La nave da guerra degli Stati Uniti transita nello stretto di Taiwan meno di una settimana dopo le elezioni

0
68

TAIPEI – Giovedì una nave da guerra degli Stati Uniti ha navigato attraverso lo stretto di Taiwan, ha detto il ministero della difesa dell'isola, meno di una settimana dopo che il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen ha vinto la rielezione da una frana su una piattaforma di resistenza alla Cina che rivendica l'isola.

La nave ha navigato verso nord attraverso la delicata via navigabile e le forze armate di Taiwan l'hanno monitorata per tutto il giorno, ha detto il ministero in una breve dichiarazione venerdì, descrivendo la navigazione come una "missione ordinaria".

"Le persone possono riposare facilmente", ha aggiunto.

Taiwan è la questione territoriale e diplomatica più delicata della Cina e Pechino non ha mai escluso l'uso della forza per portare l'isola sotto il suo controllo. Lo stretto stretto di Taiwan che separa l'isola dalla Cina è una frequente fonte di tensione.

La Cina ha navigato la sua ultima portaerei, lo Shandong, attraverso la via navigabile due volte in vista delle elezioni di Taiwan sabato scorso.

Taiwan lo ha denunciato come tentativo di intimidazione.

La marina americana ha dichiarato che l'incrociatore di missili guidati di classe Ticonderoga USS Shiloh aveva completato un transito sullo stretto di Taiwan, senza fornire dettagli. Gli Stati Uniti hanno condotto sporadiche missioni attraverso lo stretto negli ultimi due anni.

A Pechino, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang ha affermato che il governo ha anche "attentamente monitorato" e monitorato il passaggio della nave, esortando gli Stati Uniti a "affrontare adeguatamente la questione di Taiwan in un modo che non danneggi le relazioni sino-americane e la pace e stabilità nello stretto di Taiwan ”.

Washington non ha legami formali con Taiwan, ma è obbligata per legge a fornire all'isola i mezzi per difendersi ed è la sua principale fonte di armi.

Incontrando l'ambasciatore di fatto britannico a Taiwan più tardi venerdì, il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen ha affermato che l'isola garantirà la pace nello stretto di Taiwan.

"In qualità di membro responsabile della comunità internazionale, Taiwan continuerà a dedicarsi alla protezione della pace e della stabilità nello stretto di Taiwan", ha dichiarato Tsai a Catherine Nettleton.

Sotto l'amministrazione Trump, gli Stati Uniti hanno reso prioritario rafforzare la propria difesa e altri legami con Taiwan, nonostante la rabbia cinese.

Il più grande diplomatico degli Stati Uniti a Taiwan, Brent Christensen, ha detto venerdì a un forum a Taipei che il tema del suo ufficio per quest'anno è stato "veri amici, veri progressi" e ha preso quello che sembrava essere uno scavo indiretto in Cina.

"Forse questo concetto sembra semplice, ma è importante considerare il suo significato nel contesto attuale", ha affermato Christensen, direttore dell'American Institute di Taiwan.

“Alcuni usano la copertina dell'amicizia per dominare e manipolare; promettente vantaggio reciproco ma offrendo invece estorsione; problemi di esportazione piuttosto che soluzioni ", ha aggiunto.

Christensen ha affermato che gli Stati Uniti quest'anno cercheranno di promuovere ulteriormente l'impegno di Taiwan nel mondo, cosa che l'isola ha trovato difficile a causa del blocco della partecipazione di Taiwan nella maggior parte delle organizzazioni internazionali.

"Gli Stati Uniti e Taiwan sono membri della stessa famiglia di democrazie", ha aggiunto.