della terapia di regressione:

Professionisti

• Può aiutare a gestire i traumi

Un aspetto che altri ritengono che la terapia della regressione sia particolarmente utile è nella gestione dei traumi gravi. I terapeuti della regressione affermano che un’esperienza traumatica può sempre avere un effetto duraturo sulla vita di una persona. Il trauma può influenzare la capacità della persona di trasmettere emozioni e comunicare con gli altri.

Ma alcune persone non ricordano i dettagli del trauma. Pertanto, la terapia di regressione può essere utile. La terapia può consentire a un individuo di rivisitare un trauma per comprenderne l’effetto nella vita presente.

• Può aiutare nel perdono

Il perdono è difficile se non si è consapevoli della causa del problema. La terapia di regressione può aiutare un individuo a identificare l’origine dei suoi problemi e aiutarlo a perdonare se stesso e gli altri per questi. Inoltre, le persone possono sperimentare un immenso grado di autostima dopo essere state consapevoli dell’incredibile capacità di recupero che hanno dimostrato nelle loro vite precedenti.

• Può indurre la consapevolezza di sé

Le persone spesso lasciano che le loro esperienze precedenti influenzino le scelte che fanno nella loro vita attuale. La terapia di regressione può aiutare gli individui a conoscere se stessi in situazioni passate e presenti. Può anche motivarli a porre fine ai giudizi negativi su se stessi che fanno nella loro vita attuale.

• Può aumentare la determinazione

La terapia di regressione può ripristinare la determinazione per ottenere i miglioramenti desiderati nella vita. Ad esempio, una persona che ha avuto a che fare con problemi di peso per tutta la vita potrebbe scoprire di essere morta di fame nella sua vita passata. Con questa consapevolezza, le persone possono essere disposte a dare un senso alle difficoltà di questa vita e a risolvere i dolori della vita passata.

• Può migliorare le relazioni

Una volta che gli individui hanno una maggiore comprensione di se stessi, possono essere in grado di formare legami più stretti con gli altri che li circondano. La terapia di regressione può fornire agli individui una conoscenza più profonda delle interazioni e il potenziale per sviluppare relazioni più sane.

Inoltre, la terapia può consentire di apprezzare veramente le difficoltà degli altri. Acquisendo consapevolezza delle esperienze che hanno avuto nella loro vita precedente, potrebbero diventare più sensibili ai sentimenti e alle situazioni degli altri.

• Può aiutare a gestire le emozioni

Le persone possono compiere determinate azioni che possono sembrare irrilevanti per le circostanze attuali. Queste azioni possono essere il risultato di problemi irrisolti nel tuo passato che potrebbero aver causato traumi emotivi.

La terapia di regressione può aiutare a chiarire questi problemi. Il terapeuta può facilitare il rilascio delle emozioni associate a significative esperienze passate, come la perdita di un membro della famiglia. Questo processo può aiutare le persone ad affrontare le emozioni negative e la paura.

• Può rimuovere le barriere mentali

Dopo la terapia di regressione, le persone possono raggiungere una sensazione di chiarezza e consapevolezza. Può avere la capacità di rimuovere la pesantezza del passato e rivelare una direzione diretta. Senza i vincoli del passato spiacevole e dei blocchi emotivi, le persone possono sviluppare una nuova prospettiva sui problemi. Questo cambiamento permetterebbe loro di godersi appieno la vita.terapia di regressione

Contro

• Processo lungo

A causa dell’incapacità del paziente di reagire, la terapia regressiva può essere inefficiente e laboriosa. Un terapeuta potrebbe non essere in grado di dirigere le persone che sono a disagio e non sono disposte a fidarsi di loro. Quindi, è fondamentale per un paziente essere attento, disponibile e impegnato per il successo del processo.

• Non è l’ideale per tutti

La terapia di regressione può non avere conseguenze negative su un paziente. Tuttavia, le procedure possono avere un effetto dannoso su individui predisposti a ictus o malattie cardiache perché la terapia evoca sentimenti forti. Pertanto, è importante informare il terapeuta se queste condizioni sono presenti prima della terapia. È anche meglio chiedere il consenso a un medico prima di intraprendere il processo.

• Può creare falsi ricordi

Se il terapeuta non è cauto, può involontariamente portare le persone a immaginare cose che non sono mai realmente accadute. I critici della terapia della regressione sostengono che i ricordi falsi possono diventare quasi identici ai ricordi di incidenti reali. Affermano inoltre che una memoria imprecisa può rovinare le interazioni e anche portare a genitori e tutori accusati di cattiva condotta che non si è mai verificata.

• Terapisti incompetenti

Un terapeuta inetto può avere un impatto negativo sul processo terapeutico regressivo. Pertanto, è essenziale per un terapeuta formulare le domande appropriate per guidarlo quando tenta di trasportare i propri pazienti a vite precedenti. Altrimenti, l’intera sessione di terapia sarebbe inefficace.

L’asporto

La terapia di regressione si concentra sulla raccolta di informazioni sulle esperienze passate che potrebbero portare allo stato emotivo attuale oa comportamenti malsani. Questa procedura è stata trovata per fornire un particolare valore terapeutico in cui l’individuo sottoposto a terapia si fida della probabilità di vite passate. Tuttavia, questo approccio è spesso considerato controverso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here