Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Perché credo che gli ormoni, non l'età o la dieta, abbiano causato...

Perché credo che gli ormoni, non l'età o la dieta, abbiano causato il mio aumento di peso

0
58

Circa 3 anni fa, ho inspiegabilmente guadagnato 30 sterline. Non è successo dall'oggi al domani, ma è accaduto abbastanza rapidamente (nel corso di un anno) per farmi notare ed esprimere preoccupazione.

Poiché ho l'endometriosi allo stadio 4, il mio ginecologo spesso finisce per essere il primo medico con cui parlo di qualsiasi cosa. È la professionista medica con cui ho la relazione più lunga, e quella che più probabilmente vedrò almeno alcune volte all'anno.

Quindi, sono andato da lei per primo con il mio problema di aumento di peso. Ma dopo aver eseguito qualche analisi del sangue, non sembrava particolarmente preoccupata.

"Tutto sembra per lo più normale", ha detto. "Il tuo metabolismo probabilmente sta solo rallentando."

Adoro il mio ginecologo, ma non è stata una risposta sufficiente per me. Doveva esserci qualche spiegazione per quello che stava succedendo.

Non avevo cambiato nulla del mio stile di vita. Ho mangiato una dieta abbastanza pulita e sana e avevo un cane che mi costringeva a muovermi per almeno 2 miglia ogni giorno – niente che stavo facendo ha spiegato il peso che stavo assumendo.

Quindi, ho deciso di trovare un medico di base (qualcosa che non avevo avuto da quasi un decennio).

Il primo che ho visto è stato sprezzante. "Sei sicuro di non mangiare più dolci di quanto dovresti essere?" Disse scettico, alzando le sopracciglia. Sono uscito dal suo ufficio e ho chiesto ai miei amici di consigliare per favore i dottori che amavano.

Il prossimo PCP che ho visto è stato altamente raccomandato. E non appena mi sono seduto con lei, ho capito perché. Era gentile, empatica e ascoltò tutte le mie preoccupazioni prima di ordinare una serie di test e promettendo che saremmo arrivati ​​al fondo di quello che stava succedendo.

Tranne il fatto che quando quei test sono tornati, anche lei non ha visto motivo di preoccuparsi. "Stai invecchiando", ha detto. "Questo è probabilmente solo un fattore."

Penso davvero che dovrei ricevere una sorta di premio per non aver commesso un atto di violenza in quel momento.

Il fatto era che non avevo notato solo il mio peso. Stavo anche scoppiando come non facevo da anni. E non solo sulla mia faccia: improvvisamente anche il mio petto e la mia schiena sono stati coperti di acne. E mi prendevo questi baffi sotto il mento, insieme a non sentirmi affatto.

Per me, era chiaro che qualcosa stava succedendo ormonalmente. Ma i dottori che gestivano i miei pannelli non sembravano vedere cosa stavo provando.

Anni fa, ho parlato con un naturopata che mi ha detto che sentiva che alcuni professionisti della medicina tradizionale non guardavano sempre gli ormoni allo stesso modo dei naturopati.

Spiegò che mentre alcuni dottori cercavano solo numeri individuali in un intervallo normale, i naturopati cercavano un certo equilibrio. Senza quell'equilibrio, spiegò, una donna poteva trovarsi con sintomi molto simili a quelli che avevo, anche se il suo numero sembrava essere normale altrimenti.

Ero convinto che se qualcuno avesse semplicemente guardato l'intera immagine, avrebbe visto i miei livelli di ormoni chiaramente sbilanciati.

E, a quanto pare, lo erano: i miei livelli di estrogeni erano nella fascia bassa e i miei livelli di testosterone nella fascia alta, anche se entrambi erano nella gamma normale.

Il problema era che il naturopata che avevo visto per problemi ormonali così tanti anni prima non viveva più nel mio stato. E ho davvero avuto difficoltà a trovare qualcuno che potesse ascoltare le mie preoccupazioni e aiutarmi a formulare un piano d'azione come aveva fatto in precedenza.

Quasi tutti quelli che ho visto sembrano voler solo scrivere le mie lamentele per invecchiare.

Ha senso, fino a un certo punto. Mentre all'epoca avevo solo la metà degli anni '30, sono una donna con una complessa condizione guidata dagli ormoni. Ho avuto 5 importanti interventi chirurgici addominali, ognuno dei quali mi ha tagliato le ovaie.

La prima menopausa è sempre stata una cosa che mi aspettavo, e anche i dottori che ho visto mi vedevano in quella marcia della morte. Dato che esiste un legame tra i livelli di estrogeni in diminuzione, la menopausa e i problemi alla tiroide, ho capito perché i miei medici sembravano così convinti che fosse quello che stava succedendo.

Non ero pronto a scrollare semplicemente le spalle e ad accettarlo come previsto. Volevo una sorta di soluzione per alleviare i sintomi che stavo vivendo, specialmente mentre continuavo ad ingrassare non pensavo di essermi guadagnato.

Quella soluzione non è mai arrivata. Ma alla fine, l'aumento di peso è ristagnato. Non riesco ancora a perdere peso – ci ho provato, ci ho provato così tanto – ma almeno avevo smesso di guadagnarlo.

È qui che dovrei probabilmente riconoscere una dolorosa verità: ho trascorso 10 anni della mia giovinezza, dai 13 ai 23 anni, alle prese con un disturbo alimentare piuttosto grave. Parte della mia guarigione ha comportato l'apprendimento dell'amore per il corpo in cui mi trovo, qualunque sia la sua forma. Mi sforzo davvero di non concentrarmi sul mio peso o sui numeri sulla bilancia.

Ma quando stai inspiegabilmente ingrassando, anche se senti che altrimenti stai facendo tutto "bene", è difficile non accorgersene.

Comunque ci ho provato. Una volta che il peso ha smesso di aumentare, ho cercato davvero di lasciar andare la mia ansia e di accettare la mia nuova forma. Ho smesso di molestare i medici sull'aumento di peso, ho comprato un nuovo guardaroba per adattarmi al mio telaio più grande, e ho anche gettato la bilancia, determinato a rinunciare ai pesi ossessivi su cui avevo iniziato a gravitare.

E poi, è successa una cosa divertente. Dopo circa 2 anni di stagnazione, improvvisamente ho iniziato a perdere peso lo scorso dicembre.

Ancora una volta, nulla della mia vita era cambiato. Le mie abitudini alimentari e i livelli di esercizio erano esattamente gli stessi. Ma negli ultimi 5 mesi, ho perso circa 20 delle 30 sterline che ho inizialmente messo su.

Dovrei notare che ho seguito la dieta cheto per il mese di marzo, mesi dopo l'inizio della perdita di peso. Non lo facevo per dimagrire, ma piuttosto come un tentativo di ridurre un po 'della mia infiammazione e speriamo di sperimentare periodi meno dolorosi (a causa dell'endometriosi).

Ha funzionato. Ho avuto un periodo incredibilmente facile quel mese. Ma il cheto si è rivelato troppo difficile per me da rispettare completamente e da allora sono tornato per lo più alle mie normali abitudini alimentari.

Eppure ho continuato a perdere lentamente peso.

Più o meno nello stesso periodo in cui il peso ha iniziato a diminuire, anche alcuni dei miei altri sintomi hanno iniziato a diminuire. La mia pelle si schiarì, il mio umore si illuminò e il mio corpo iniziò a sentirsi un po 'più simile al mio.

Non ho un pannello ormonale da oltre un anno. Non ho idea di come i miei numeri oggi sarebbero paragonabili ai miei numeri quando i miei sintomi sono iniziati. Probabilmente dovrei visitare il mio medico e controllare.

Ma a questo punto, sarei disposto a scommettere qualsiasi cosa il saldo sia diverso. Anche se tutto è ancora nel range normale, il mio istinto mi dice che tutto ciò che ho vissuto negli ultimi anni è stato ormonale.

E per qualsiasi motivo, penso che quegli ormoni alla fine si siano bilanciati e abbiano calmato il mio corpo.

Mi piacerebbe sapere perché – per capire come mantenere l'equilibrio andando avanti. Ma per ora, mi sto semplicemente godendo di nuovo la sensazione di essere me stesso, in un corpo che ancora una volta sembra seguire le regole. Almeno per il momento.


Leah Campbell è una scrittrice ed editrice che vive ad Anchorage, in Alaska. È una madre single per scelta, dopo una serie di eventi fortuiti ha portato all'adozione di sua figlia. Leah è anche autrice del libro “Single Infertile Female” e ha scritto ampiamente su temi di infertilità, adozione e genitorialità. Puoi connetterti con Leah tramite Facebook, il suo sito Web e cinguettio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here