Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi La farina d'avena è buona per la gotta?

La farina d'avena è buona per la gotta?

0
550

La gotta è una forma di artrite infiammatoria che si verifica quando si accumula troppo acido urico nel sangue. Potresti avvertire un dolore improvviso e intenso all'alluce e, in casi gravi e cronici, potresti avere grumi visibili intorno alle articolazioni.

I medici sanno che la tua dieta ha molto a che fare con il rischio di gotta. Evitare cibi che causano gotta e ricchi di purine può aiutare a ridurre le riacutizzazioni di questa condizione.

Se hai l'abitudine di mangiare la farina d'avena come parte della tua routine mattutina, potresti chiederti se ti aiuta o fa male ai rischi per un attacco di gotta. Continua a leggere per scoprire la risposta.

Dovresti mangiare farina d'avena se hai la gotta?

La farina d'avena è un alimento ricco di fibre che è una buona base per aggiungere opzioni salutari come frutta, noci e miele. Tuttavia, quando si tratta di gotta, è un alimento per la colazione che dovresti limitare a pochi giorni alla settimana.

La farina d'avena ha una moderata quantità di purine

La farina d'avena ha circa 50-150 milligrammi di purine per 100 grammi di cibo. Questo mette la farina d'avena proprio nel mezzo della gamma di milligrammi per alimenti contenenti purine.

Sebbene non sia ricco di purine come carni di organo, capesante o alcuni pesci, è ancora abbastanza alto da aumentare il rischio di gotta se consumato in eccesso.

Limitare le porzioni a 2 volte a settimana

Il centro medico dell'Università di Pittsburgh raccomanda di limitare le porzioni di farina d'avena a 2 volte a settimana se si ha la gotta o si è a rischio più elevato di gotta a causa di una storia familiare della condizione.

Tuttavia, non eliminare del tutto la farina d'avena, poiché ha altri benefici per la salute. Il suo contenuto di fibre aiuta a promuovere sensazioni di pienezza e movimenti intestinali regolari. Secondo la Mayo Clinic, potrebbe persino ridurre i rischi per l'ipertensione.

In che modo il cibo influisce sulla gotta

La gotta si verifica quando si formano cristalli di acido urico in eccesso nel corpo. Si stima che il 4% degli adulti americani abbia la gotta, secondo la Arthritis Foundation.

La dieta può aumentare il rischio di una persona per la gotta perché alcuni alimenti contengono purine. Questi sono composti che il corpo scompone in acido urico e un eccesso di acido urico può portare alla gotta.

Gli alimenti ad alto contenuto di purine possono portare a un eccesso di acido urico

Alcuni alimenti e bevande nella dieta di una persona possono ridurre l'acido urico o aumentarlo. Alcuni degli alimenti e delle bevande più comuni che aumentano l'acido urico sono:

  • carne rossa
  • alcool
  • Soda
  • mollusco

Alimenti moderati contenenti purina possono essere consumati con moderazione

Tuttavia, ci sono altri alimenti moderati nelle purine che potresti voler ridurre leggermente se hai la gotta.

Se hai avuto la gotta prima, potresti non avere mai più un altro attacco di gotta. Tuttavia, circa il 60 percento delle persone che hanno avuto la gotta una volta lo avranno di nuovo.

Di conseguenza, il medico probabilmente consiglierà di evitare cibi ad alto contenuto di purine e di limitare gli alimenti a medio-purine per cercare di impedire il ritorno della gotta.

I farmaci possono anche ridurre l'acido urico

La dieta non è l'unica soluzione per ridurre la probabilità che la gotta ritorni. I medici possono anche prescrivere farmaci per aiutare a ridurre la quantità di acido urico nel corpo.

I farmaci possono essere utilizzati come misura preventiva per ridurre la produzione o aumentare l'escrezione di acido urico. I farmaci comunemente usati sono allopurinolo (Zyloprim, Lopurin) e probenecid (Benemid, Probalan).

La colchicina (Colcrys, Mitigare) è un farmaco generalmente utilizzato per ridurre il dolore durante gli attacchi di gotta acuta. Può anche essere usato insieme a farmaci preventivi per ridurre gli attacchi di gotta.

Cibi per la gotta

Fortunatamente, la maggior parte degli alimenti per la gotta sono quelli sani che fanno bene alla dieta regolare. Esempi di alimenti a basso contenuto di purine includono:

  • formaggio
  • caffè
  • uova
  • frutta
  • verdure verdi
  • latticini a basso contenuto di grassi, come yogurt o latte
  • noccioline
  • burro di arachidi

Se mangi regolarmente farina d'avena, è una buona idea bilanciarla con cibi che sai avere poche proteine. Ciò include un bicchiere di latte magro e frutta che può aggiungere sapore e sostanze nutritive.

Bere molta acqua su base giornaliera può anche aiutare a ridurre i rischi di attacchi di gotta. L'acqua extra può aiutare a eliminare l'acido urico dal tuo sistema.

Alimenti da evitare se hai la gotta

Alcuni alimenti sono molto ricchi di purine e possono contribuire a livelli elevati di acido urico nel corpo. Esempi di questi includono:

  • alcool, in particolare birra e liquori
  • alimenti e bevande contenenti fruttosio
  • aragosta
  • carni di organi, come reni, fegato, foie gras o animelle
  • scaloppine
  • piccoli pesci, come acciughe o salsa di pesce tailandese
  • bevande analcoliche zuccherate, come succhi di frutta o bibite
  • selvaggina, come fagiano, coniglio o carne di cervo

Se ti piace mangiare questi alimenti, dovresti mangiarli in quantità molto piccole. Dovrebbero essere l'eccezione nella tua dieta, non la regola.

Gli alimenti ricchi di purine aumentano il rischio di attacchi di gotta

Il consumo di cibi ad alto contenuto di purine di solito non richiede molto tempo per causare attacchi di gotta.

Secondo uno studio del 2012 pubblicato sulla rivista Annali delle malattie reumatiche, un'elevata assunzione di purina nel corso di 2 giorni aumenta i rischi di attacchi ricorrenti di gotta fino a 5 volte. Questo è rispetto a una persona che segue una dieta a basso contenuto di purine.

L'asporto

La farina d'avena non è il cibo migliore se hai la gotta, ma sicuramente non è la cosa peggiore. Se hai una storia di gotta, considera di limitarla a un paio di volte a settimana.

Seguire una dieta a basso contenuto di purine può aiutarti a ridurre il rischio di ricorrenti attacchi di gotta. Se hai ancora riacutizzazioni della gotta, parla con il tuo medico di altre soluzioni, come i farmaci.