Primo volo civile da Kabul dall’uscita degli Stati Uniti atterra a Doha

0
58

Qatar Airways trasporta passeggeri sul primo aereo commerciale internazionale dall’Afghanistan dal ritiro degli Stati Uniti.

I passeggeri dall’Afghanistan arrivano all’aeroporto internazionale di Hamad nella capitale del Qatar Doha sul primo volo che trasporta stranieri fuori dalla capitale afgana dalla conclusione del ritiro degli Stati Uniti [Karim Jaafar/AFP]

Più di 100 passeggeri sono arrivati ​​a Doha, in Qatar, dopo aver volato dall’aeroporto di Kabul sul primo volo che trasportava stranieri da quando è terminata l’evacuazione guidata dagli Stati Uniti.

Il Qatar, importante punto di transito per i rifugiati afghani, ha affermato di aver collaborato con la Turchia per riprendere rapidamente le operazioni all’aeroporto di Kabul per consentire il flusso di persone e aiuti.

Il volo, operato dalla Qatar Airways di proprietà statale, è atterrato giovedì all’aeroporto internazionale Hamad di Doha, segnando il primo volo di questo tipo di successo dal caotico ponte aereo di oltre 120.000 persone concluso il mese scorso.

Mohammed Jamjoom di Al Jazeera, riferendo dall’aeroporto di Doha, ha detto che a bordo c’erano circa 113 passeggeri.

“Le nazionalità a bordo sono composte da canadesi, americani, ucraini, tedeschi, cittadini britannici e altri”, ha affermato Jamjoom.

“Stanno transitando per Doha. Dopo aver sdoganato saranno portati temporaneamente in un complesso qui a Doha, che ospita sfollati afgani e rifugiati afgani”.

I passeggeri dall’Afghanistan arrivano all’aeroporto internazionale di Hamad nella capitale del Qatar Doha sul primo volo che trasporta stranieri fuori dalla capitale afgana dalla conclusione del ritiro degli Stati Uniti [Karim Jaffar/AFP]

Il ministro degli Esteri del Qatar, lo sceicco Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani, ha elogiato i talebani per aver permesso la partenza del volo.

“Siamo riusciti a far volare il primo aereo con i passeggeri… ringraziamo (i talebani) per la loro collaborazione”, ha detto lo sceicco Mohammed in un commento televisivo.

“Questo è in realtà ciò che ci aspettiamo dai talebani, vedere queste dichiarazioni positive tradotte in azione”, ha affermato lo sceicco Mohammed.

“Penso che questo sia un messaggio positivo, che stiamo sostenendo”.

‘Un primo passo positivo’

Gli Stati Uniti hanno anche accolto con favore il completamento del volo storico.

“[The Taliban] hanno mostrato flessibilità e sono stati professionali e professionali nei nostri rapporti con loro in questo sforzo. Questo è un primo passo positivo”, ha dichiarato in una nota la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti Emily Horne.

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha affermato che tra i passeggeri c’erano circa 13 cittadini britannici.

“Siamo grati ai nostri amici del Qatar per aver facilitato un volo che trasportava 13 cittadini britannici da Kabul verso la salvezza a Doha oggi”, ha detto Raab in una nota.

“Ci aspettiamo che i talebani mantengano il loro impegno per consentire un passaggio sicuro a coloro che vogliono partire”, ha aggiunto, osservando che il Qatar ha agito come “intermediario centrale” tra i talebani e la comunità internazionale negli ultimi anni.

Numerosi paesi, tra cui Regno Unito e Stati Uniti, hanno trasferito le proprie ambasciate da Kabul a Doha all’indomani della rapida conquista dell’Afghanistan da parte dei talebani il mese scorso. Il gruppo armato ha preso il controllo della capitale il 15 agosto, con l’ex presidente afghano Ashraf Ghani in fuga dal paese.

I team tecnici del Qatar e della Turchia hanno aiutato a ripristinare le operazioni presso l’aeroporto, che è stato danneggiato durante le caotiche evacuazioni di decine di migliaia di persone per rispettare la scadenza del ritiro delle truppe statunitensi del 31 agosto.

Jamjoom di Al Jazeera ha affermato che la riapertura dell’aeroporto di Kabul è stata “una delle cose in cima all’agenda” quando il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il Segretario alla Difesa americano Lloyd Austin hanno incontrato i funzionari del Qatar a Doha all’inizio di questa settimana.

“Questo è un grosso problema… è un passo molto significativo”, ha detto Jamjoom.

“Il Qatar sta svolgendo un ruolo fuori misura sulla scena mondiale quando si tratta dell’Afghanistan perché sono gli interlocutori principali quando si tratta dei talebani, sono i mediatori e per questo motivo si ha una situazione come quella di oggi”.

Giovedì scorso, Mutlaq al-Qahtani, inviato speciale del Qatar in Afghanistan, ha dichiarato che si tratta di una “giornata storica” ​​e che l’aeroporto è “pienamente operativo”.

“Siamo stati affrontati da enormi sfide… ma ora possiamo dire che l’aeroporto è adatto alla navigazione”, ha detto al-Qahtani dalla pista di Kabul.

Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha ringraziato il Qatar per l’assistenza nel rendere operativo l’aeroporto e per gli aiuti umanitari all’Afghanistan.

“In un futuro molto prossimo, l’aeroporto sarà pronto per tutti i tipi di voli, compresi i voli commerciali”, ha detto, in piedi accanto ai funzionari del Qatar all’aeroporto.

I passeggeri si siedono all’interno del terminal delle partenze prima di salire a bordo del volo Qatar Airways all’aeroporto di Kabul [Wakil Kohsar/AFP]

Volo passeggeri

Al-Qahtani aveva detto in precedenza che un altro volo sarebbe decollato da Kabul venerdì.

“Chiamalo come vuoi, un volo charter o commerciale, tutti hanno biglietti e carte d’imbarco”, ha detto. “Spero che la vita stia diventando normale in Afghanistan”.

Alex Macheras, analista dell’aviazione, ha detto ad Al Jazeera che il volo di giovedì era un volo charter.

“Questo non è un volo commerciale per cui la compagnia aerea vende i biglietti a [inaudible] pagando i passeggeri… come parte di un programma”, ha detto,

“Invece la compagnia aerea è stata pagata dal governo, che in coordinamento con altri governi, offre quasi biglietti di salvataggio, se lo desideri, a coloro che sono bloccati dall’operare voli charter speciali una tantum individuali. Lo vediamo in tutto il mondo quando c’è brutto tempo in alcuni luoghi, quando le compagnie aeree falliscono e così via.

Un personale di sicurezza del Qatar fa la guardia vicino a un aereo della Qatar Airways all’aeroporto di Kabul [Wakil Kohsar/AFP]

La partenza di un folto gruppo di americani, la prima dopo il ritiro degli Stati Uniti, suggerisce che i funzionari statunitensi siano giunti a un accordo con i nuovi governanti talebani.

Nei giorni scorsi c’era stato uno scontro tra i talebani e gli organizzatori di diversi aerei charter che speravano di evacuare americani e afgani a rischio da un aeroporto nella città settentrionale di Mazar-i-Sharif.

I talebani hanno detto che lascerebbero partire i passeggeri con documenti di viaggio validi, ma che molti di quelli all’aeroporto nel nord dell’Afghanistan non avevano tali documenti.

A seguito dell’evacuazione di oltre 100.000 persone dal Paese a seguito del ritiro delle truppe, i danni ingenti all’aeroporto di Kabul hanno sollevato dubbi su quanto presto l’hub di trasporto potesse riprendere i voli commerciali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here