Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Mi sono esercitato durante la mia gravidanza e ha fatto una differenza...

Mi sono esercitato durante la mia gravidanza e ha fatto una differenza enorme

0
75

Non sto battendo nessun record mondiale, ma ciò che sono stato in grado di gestire mi ha aiutato più di quanto mi aspettassi.

A 6 settimane dal parto con il mio quinto bambino, ho fatto il mio controllo programmato con la mia ostetrica. Dopo aver esaminato l'elenco di controllo per assicurarsi che tutte le parti della mia signora si fossero sistemate di nuovo in posizione (anche: Ahia), mi premette le mani sullo stomaco.

Ho riso nervosamente, facendo una specie di scherzo sull'estrema poltiglia di poltiglia che era il mio stomaco, avvertendola che la sua mano poteva perdersi nella spugnosità del mio ventre postpartum.

Mi sorrise e poi pronunciò una frase che non mi sarei mai aspettato di sentire: "Non hai davvero alcuna diastasi significativa, quindi è una buona cosa …"

La mia mascella si spalancò. "Cosa ??" ho esclamato. "Che cosa vuoi dire che non ne ho? Ero enorme! ”

Si strinse nelle spalle, tirando le mie mani sullo stomaco, dove potevo sentire la separazione dei muscoli da solo. Spiegò che sebbene una certa separazione addominale fosse normale, si sentiva sicura che se avessi concentrato la mia guarigione su movimenti fondamentali sicuri, avrei potuto lavorare sulla chiusura della separazione da sola – e aveva ragione.

Proprio questa mattina alle 9 settimane dopo il parto, dopo aver fatto molti video sulla riparazione della diastasi (grazie, YouTube!), Sono quasi timido separazione con due dita.

I miei progressi questa volta mi hanno lasciato un po 'scioccato, a dire il vero. Dopo un totale di altre quattro consegne, dove era stata la mia diastasi veramente male, che cosa avevo fatto diversamente questa volta?

Poi mi ha colpito: questa è stata la prima e unica gravidanza che ho esercitato fino in fondo.

Accovacciato, sollevando durante la gravidanza

Dopo essere rimasta incinta per 6 anni senza aver mai fatto attività fisica in nessuna delle mie quattro precedenti gravidanze, ho iniziato a frequentare una palestra di tipo CrossFit quando la mia più piccola aveva circa 2 anni.

Mi sono innamorata rapidamente del formato di allenamento, che si è concentrato principalmente sul sollevamento pesante e sugli intervalli cardio. Con mia grande sorpresa, ho anche scoperto di essere più forte di quanto pensassi e presto ho imparato ad amare la sensazione di sollevare pesi sempre più pesanti.

Quando rimasi di nuovo incinta, ero più in forma di quanto non fossi mai stata: mi allenavo regolarmente per un'ora 5 o 6 volte a settimana. Avevo anche PR la mia schiena accovacciata a 250 sterline, un obiettivo su cui avevo lavorato molto tempo.

Quando ho scoperto di essere incinta, sapevo che ero in una buona posizione per continuare ad allenarmi per tutta la gravidanza. Stavo già sollevando ed esercitandomi da così tanto tempo, sapevo di cosa ero capace, conoscevo i miei limiti perché ero stata incinta altre quattro volte, e, soprattutto, sapevo ascoltare il mio corpo ed evitare tutto ciò che non mi sento bene.

Con il supporto del mio medico, ho continuato ad allenarmi per tutta la gravidanza. L'ho preso facilmente durante il primo trimestre perché ero così malato, ma una volta che mi sono sentito meglio, ho continuato a farlo. Ho ridimensionato i pesi pesanti ed evitato esercizi di ab che aumenterebbero la mia pressione intra-addominale, ma a parte questo, ho appena preso ogni giorno come è venuto. Ho scoperto che ero in grado di mantenere i miei normali allenamenti di un'ora circa 4 o 5 volte a settimana.

A 7 mesi di gravidanza, ero ancora accovacciato e sollevato con moderazione, e finché ho ascoltato il mio corpo e mi sono concentrato sul movimento intenzionale, mi sentivo ancora bene. Alla fine, verso la fine, l'esercizio in palestra ha appena smesso di essere comodo per me.

Dato che ero diventato così grande e il mio esercizio non era sempre così bello, non mi aspettavo davvero che facesse la differenza. Ma chiaramente, aveva aiutato. E più ci pensavo, più mi rendevo conto che l'esercizio fisico durante la mia gravidanza aveva fatto una grande differenza anche nel mio recupero. Ecco come:

Il mio recupero immediato è stato molto più semplice

Il mio parto non era quello che chiameresti facile, grazie a una sveglia alle 2 del mattino con distacco di placenta, un viaggio di 100 miglia all'ora in ospedale e un soggiorno in terapia intensiva per una settimana in terapia intensiva per il nostro bambino, ma ricordo meravigliandomi di mio marito quanto mi sentissi grande nonostante tutto.

A dire il vero, mi sono sentito meglio subito dopo la nascita di quanto non avessi con gli altri miei figli, nonostante le circostanze estreme. E in un certo senso, sono così grato di aver avuto quella gamba grazie all'esercizio perché non sono sicuro che sarei sopravvissuto seduto sulla sedia della terapia intensiva per ore o dormendo sul "letto" che hanno fornito in corridoio.

Mi sento più a mio agio nel mio corpo dopo il parto

Ora, prima che tu possa pensare che ero vicino a una donna incinta magra e snella, o qualcosa del genere che aveva un addominale legittimo durante la gravidanza, permettimi di assicurarti che allenarmi durante la gravidanza non riguardava l'estetica del mio corpo.

Avevo ancora un po 'di peso in più dappertutto, compreso un numero di menti superiore al normale, e il mio stomaco era enorme ultraterreno (sono molto serio su questo; è piuttosto incredibile quanto fossi davvero grande.) Riguardava completamente l'esercizio per sentirmi meglio, mentalmente e fisicamente, e ho rallentato molto, specialmente verso la fine del mio terzo trimestre.

E in questo momento, quasi 2 mesi dopo il parto, sto ancora indossando jeans premaman e porto almeno 25 chili di peso oltre il mio solito. Non sono affatto vicino a quello che potresti pensare come un esempio di "adattamento". Ma il punto è che sto funzionando meglio. Mi sento meglio.

Sono più sano in molti modi che non ero con le mie altre gravidanze perché mi sono esercitato. Mi sento a mio agio con la mia pelle dopo il parto in un modo in cui non ero mai stato prima – in parte perché penso che parte di quel muscolo rimasto mi sta portando attraverso e in parte perché so di essere forte e di cosa è capace il mio corpo.

Quindi forse sono un po 'ammuffito in questo momento – a chi importa? In generale, il mio corpo ha fatto cose straordinarie, ed è qualcosa per festeggiare, non ossessionare, dopo il parto.

So come recuperare

Una delle maggiori differenze che ho notato è che, dal momento che mi sono allenato durante la gravidanza, so quanto sia importante ora prendere il mio tempo per tornare ad allenarmi. Sembra strano, vero?

Potresti pensare perché l'esercizio fisico è stato una parte così grande della mia vita durante la gravidanza che mi sarei precipitato a riprenderlo. Ma in realtà è vero il contrario.

So più che mai che l'esercizio consiste nel celebrare ciò che il mio corpo può fare – e onorare ciò di cui il mio corpo ha bisogno in ogni stagione. E in questa stagione della vita da neonato, sicuramente non ho bisogno di tornare di corsa in palestra per buttare giù alcuni PR sul rack squat.

Ciò di cui il mio corpo ha bisogno ora è quanto più riposo possibile, tutta l'acqua e movimenti funzionali che mi aiuteranno a riavere il mio core e a sostenere il mio pavimento pelvico. In questo momento, il massimo che ho fatto per l'esercizio sono alcuni video di base di 8 minuti – ed erano le cose più difficili che io abbia mai fatto!

La linea di fondo è questa: non ho assolutamente fretta di tornare a pesi pesanti o esercizio fisico intenso. Quelle cose arriveranno perché le amo e mi rendono felice, ma non c'è assolutamente motivo di affrettarle, e ancora più importante, affrettarle ritarderà solo la mia guarigione. Quindi, per ora, mi riposo, aspetto e ottengo una dose di umiltà con quei sollevamenti per le gambe a favore della diastasi che riesco a malapena a fare. Oof.

Alla fine, anche se potrei non aver mai la sensazione di "riavere il mio corpo" e molto probabilmente non lavorerò mai come modello di fitness, so più che mai quanto sia importante l'esercizio fisico durante la gravidanza, non solo come un modo per sentirsi meglio durante quei rigorosi 9 mesi, ma come strumento per aiutare a preparare la parte veramente difficile: il postpartum.


Chaunie Brusie è un'infermiera di lavoro e parto trasformata in scrittrice e una mamma di cinque figli appena coniata. Scrive di tutto, dalla finanza alla salute a come sopravvivere a quei primi giorni di genitorialità quando tutto ciò che puoi fare è pensare a tutto il sonno che non stai ricevendo. Seguila qui.