La Spagna ordina una quarantena di due settimane per i viaggiatori in arrivo da venerdì

0
104

MADRID – La Spagna ha ordinato una quarantena di due settimane su tutti i viaggiatori che arrivano dall'estero da questo venerdì nel tentativo di impedire ai visitatori di innescare una seconda ondata di coronavirus, una mossa che danneggerà ulteriormente un settore turistico già in preda all'epidemia.

Un passeggero che indossa una maschera protettiva cammina in un'area di ritiro bagagli all'arrivo all'aeroporto di Adolfo Suarez Barajas, dopo che il governo spagnolo ha annunciato che dal 15 maggio tutte le persone che entreranno in Spagna dovranno andare in quarantena per due settimane, tra la malattia di coronavirus (COVID- 19) focolaio a Madrid, Spagna, 12 maggio 2020. REUTERS / Sergio Perez

Uno dei paesi più colpiti al mondo, la Spagna ha ampiamente controllato lo scoppio all'interno dei suoi confini e ha iniziato ad allentare il suo stretto regime di blocco.

Il rischio principale ora risiede nell'importazione di nuovi casi dall'estero, ha riferito il coordinatore per le emergenze sanitarie Fernando Simon in una conferenza stampa.

"Dobbiamo fare sforzi di prevenzione fino a quando altri paesi non raggiungeranno il livello di controllo che abbiamo raggiunto", ha detto.

I dati del ministero della salute hanno mostrato che il bilancio delle vittime giornaliero è salito a 176 martedì dal minimo di sette settimane di 123 di lunedì e portando il totale a 26.920. Ma il numero di casi diagnosticati è aumentato di appena 594 in una notte a 228.030 – il suo più piccolo aumento giornaliero in circa due mesi.

Un ordine ufficiale pubblicato martedì ha detto che la quarantena si applicherà a tutti i viaggiatori che arrivano tra il 15 maggio e il 24 maggio, quando lo stato di emergenza del paese dovrebbe concludersi.

I visitatori devono rimanere in casa, ammessi solo per generi alimentari, per visitare centri sanitari o in una "situazione di bisogno".

Saranno esentati i camionisti, gli equipaggi di aerei e navi, i lavoratori transfrontalieri e il personale sanitario che lavora in Spagna.

Il governo aveva precedentemente imposto restrizioni ai viaggi al di fuori dell'area Schengen a frontiera aperta, che comprende la maggior parte dei paesi dell'Unione Europea e di altri stati europei come la Norvegia.

L'ordine può essere prolungato con il possibile stato delle estensioni di emergenza. La Spagna ha finora esteso le sue restrizioni quattro volte da metà marzo.

TURISMO SVANTAGGIATO

Ulteriori restrizioni alla circolazione potrebbero comportare un disastro per il settore turistico vitale della Spagna, che attira circa 80 milioni di visitatori annuali e rappresenta circa il 12% del prodotto interno lordo nel secondo paese più visitato al mondo.

Gloria Guevara Manzo, amministratore delegato del World Travel and Tourism Council, ha affermato che il governo dovrebbe chiarire che la regola è destinata a durare solo finché la Spagna mantiene restrizioni ai movimenti.

"Se il parto viene revocato e questa politica di quarantena di 14 giorni viene mantenuta, sfortunatamente ciò metterebbe il paese in una posizione di svantaggio competitivo", ha detto Guevara ai giornalisti in una teleconferenza.

Le azioni di International Consolidated Airlines, proprietaria della compagnia aerea Iberia, sono diminuite dell'1,2%, negli scambi pomeridiani, mentre le azioni di Melia Hotels, il cui mercato più grande è la Spagna, sono diminuite del 4,8%.

La Spagna ha avviato un piano in quattro fasi per reprimere il blocco e punta a tornare alla normalità entro la fine di giugno. Circa metà della popolazione è passata alla Fase 1 lunedì, con caffè e bar autorizzati a riaprire i posti a sedere all'aperto con limiti di capacità.

Tuttavia, la mossa non è andata per il meglio ovunque, poiché le folle si sono formate al di fuori di alcune sbarre, in una violazione delle regole di allontanamento sociale, costringendo la polizia a chiudere gli stabilimenti in alcuni casi.

Martedì, le forze di polizia della Guardia Civil hanno dichiarato di aver riferito al volo nazionale Iberia di domenica del governo nazionale per le Isole Canarie da Madrid per aver infranto le norme di sicurezza del coronavirus sul distanziamento sociale. Dopo le denunce di alcuni passeggeri, la polizia delle Canarie ha scoperto che l'automobile era piena per oltre il 70%.