Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Non mi piace meditare. Ecco perché lo faccio comunque

Non mi piace meditare. Ecco perché lo faccio comunque

0
214

Per quanto detesto ammetterlo, non sono un fan della meditazione. Mi viene innaturalmente, nonostante i miei 36 anni di studio di arti marziali e l'interesse per il miglioramento di sé, l'hacking della salute e l'illuminazione generale.

Mi rendo conto che questo parla male di me come persona, un po 'come le mie opinioni sull'aikido, la musica jazz, la torta di zucca e "A Prairie Home Companion". Il fatto che non mi piacciano non significa sono cattivi, significa Non sono bravo come potrei essere.

Peggio ancora, quando medito regolarmente, trovo che la mia vita sia migliore. Lo stress è più basso, la mia salute migliora. Posso concentrarmi maggiormente sul mio lavoro e ho meno probabilità di dire cose che rimpiango ai miei amici, colleghi e persone care. I problemi sembrano più piccoli. Sembro più grande.

E non sono solo. Negli ultimi decenni, a ospite di ricerca ha sostenuto la conclusione che la meditazione è un bene per noi e che dovremmo meditare tutti alcuni minuti ogni giorno.

  • La meditazione è stata trovata ancora, e ancora (e ancora) per ridurre lo stress, con tutti i benefici fisici, sociali ed emotivi che offre.
  • Diversi studi hanno scoperto che la meditazione può ridurre i sentimenti di depressione e ansia.
  • Nel 2003, i ricercatori hanno imparato quella meditazione regolare aiutato a rafforzare la funzione immunitaria.
  • La meditazione può aiutare a controllare il dolore, secondo diversi studi, compresi questi nel 2016 e 2017.

Questa è solo la punta di quel particolare iceberg. In conclusione: la meditazione fa bene a me e a te, non importa quanto potremmo non volerlo fare. Un po 'come mangiare un pasto vegetariano una o due volte a settimana.

Quindi, da un meditatore resistente ma di apprendimento agli altri, ecco cosa ho imparato sulla meditazione e su come renderlo parte del miglioramento della tua vita.

Non devi semplicemente sederti intorno

I non praticanti a volte immaginano che la meditazione sia noiosa – e forse se non eseguita in un certo modo, può essere. Ma c'è più di un tipo di meditazione disponibile, quindi puoi facilmente trovarne uno adatto a te. Ecco alcune alternative:

  • Meditazione ambulante calma la mente quando ti concentri sui tuoi passi e sul movimento di compiere passi (piuttosto che, diciamo, concentrandoti sul respiro). Camminare in un labirinto è una pratica di contemplazione secolare comune a molte fedi spirituali, incluso il cattolicesimo.
  • Kata è la pratica formale delle arti marziali, incluso il tai chi. I movimenti di questa pratica sono così complessi che diventa impossibile pensare ad altre cose, consentendo una profonda attenzione meditativa. Vedi anche yoga.
  • Ascoltare consapevolmente la musica, soprattutto la musica senza parole, produce gli stessi effetti della meditazione permettendoti di essere trasportato dai suoni, lontano da pensieri vaganti ed estranei.
  • Meditazione del compito quotidiano èdove svolgi il compito di un'attività – come fare i piatti, cucinare un pasto o vestirti – e concentrarti su di essa nel modo in cui un maestro di kung fu potrebbe concentrarsi sulle sue forme.

Questi sono solo alcuni esempi. Altre opzioni per la meditazione includono la meditazione della gentilezza amorevole, il rilassamento guidato, la meditazione respiratoria, la meditazione seduta zazen, la meditazione consapevolezza, Kundalini, pranayama …

Il punto è che esiste un tipo di meditazione che funziona bene con le tue esigenze, i tuoi gusti e le tue prospettive generali. È solo una questione di trovare la giusta corrispondenza.

Il tuo cervello potrebbe fare casino con te

La meditazione dovrebbe essere un calmante della mente, dove non pensi a nulla in particolare (o niente altro che le azioni della meditazione) per consentire a quel rumore di fondo di filtrare e farti riposare. Ecco perché l'esercizio può essere meditativo: ad un certo punto sei solo in grado di pensare all'esercizio.

Ma lungo la strada, durante ogni sessione di meditazione, i tuoi pensieri continueranno a zoomare e cercheranno di distrarti. Questo succede sempre all'inizio, ma ecco un segreto: Succede sempre anche ai maestri.

Il trucco con la meditazione non è eliminare totalmente quei pensieri vaganti. È lasciarli passare nella tua mente senza che tu li afferri.

Nelle prime fasi dell'apprendimento, fallirai per la maggior parte del tempo. Mediterete per un po 'e improvvisamente vi renderete conto che vi siete fermati da qualche parte lungo la strada per pensare alla vostra lista di cose da fare e a ciò che preparerete per cena quella sera.

Alla fine, ciò accadrà sempre meno e inizierai a distrarti diventando frustrato dal fatto che i pensieri si intromettano affatto. Alla fine sarai in grado di lasciarli passare attraverso e sopra di te senza mettere radici, così puoi continuare la tua meditazione per tutto il tempo che desideri.

A proposito di "tutto il tempo che desideri …"

Non deve essere molto a lungo

Sì, ho letto le storie di Gichin Funakoshi (aka The Father of Modern Day Karate) che medita per un'intera giornata stando in piedi sotto una cascata, e sui ritiri in cui le persone trascorrono l'intero fine settimana in una sorta di trance. E probabilmente, alcune di quelle storie sono vere.

No, non significano che devi meditare per ore per ottenere qualcosa dalla meditazione.

Gli studi che ho citato sopra hanno fatto meditare i soggetti per meno di un'ora, nella maggior parte dei casi meno di 15 minuti, e anche quelle sessioni hanno portato a miglioramenti significativi della salute fisica, emotiva e psicologica.

Alcuni dei maestri con cui ho parlato personalmente vanno oltre, suggerendoci di iniziare con giusto un minuto di meditazione al giorno. Non sarà sufficiente per ottenere enormi benefici a lungo termine, ma ha due vantaggi:

  1. Avrai successo. Chiunque può meditare per un minuto, non importa quanto siano occupati o distratti.
  2. Rimarrai piacevolmente sorpreso dalla differenza che fa per i prossimi 10 minuti della tua vita.

Personalmente ho trovato questi due fattori combinati per essere un eccellente motivatore. Sotto la potente motivazione del successo immediato e sentendo l'impatto a breve termine di quel minuto, mi sono impegnato maggiormente a imparare a meditare.

Non devi essere un certo "tipo" di persona per meditare

La meditazione ha abbandonato la nuova era o la reputazione di "hippie" che una volta aveva. Chiunque può farlo. Ecco un elenco incompleto di gruppi che praticano attivamente la meditazione o incoraggiano le loro persone a meditare regolarmente:

  • atleti professionisti nella NFL, NHL e UFC
  • attori tra cui Hugh Jackman, Clint Eastwood e Arnold Schwarzenegger
  • SEAL Team Six e altri rami delle forze speciali degli Stati Uniti e militari di tutto il mondo
  • un elenco incredibilmente lungo di amministratori delegati e imprenditori come Richard Branson ed Elon Musk

Se Randy Couture e il ragazzo che interpreta Wolverine meditano, puoi farlo anche tu. Ci vuole solo un minuto – letteralmente – e puoi iniziare oggi.

Jason Brick è uno scrittore e giornalista freelance che è entrato in quella carriera dopo oltre un decennio nel settore della salute e del benessere. Quando non scrive, cucina, pratica le arti marziali e vizia sua moglie e due ottimi figli. Vive in Oregon.