La musulmana del Regno Unito che è morta “cercando di salvare” la vita di una donna salutata come un eroe

0
11

Secondo quanto riferito, Ali Abucar Ali, 20 anni, è intervenuto dopo che un pensionato è stato aggredito nella zona ovest di Londra.

Ali Abucar Ali, 20 anni, è stato accoltellato a morte nella zona ovest di Londra [Courtesy: GoFundMe]

Londra, Regno Unito – Un giovane musulmano britannico che è morto mentre, secondo quanto riferito, cercava di salvare la vita di una donna anziana viene salutato come un eroe.

Si dice che Ali Abucar Ali, 20 anni, sia intervenuto venerdì scorso per aiutare Betty Walsh, 82 anni, che era stata accoltellata e presa a pugni fuori da un negozio di kebab vicino a casa sua nel quartiere di Brentford, a ovest di Londra. Era anche a due passi dalla casa d’infanzia di Ali.

Uno studente della Kingston University con origini somale, Ali ha allenato una squadra maschile al Chiswick Gators Basketball Club.

L’incidente è avvenuto poche ore dopo quella che sarebbe stata la sua ultima sessione di coaching.

Una pagina GoFundMe creata per fare donazioni di beneficenza in onore di Ali ha superato le 90.000 sterline ($ 120.000) in soli due giorni.

Michael Kwentoh, un ex giocatore di basket internazionale junior che ha fondato il club Gators, ha incontrato Ali quando aveva 13 anni.

“Ali era la persona più genuina, leale e premurosa che abbia mai incontrato in vita mia”, ha detto Kwentoh ad Al Jazeera.

Non è stata una sorpresa per i Kwentoh che Ali abbia cercato di aiutare l’anziana donna.

“Semplicemente non si meritava quello che gli è successo. Era così innocente, così puro”, ha detto Kwentoh.

I ragazzi allenati da Ali, di età compresa tra i sei ei 10 anni, ha aggiunto Kwentoh, ricorderanno la sua gentilezza e la passione che ha instillato in loro per lo sport.

“Li ha fatti sentire come se fossero delle stelle”, ha detto. “Ti farebbe credere in te più di quanto tu creda in te stesso.”

Anche la pagina GoFundMe creata in suo onore rende omaggio alla gentilezza di Ali.

“Abbiamo perso un caro fratello, il giovane più premuroso, umile e divertente”, si legge.

Il sospettato, Norris Henry, 37 anni, è apparso lunedì alla Corte dei magistrati di Uxbridge, accusato sia dell’omicidio di Ali che del tentato omicidio di Walsh, secondo quanto riportato dalla BBC.

Mercoledì comparirà davanti alla Central Criminal Court di Londra.

Walsh rimane in ospedale, dopo aver subito un intervento chirurgico ai reni.

Kwentoh ha in programma una veglia in onore di Ali, che si terrà questo sabato. Si svolgerà in un parco vicino al luogo dell’incidente.

“Farò del mio meglio per vivere [even] un po’ come ha fatto Ali, perché anche a 40 anni, sento che mi ha insegnato molto sulla gentilezza e la pazienza”, ha detto Kwentoh.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here