Le basi del trading di materie prime e le differenze tra il trading di materie prime e azioni

0
15

Molte persone stanno cercando di generare un po’ di ricchezza extra, fare soldi con cui curarsi o persino cambiare carriera. Investire può essere un modo praticabile per ottenere tutte queste cose. Anche se potresti pensare che sia difficile da capire, non è più così. Investire ora può essere effettuato online da casa e spesso porterà rendimenti migliori rispetto a parcheggiare il denaro di riserva in banca.

Un modo per investire nei mercati finanziari globali è scambiare materie prime. Ciò comporta il commercio di materie prime in settori come l’energia (petrolio o gas), i metalli (argento o oro), il bestiame (bovini) e l’agricoltura (zucchero o grano). Ma quali sono le basi del trading di materie prime da conoscere e in che modo differisce dal trading di azioni?

Quali sono le basi del commercio di materie prime?

Se hai intenzione di guadagnare denaro extra attraverso il trading di materie prime o vuoi farne una carriera a tempo pieno, devi prima conoscere le basi. Comprenderli ti aiuterà ad avere successo e anche a tenerti al sicuro durante il trading online.

La prima cosa da affrontare è dove farete trading. Ciò comporta la registrazione con un broker online che fornisce l’accesso al mercato delle materie prime. Ci sono molti broker online da usare ed è essenziale fare le tue ricerche prima di stabilirne uno. Vale la pena prendersi del tempo per controllare le recensioni da qualche parte come AskTraders e ti aiuterà a trovare un broker affidabile. Usare questo sito per trovare un buon broker è anche molto più facile e veloce che provare a fare tutto da soli!

Una volta trovato un broker sicuro e affidabile con cui scambiare materie prime, la cosa da sapere è cosa stai cercando di ottenere. In parole povere, miri ad acquistare la merce a un prezzo basso e poi venderla a un prezzo più alto ad un certo punto. La differenza tra questi prezzi è il tuo profitto. Sia che si tratti di oro, petrolio o caffè, si applica lo stesso principio di base.

La strategia e l’analisi dei grafici sono fondamentali

Quando si tratta delle basi del commercio di materie prime, è importante considerare come trovare buone opportunità di trading. La prima cosa che la maggior parte delle persone farà è redigere un piano di trading da seguire. Stabilisce varie cose come quali materie prime prevedi di negoziare e quanto rischierai per operazione. Dovrebbe anche indicare come troverai opportunità per le negoziazioni. Questo di solito viene fatto guardando l’ultimo grafico per le materie prime che intendi negoziare e vedendo cosa ti dicono.

Molti trader utilizzeranno vari indicatori tecnici (come le medie mobili) per aiutarli a trovare opportunità o tengono d’occhio modelli specifici nei movimenti dei prezzi. Alcuni terranno d’occhio anche le ultime notizie politico/economiche perché possono influenzare significativamente i prezzi delle materie prime.

Qual è la differenza tra il trading di materie prime e azioni?

Investire denaro nei mercati finanziari mondiali comporta varie scelte. Oltre a negoziare materie prime, ad esempio, puoi anche negoziare azioni. Se segui questa strada, assicurati prima di essere veloce su come ottenere un vantaggio quando fai trading di azioni. Sebbene entrambi implichino gli stessi principi generali, differiscono in alcuni modi cruciali.

Per cominciare, ciò che stai scambiando è diverso. Le materie prime sono beni fisici reali (come il grano o il cacao), ma le azioni non lo sono. Il trading di materie prime viene solitamente effettuato in tempi più brevi dalla maggior parte degli investitori per sfruttare la volatilità del mercato.

Il trading su qualsiasi mercato globale comporta il cosiddetto spread Bid/Ask. Questa è essenzialmente la differenza tra il prezzo a cui si acquista un bene e l’eventuale prezzo di vendita. Le azioni tendono ad avere spread denaro/lettera più bassi (a causa dell’elevato volume/liquidità), mentre il trading di alcune materie prime con minore liquidità/volume può portare spread denaro/lettera più ampi.

L’ultima differenza significativa nel trading di azioni e materie prime è quando il mercato è aperto. Le materie prime possono essere scambiate praticamente 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (a parte i fine settimana), ma i mercati azionari aprono e chiudono a orari prestabiliti. Ciò significa che le azioni in loro possesso possono essere scambiate solo tra quelle ore.

Il trading di materie prime è un’opzione praticabile

In verità, né il commercio di azioni né il commercio di materie prime sono migliori dell’altro. Si tratta di una scelta personale e con cui ti senti più a tuo agio a farti coinvolgere. Tuttavia, il trading di materie prime può essere spesso un po’ più volatile rispetto alle azioni, quindi vale la pena imparare le basi se segui questa strada.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here