Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Lo stress e il suo effetto sul bambino prima e dopo la...

Lo stress e il suo effetto sul bambino prima e dopo la nascita

0
59

Dopo esserti alzato fino a tardi a cercare opzioni di parto online (loto, Lamaze e acqua, oh mio!), Non riesci a dormire. Ti senti indietro al lavoro. E ogni pasto ti chiedi cosa puoi e non puoi mangiare. (Feta: yay o no?)

Chi è stressato da queste parti?

Tra i tuoi cambiamenti fisici (ciao, ormoni!), Le incognite e tutte le cose da fare, la risposta è: voi.

Ma indovinate un po? È del tutto normale e di solito non è motivo di preoccupazione (o Di Più fatica). Ci sono alcuni tipi di stress, tuttavia, che possono aumentare il rischio di alcune complicazioni.

Cause di stress durante la gravidanza

Diamo un'occhiata ad alcune cause comuni di stress che molte donne avvertono durante la gravidanza. Loro includono:

  • paura della perdita di gravidanza
  • paura del lavoro e del parto
  • cambiamenti fisici scomodi, come nausea, stanchezza, sbalzi d'umore e mal di schiena
  • lavorare e aiutare il datore di lavoro a prepararsi per il congedo di maternità
  • paura di prendersi cura del bambino
  • stress finanziario legato alla crescita di un bambino

E, naturalmente, c'è lo stress sempre frustrante nel sentirsi stressati!

Tipi di stress

Tuttavia, non tutti gli stress sono uguali.

Lo stress è una parte normale della vita e non è nemmeno una cosa negativa. E preoccuparti del tuo bambino e della gravidanza sono segni che sei desideroso di essere un buon genitore – e lo sarai.

Una scadenza pressante sul lavoro o un unico disaccordo con il proprio partner può aumentare la frequenza cardiaca. Ma in genere non sono motivo di preoccupazione a lungo termine per il tuo bambino. Se sei in grado di superare lo stress e non soffermarti lì, sei d'oro.

Più preoccupanti in gravidanza (e nella vita) sono gli stress cronici che non riesci proprio a scuotere. Potrebbero aumentare la possibilità di complicazioni come parto prematuro e basso tasso di natalità.

Questo perché il tuo corpo pensa che sia in modalità "lotta o fuga". Produci un'ondata di ormoni dello stress, che colpisce il sistema di gestione dello stress del tuo bambino.

I principali fattori di stress che maggiormente colpiscono te e il tuo bambino includono:

  • grandi cambiamenti di vita, come la morte in famiglia, il divorzio o la perdita del lavoro o della casa
  • disagi a lungo termine, come problemi finanziari, problemi di salute, abusi o depressione
  • disastri, compresi uragani, terremoti o altri eventi traumatici inaspettati
  • esposizione al razzismo, una difficoltà quotidiana affrontata dall'essere in un gruppo di minoranza
  • grave stress per la gravidanza, come una paura più grande di quella tipica del travaglio, della salute del bambino e della cura del bambino

Coloro che hanno avuto disastri possono avere un disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Sono a maggior rischio di avere un bambino nato prematuro o con un basso peso alla nascita. Se sei tu, parla con il tuo medico o un terapista: possono metterti in contatto con le risorse per aiutarti.

Cosa dice la ricerca sullo stress durante la gravidanza

Potresti aver notato che lo stress può manifestarsi nel tuo corpo come mal di testa, disturbi del sonno o eccesso di cibo.

Può influenzare anche il tuo bambino.

Quindi, quali sono esattamente i rischi per il tuo bambino e la gravidanza?

preeclampsia

Poiché la preeclampsia si presenta spesso – e la sua paura può causare stress – vogliamo chiarire questo.

Ricerca mostra che se hai già la pressione alta, sei maggiormente a rischio di contrarre la preeclampsia durante la gravidanza. È un comune misl'idea che lo stress cronico può causare ipertensione a lungo termine, tuttavia – quindi non credete per un secondo che in qualche modo sia stata causata la preeclampsia dallo stress. Lo stress può causare breve termine picchi di pressione sanguigna.

Inoltre, non tutti con ipertensione cronica ottengono preeclampsia.

La preeclampsia è una complicazione della gravidanza che colpisce la pressione sanguigna e gli organi e potrebbe portare al parto precoce del bambino.

Quindi non devi essere stressato per ottenere la preeclampsia – circa 5 percento delle donne incinte lo capiscono. Né essere stressato significa necessariamente avere la pressione alta o preeclampsia.

Aborto Spontaneo

UN Revisione degli studi 2017 collega lo stress prenatale ad un aumentato rischio di aborto spontaneo. I ricercatori hanno scoperto che le donne che hanno avuto importanti eventi negativi nella vita o esposizione allo stress psicologico avevano il doppio delle probabilità di avere aborti precoci.

La stessa recensione ha trovato un legame tra stress sul posto di lavoro e aborto spontaneo, che mette sicuramente in luce l'importanza di apportare modifiche e lavorare con il datore di lavoro. Ciò può essere particolarmente necessario se lavori un turno di notte.

La recensione ha anche affermato che gli operatori sanitari tendono a minimizzare il rischio che lo stress può causare in gravidanza, forse per rassicurare le donne in gravidanza e non causare Di Più fatica. Ma questi fornitori potrebbero avere un punto: ricorda che le possibilità di aborto spontaneo dopo 6 settimane – che è più o meno il momento in cui la maggior parte delle donne conferma una gravidanza – sono abbastanza piccole.

Nascita pretermine e basso tasso di natalità

Un altro piccolo studio collega lo stress alla nascita pretermine – parto prima di 37 settimane di gravidanza).

I bambini pretermine hanno maggiori probabilità di avere ritardi nello sviluppo e disturbi dell'apprendimento. Da adulti hanno maggiori probabilità di avere problemi di salute cronici, come malattie cardiache, ipertensione e diabete.

Anche correlato è basso peso alla nascita (di peso inferiore a 5 1/2 libbre).

Il rovescio della medaglia, i neonati prematuri nascono ogni giorno e la maggior parte fa abbastanza bene. Il punto principale è evitare di aggiungere fattori di rischio – come lo stress – alla gravidanza se è possibile (o cercare un trattamento), poiché minore è il fattore di rischio, migliore sarà il risultato.

Effetti dello stress sul bambino dopo la nascita

Sfortunatamente, in alcuni casi, gli effetti dello stress prenatale si manifestano più tardi – a volte, molti anni dopo.

Uno 2012 studia suggerisce che i bambini potrebbero avere maggiori probabilità di avere un disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) dopo lo stress prenatale. Uno studio del 2019 mostra un possibile legame con lo sviluppo della depressione da adolescente.

Naturalmente, una volta arrivato il bambino, potresti scoprire di avere una serie completamente nuova di fattori di stress.

Se sei stressato nel prendersi cura del tuo bambino, prova a dormire di più quando puoi e concentrati su cibi sani. Chiedi al tuo partner di prendersi cura del bambino in modo da poter fare qualcosa per te stesso come fare una passeggiata, un diario o parlare con un amico. Sappi che va bene dire di no a troppi visitatori o dare priorità al tuo piccolo piuttosto che a una cucina pulita.

Sollievo dallo stress durante la gravidanza

Ora per alcune buone notizie: non deve essere così. Puoi ottenere sollievo. Ecco alcuni modi in cui puoi calmarti e aiutare il tuo bambino:

1. Parla con qualcuno di cui ti fidi

Questo potrebbe essere il tuo partner, migliore amico, medico, terapista o un'altra donna incinta. Unisciti al gruppo di una mamma, online o IRL. Essere in grado di sfogarsi e sentirsi ascoltati è così prezioso, indipendentemente dal fatto che arrivi a una soluzione immediata.

2. Chiedi aiuto alla tua rete

Potrebbe non essere naturale per te, ma è più che OK chiedere aiuto. È probabile che i tuoi amici, familiari, vicini e colleghi amerebbero aiutare, ma non sanno da dove cominciare. E se sono abbastanza saggi da chiedere, accetta la loro offerta!

Chiedi aiuto per creare un registro per bambini, cucinare alcuni pasti per il congelatore o fare shopping per i presepi con te.

3. Sii consapevole

Questo potrebbe significare fare yoga prenatale o ascoltare un'app di meditazione. Fai una serie di respiri profondi, lasciando che la tua mente si calma ad ogni espirazione. Ripeti un mantra che ti centra. Immagina visivamente la vita con il tuo bambino. Goditi consapevolmente le piccole cose ogni giorno. Diario dei tuoi pensieri. Goditi il ​​rilassamento muscolare guidato.

Questi sono tutti modi per rallentare i tuoi pensieri – esattamente ciò di cui hai bisogno quando la tua mente corre.

4. Mantieniti in salute

Ah, quei buoni vecchi punti: riposo ed esercizio fisico. Vai a letto prima del normale o concediti quel pisolino. Prova esercizi a basso impatto come nuotare o camminare o fai una breve sequenza di yoga prenatale.

5. Considera il tuo cibo

Certo, potresti avere quelle voglie famigerate o aver bisogno di cibo proprio in questo istante. E oltre alle voglie della gravidanza, mangiare stress è reale. Ma assicurati anche che i tuoi pasti siano (relativamente) equilibrati e sani.

Evita lo zucchero il più possibile (sappiamo che non è sempre facile) e bevi molta acqua. Ricorda di fare colazione.

6. Conosci i fatti

La gravidanza – e in particolare la gravidanza dopo la perdita – può portare molte paure. Comprendi che l'aborto diventa meno probabile ogni settimana che passa, ed è particolarmente improbabile dopo 13 settimane.

Sapere quando allontanarsi dal computer (sì, tu!). Non passare ad ore di ricerca – questo causerà solo più stress.

Parla con il tuo medico delle tue preoccupazioni. Saranno in grado di offrirti rassicurazioni e aiutarti in base alla tua situazione e ai tuoi bisogni.

7. Ascolta la musica

Ascolto di soli 30 minuti di musica può ridurre il cortisolo, che è il principale ormone dello stress del tuo corpo. Rompere dallo stress, anche se è durante il tragitto di lavoro.

8. Senti le sensazioni

Le risate sono medicine. Guarda l'ultima romcom o raccogli quel romanzo spensierato. Chiama il tuo migliore amico e condividi una risata. Oppure vai nella direzione opposta ed emetti lacrime che si sono accumulate. A volte non c'è miglior sollievo dallo stress di un buon pianto.

9. Lasciati coccolare

Immergiti in un bagno caldo (ma non caldo). Fai un massaggio prenatale o chiedi al tuo partner di massaggiarti i piedi. Tutti sono soluzioni rapide per i dolori della gravidanza e anche buoni antistress.

10. Rallentalo

Concediti il ​​permesso di non spingere così forte. Potresti voler fare tutto, ma considera di prendere una o due attività dalla tua lista di cose da fare o vedere se qualcun altro può farlo invece. Oppure, se hai problemi a dire "no" alle richieste, chiedi al tuo partner di essere un guardiano e dillo per te.

11. Pratica e piano

Prendi qualsiasi lezione (parto, assistenza ai neonati) disponibile attraverso il tuo ospedale. Visita l'unità di lavoro e di consegna del tuo ospedale per sapere cosa aspettarti e le risorse disponibili.

Scrivi il tuo piano di nascita: i dottori sapranno cosa ti piacerebbe e ti sentirai meglio potendo visualizzare il grande giorno e oltre.

12. Guarda i tuoi livelli di stress

Se tutto inizia a sentirsi troppo, informi immediatamente il medico. Possono aiutare a combattere la depressione e l'ansia con la terapia e altri trattamenti.

L'asporto

Non sei solo se ti senti stressato durante la gravidanza – è perfettamente normale e quei fattori di stress quotidiani vissuti da donne in gravidanza non influiscono in genere sulla salute della mamma o del bambino.

È lo stress cronico che devi fare attenzione. Non influisce solo sulla tua salute, incinta o no, ma può complicare il travaglio e lo sviluppo del bambino.

La buona notizia è che ci sono molti modi per tenere a bada lo stress. Prenditi un po 'di tempo extra per la cura di te senza colpa. Conoscere le tue opzioni per alleviare lo stress e integrarle nella tua vita può aiutare a rendere questi giorni un po 'più fluidi e mantenere te e il tuo bambino più sani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here