Intorno alla Bulgaria in 7 giorni

0
82

Quando si tratta di Bulgaria, la gente conosce la sua eredità dell'Europa orientale, le sue ginnaste superstar e gli atleti di tennis e la sua più grande esportazione: il profumato olio di rose. Tuttavia, poche persone conoscono la sua posizione esatta e le idiosincrasie culturali. Nascosto tra Romania, Serbia, Grecia e Mar Nero, questo paese dei Balcani ospita alcune delle più antiche civiltà del mondo.

Quasi nessun'altra cultura al mondo unisce così perfettamente l'antichità alla modernità. Improvvisamente, la Bulgaria è progredita verso un centro tecnologicamente avanzato pur mantenendo le strutture, le rovine e le tracce delle antiche civiltà che abitavano il suo variegato paesaggio.

E diverso è. Pianure, montagne, laghi e mari adorna la sua piccola ma potente geografia. Con una popolazione di 7 milioni e un paesaggio che è percorribile in sole 6 ore, è difficile credere che un piccolo paese possa contenere così tante viste sfaccettate e mozzafiato. Tuttavia, la Bulgaria si dimostra più volte come una gemma della regione slava.

Nonostante sia possibile attraversare la Bulgaria in sole 6 ore, ci vorrà molto più tempo per assorbire davvero i luoghi. E anche allora, ci saranno ancora innumerevoli altri luoghi da vedere. Tuttavia, in soli sette giorni, puoi facilmente toccare alcune delle destinazioni più apprezzate e incredibilmente belle di questo piccolo paese.

1 ° giorno: Sofia

Sia la capitale del paese che una metropoli tentacolare, Sofia promette di non deludere. Non importa come stai entrando in Bulgaria, è probabile che Sofia sia la tua prima fermata. L'aeroporto e gli snodi dei trasporti terrestri centrali sono tutti qui. Questa città è un mix spettacolare di vecchio e nuovo, che conserva i suoi vecchi edifici e le rovine ben conservate della Tracia, pur introducendo una nuova architettura hi-tech (come i grattacieli di Capital Fort).

Cattedrale di Alexander Nevsky a Sofia, Bulgaria

All'arrivo a Sofia, la fermata principale per molti è la Cattedrale Alexander Nevsky. Questa elegante e storica cattedrale neo-bizantina è bella dentro e fuori. Una delle più grandi cattedrali ortodosse orientali del mondo, può contenere fino a 10.000 persone all'interno ed è una grande attrazione turistica.

Un'altra fermata preferita è il Central Mineral Baths, opportunamente situato nel centro della città. Questo ex museo pubblico turco trasformato in museo è una testimonianza dell'abbondanza di sorgenti minerali della città. Lo stabilimento balneare è circondato da fontane di acqua minerale calda, dove i passanti sono invitati a bere un drink o anche semplicemente a immergersi le mani.

Se stai cercando di fare un po 'di shopping e fare scorta di souvenir, la tua prossima fermata dovrebbe essere Vitosha Boulevard. Questa è la principale strada commerciale e centro commerciale della città, simile a un centro commerciale all'aperto. È dotato di negozi di design come Versace, D&G, Boss e molti altri, ma vanta anche piccoli stabilimenti mamma e pop. La parte migliore? È adornato con una moltitudine di piccoli caffè sul marciapiede dove è possibile sedersi, prendere un caffè espresso (o caffè turco, un locale preferito) e dedicarsi ad osservare la gente.

Pleven Bulgaria

2 ° giorno: Pleven

Per arrivare a Pleven da Sofia, consigliamo vivamente di prendere il treno. Certo, i vagoni del treno possono essere un po 'traballanti e abbandonati, ma fa tutto parte dell'esperienza, giusto? Il treno da Sofia a Pleven ti porta attraverso le montagne dei Balcani, dove ti godrai panorami indimenticabili. La ferrovia ricorda quella che viaggia attraverso le Alpi Svizzere, mentre ti arrampichi insieme a montagne altissime sopra di te e piccoli villaggi lungo il fiume sotto di te.

Un mio villaggio preferito personale per il passaggio è Svoge. Non solo è caratteristico, ma è anche il principale sito di produzione di una barra di cioccolato locale con lo stesso nome. Gli amanti del cioccolato unitevi!

L'attrazione principale di Pleven è il suo centro città pieno di caffetterie tipiche della Bulgaria e architettura tradizionale europea. È anche famoso per il suo Kaylaka, un grande parco urbano con un lago artificiale e numerosi stagni, caffè e ristoranti, oltre a uno zoo. Pensa a Central Park, ma più verde e molto più allettante. A differenza di Central Park, presenta le antiche rovine di una fortezza romana. Sembra che ovunque tu vada in Bulgaria, sei obbligato a vedere alcune rovine.

Veliko Tarnovo

3 ° giorno: Veliko Tarnovo

Veliko Tarnovo è a circa 2 ore di tragitto da Pleven, e forse una delle mie destinazioni preferite personali. Questa città si trova sul fiume Yantra, con le sue case e gli edifici unici e storici che si innalzano sopra e si affacciano su di essa per una vista spettacolare simile alla Riviera. Le sue tortuose strade di ciottoli, i confortevoli negozi di articoli da regalo e le affollate strade piene di venditori ti fanno sentire come a casa in questa tradizionale città europea.

La città viene spesso definita la "Città degli zar" per essere stata la dimora dei re durante il secondo impero bulgaro. Uno dei suoi punti di riferimento più spettacolari è Tsarevets, una fortezza medievale situata in cima a una collina che domina la città. Se sei disposto a salire le migliaia di gradini e rimettiti in forma dopo esserti lasciato andare alla cucina locale del paese di rakia (acquavite di frutta) e banitsa (una pasta fillo grassa che induce la colpa), vale la pena fare il trekking.

Nessebar Bulgaria

4 ° giorno: costa del Mar Nero – Balchik e Nessebar

Devi sapere che la costa del Mar Nero sarebbe una tappa obbligatoria dell'elenco. Il mare è più bello in Bulgaria – sabbie bianche, acqua calda e hotel eccezionali. Inizia a Balchik nel punto più settentrionale ed esplora il Palazzo Balchik. Affacciato sul mare, questo palazzo un tempo ospitava la regina Maria di Romania ed è costituito da un giardino botanico, una fonte sacra, un monastero e una cappella.

Dalle coste rocciose della bellissima Balchik, puoi viaggiare fino alla costa meridionale, dove ti scontrerai con la città di Nesebar. Sulla strada per Nesebar, passerai davanti al resort di fama mondiale Sunny Beach, uno dei preferiti del turismo estivo popolato da hotel di lusso, bar e discoteche.

Nesebar è situato su un istmo lungo, stretto, artificiale che raggiunge il mare. Originariamente un insediamento tracio, è noto per la sua storia colorata, dalla sua colonizzazione da parte dei greci alla sua cattura da parte degli ottomani. Prove della sua variegata storia sono visibili in tutta la penisola, accanto a moderni hotel, ristoranti e negozi di articoli da regalo.

Etar, Bulgaria

5 ° giorno: Etar

Dì addio alla costa mentre torni nell'entroterra verso le montagne. Situato nelle montagne dei Balcani è l'Etar, ufficialmente noto come il complesso architettonico-etnografico Etar. È un museo a cielo aperto che mette in mostra la vita nella vecchia Bulgaria. È dotato di vari mestieri, come la lavorazione del legno, la ceramica, il rame, il ricamo e altro ancora.

C'è anche un mulino ad acqua e una varietà di case di rinascita bulgare, con due piani e vetrate in una varietà di colori – dall'arancio vibrante al blu polvere. Se ti fermi ad assorbire l'abbondanza delle vecchie usanze bulgare, devi fare un salto per una tazza di caffè turco di sabbia preparato a mano. Le macinature di caffè fini e l'acqua vengono mescolate in un "cezve" e prodotte sulla sabbia calda, creando una birra ricca, densa e memorabile.

Plovdiv

6 ° giorno: Plovdiv

Mentre ti avvicini all'ultima tappa del tuo viaggio, è tempo di assistere allo scontro culturale che è la Bulgaria. Ecco perché devi fermarti a fare una passeggiata a Plovdiv. Plovdiv era in origine un insediamento tracio che fu successivamente conquistato da persiani, greci, celti, romani, goti, unni, bulgari, slavi, crociati e turchi. Tutto ciò rende il fatto che la città risale all'8esimomillennio a.C. sembrano piccole patate (ma non è proprio così).

Di fatto, Plovdiv è conosciuta in tutto il mondo per essere la città più antica d'Europa e una delle più antiche del mondo. Tra i suoi lussuosi centri commerciali all'aperto, casinò e ristoranti raffinati ci sono le rovine (sorpresa, sorpresa) dell'antico anfiteatro romano di Plovdiv e dello stadio romano di Plovdiv. Ospita anche la più antica istituzione accademica americana al di fuori degli Stati Uniti.

Vale la pena visitare l'anfiteatro romano di Plovdiv, noto anche come Teatro Antico di Filippopoli. Ancora oggi ospita spettacoli ed eventi artistici sotto la luce delle stelle. Al crepuscolo, quando il teatro è illuminato da luci calde che enfatizzano le sue sontuose colonne e la sua imponenza sulla città, rimarrai assolutamente incantato.

Monastero di Rila

7 ° giorno: Monastero di Rila

Questa è l'ultima fermata mentre torni verso la capitale di Sofia. Situato nei Monti Rila, il Monastero di Rila (che ospita oltre 60 monaci) è di estrema importanza culturale per il popolo bulgaro. Durante gli anni del dominio straniero, è servito come rifugio per il popolo bulgaro e un santuario per la conservazione della loro cultura.

Itinerario di 7 giorni per la Bulgaria #travel #bulgariaPrende il nome da San Ivan di Rila, un santo patrono dei bulgari e un eremita che visse in una grotta e giurò di rinunciare ai beni materiali. Il complesso è stato costruito dai suoi studenti. Nota per i viaggiatori: quando visiti il ​​monastero, assicurati di vestirti modestamente o non ti permetteranno di entrare. I pantaloncini sono vietati a tutti i costi e la tranquillità è incoraggiata.

Appena fuori dal monastero, i viaggiatori sono autorizzati a impegnarsi in attività turistiche altrimenti normali. I venditori ambulanti vendono liquori di rose e oggetti fatti a mano, così come ciambelle fritte in polvere (attenzione: preparatevi ad aspettare in fila!)

Maggiori informazioni sul cibo bulgaro: la guida definitiva alla cucina più sottovalutata.

Mentre vi godete le vostre prelibatezze, ammirate le montagne circostanti: alte, forti e stoiche come la gente del paese. Sicuramente, mentre guardi i paesaggi e i residenti della Bulgaria, sentirai un senso di orgoglio per le tue radici culturali e storiche – qualunque esse siano. La bellezza della Bulgaria è più che nelle strutture e nei dispositivi che risalgono a secoli fa, è nella sua capacità di ricordare la resistenza e le difficoltà di ogni civiltà che sono state radicate nella storia.

Mentre assumi l'idilliaco mix di rovine e grattacieli del paese, villaggi di montagna e città tentacolari, vecchie e nuove, ti verrà ricordato il valore di fare tesoro della tua storia, ma abbraccia il tuo presente.