La minaccia dello tsunami si allontana; la cenere vulcanica ostacola la risposta di Tonga

0
71

L’enorme nuvola di cenere che copre la nazione insulare ha impedito ai voli di sorveglianza dalla Nuova Zelanda di valutare il danno.

Un’immagine del satellite giapponese Himawari 8 mostra l’eruzione vulcanica che ha provocato uno tsunami a Tonga [NICT/ handout via AFP]

La minaccia dello tsunami intorno al Pacifico da un’enorme eruzione vulcanica sottomarina è diminuita domenica, ma un’enorme nuvola di cenere che copre la piccola nazione insulare di Tonga ha impedito ai voli di sorveglianza dalla Nuova Zelanda di valutare l’entità del danno.

Le immagini satellitari hanno mostrato la spettacolare eruzione del vulcano Hunga Tonga-Hunga Ha’apai avvenuta sabato con un pennacchio di cenere, vapore e gas che si innalzava come un fungo sopra le acque blu del Pacifico. Un boom sonico poteva essere udito fino all’Alaska.

A Tonga, ha inviato onde di tsunami che si sono infrante sulla costa e persone che si sono precipitate su un terreno più elevato.

L’eruzione ha tagliato Internet a Tonga, lasciando amici e familiari in tutto il mondo che cercavano ansiosamente di mettersi in contatto per capire se ci fossero stati feriti. Anche i siti web del governo e altre fonti ufficiali sono rimasti senza aggiornamenti domenica pomeriggio.

L'immagine satellitare mostra un'eruzione di un vulcano sottomarino nella nazione del Pacifico di TongaQuesta immagine satellitare presa da Himawari 8, un satellite meteorologico giapponese, mostra un’eruzione di un vulcano sottomarino a Tonga [NICT via AP]

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha affermato che non ci sono ancora state segnalazioni ufficiali di feriti o morti a Tonga, ma ha avvertito che le autorità non hanno ancora preso contatti con alcune aree costiere e isole minori.

“La comunicazione con Tonga rimane molto limitata. E so che questo sta causando un’enorme quantità di ansia per la comunità tongana qui”, ha detto Ardern.

Ha detto che ci sono stati danni significativi a barche e negozi lungo la costa tongana.

La capitale, Nuku’alofa, a circa 64 km (40 miglia) a sud del vulcano, era ricoperta da uno spesso strato di polvere vulcanica, ha detto Ardern, contaminando le riserve d’acqua e rendendo l’acqua dolce un bisogno vitale.

Le agenzie umanitarie hanno affermato che cenere densa e fumo hanno spinto le autorità a chiedere alle persone di indossare maschere e bere acqua in bottiglia.

Ardern ha detto che la Nuova Zelanda non è stata in grado di inviare un volo di sorveglianza su Tonga domenica perché la nuvola di cenere era alta 19 km (63.000 piedi). Ma gli sforzi continueranno lunedì, seguiti da aerei da rifornimento e navi della marina.

Mappa che mostra la posizione dell'eruzione del vulcano sottomarino nel Pacifico meridionale

Un fattore complicante in qualsiasi sforzo di aiuto internazionale è che finora Tonga è riuscita a evitare qualsiasi focolaio di COVID-19. Ardern ha detto che il personale militare della Nuova Zelanda era completamente vaccinato e disposto a seguire qualsiasi protocollo stabilito da Tonga.

Dave Snider, il coordinatore dell’allerta tsunami per il National Tsunami Warning Center di Palmer, in Alaska, ha affermato che è estremamente insolito che un’eruzione vulcanica colpisca un intero bacino oceanico e che lo spettacolo sia stato “umiliante e spaventoso”.

Robin George Andrews, giornalista scientifico, vulcanologo e autore di Super Volcanoes, ha detto ad Al Jazeera da Londra che “è stato il più energico [volcanic] esplosioni in tutto il 21° secolo”.

“Purtroppo c’è stata questa gigantesca esplosione che gli scienziati pensano sia un evento su 1.000 anni per questo tipo di vulcano. Occorrono circa 1.000 anni per ricaricarsi completamente”, ha affermato.

“Quindi è successo che si trovasse intorno a quel punto in cui ha liberato una grande quantità di magma in un modo molto esplosivo. Questo è ciò che ha creato l’esplosione che ha spinto l’atmosfera fuori strada… L’onda d’urto ha fatto il giro del mondo intero”.

Una coppia guarda una barca danneggiata in un porto turistico di Tutukaka, in Nuova ZelandaUna coppia guarda una barca danneggiata in un porto turistico di Tutukaka, in Nuova Zelanda [Tanya White/Northern Advcate/NZME via AP]

Le onde dello tsunami hanno causato danni a barche fino alla Nuova Zelanda ea Santa Cruz, in California, ma non sembravano causare danni diffusi. Snider ha affermato di prevedere che la situazione dello tsunami negli Stati Uniti e altrove continuerà a migliorare.

In precedenza erano stati emessi avvisi di tsunami per il Giappone, le Hawaii, l’Alaska e la costa del Pacifico degli Stati Uniti.

L’US Geological Survey ha stimato che l’eruzione abbia causato l’equivalente di un terremoto di magnitudo 5,8. Gli scienziati hanno affermato che gli tsunami generati dai vulcani piuttosto che dai terremoti sono relativamente rari.

Rachel Afeaki-Taumoepeau, che presiede il Tonga Business Council della Nuova Zelanda, ha detto che sperava che il livello relativamente basso delle onde dello tsunami avrebbe permesso alla maggior parte delle persone di mettersi in salvo, sebbene fosse preoccupata per coloro che vivono sulle isole più vicine al vulcano.

Ha detto che non era ancora riuscita a contattare i suoi amici e la sua famiglia a Tonga. “Preghiamo che il danno sia solo per le infrastrutture e che le persone siano in grado di raggiungere terreni più alti”.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha scritto su Twitter: “Profondamente preoccupato per la popolazione di Tonga mentre si sta riprendendo dalle conseguenze di un’eruzione vulcanica e dello tsunami. Gli Stati Uniti sono pronti a fornire supporto ai nostri vicini del Pacifico”.

Tonga ottiene Internet tramite un cavo sottomarino da Suva, Fiji. Tutta la connettività Internet con Tonga è andata persa intorno alle 18:40 ora locale di sabato, ha affermato Doug Madory, direttore dell’analisi Internet per la società di intelligence di rete Kentik.

A Tonga, che ospita circa 105.000 persone, il video pubblicato sui social media ha mostrato grandi onde che si infrangono a riva nelle zone costiere e vorticano intorno a case, chiese e altri edifici.

Un utente di Twitter chiamato Dr Faka’iloatonga Taumoefolau ha pubblicato un video che mostra le onde che si infrangono a terra.

“Può letteralmente sentire l’eruzione del vulcano, sembra piuttosto violento”, ha scritto, aggiungendo in un post successivo: “Piove di cenere e minuscoli ciottoli, l’oscurità ricopre il cielo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here